Giorno: 20 Maggio 2019

Segnalazione prossima uscita opera

Da: Organizzatori
-“ITACA, PENELOPE E I MAIALI –
Piccola Odissea contemporanea di sogni, di amori e di barbarie”
– silloge – 2019 –
– Autore: Zairo Ferrante
– Editore: Il Foglio letterario
– Isbn o codice id: 9788876067969.

Prefazione di Michela Zanarella
La nuova raccolta di poesie di Zairo Ferrante ‘Itaca, Penelope e i maiali (piccola Odissea di sogni, di amori e di barbarie)’ si presenta come opera originale e matura. L’autore è il fondatore del DinAnimismo, movimento poetico-artistico rivoluzionario delle anime, riconosciuto come avanguardia dalla critica letteraria e sostenuto da numerosi artisti. Non è un caso, quindi, che nelle sue produzioni letterarie ci sia una continua ricerca e sperimentazione. Anche questa volta ci troviamo di fronte a un’operazione di scrittura particolarmente interessante. Già il titolo ci riporta all’Odissea, poema epico di Omero. Penelope è uno dei personaggi, moglie del re di Itaca, Odisseo o Ulisse. Rappresenta la fedeltà, poiché aspettò per vent’anni il ritorno del marito dalla guerra di Troia. Il tempo, l’attesa, la pazienza: La mitologia diventa lo strumento essenziale per riflettere in versi e per riappropriarsi del valore delle cose. Ferrante parte proprio da Omero, il poeta greco che segnò la storia con l’Iliade e l’Odissea: “Una perla sfumata, opale di rosa, si dondola/tra il mare e la terra ed accende la vita/e i vecchi ricordi”, troviamo gli echi del passato e il presente di “spietati statisti e smartphone alla mano/e monitor caldi, a creare ricchezza/e vender speranze ad esili teste”. Viene spontaneo fermarsi e pensare. La letteratura contemporanea si è concentrata spesso sul ritorno di Ulisse nelle sembianze di mendicante, il tema del riconoscimento è sempre stato essenziale. Qui il poeta utilizza momenti precisi di vicende mitiche per interrogarsi sulla società. Ecco che Omero diventa un ‘dono’ di conoscenza, un tramite ancora attuale. Si prosegue con la leggenda di Scilla e Cariddi, due mostri del mare che vivevano dentro lo stretto di Messina. Odisseo dovendo passare lo stretto, preferì rischiare di passare vicino a Scilla piuttosto che a Cariddi. Ferrante riprende il mito e lo riporta al nostro tempo raccontando ciò che accade: “dilaga il boato del vuoto, inutili voci/di bimbi e di madri, ignoti fratelli/nel cupo giaciglio si perdono e muoiono/inghiottiti in silenzio da Scilla e Cariddi”, migliaia di persone continuano a perdere la vita in mare nell’indifferenza di tutti. Il poeta lancia un monito, lo fa con parole taglienti, vere, spontanee. Sa che farlo è necessario. Utilizza la storia, la letteratura. Dovremmo apprendere dal passato per non ripetere gli stessi errori di chi ci ha preceduto. Tra le poesie l’autore lascia spazio al lettore, lo invita a interrogarsi e prendere nota dei propri pensieri. Un’idea curiosa, rara, brillante. Appare Circe, altra figura della mitologia greca, maga semidea con poteri straordinari che viveva nell’isola di Eea. Amava Odisseo e trasformò i suoi compagni in maiali. Attirava gli uomini col suo fascino, per questo il suo nome è entrato nel vocabolario come sinonimo di seduttrice. Ferrante la associa al sortilegio, a quell’attrazione dell’uomo per ‘schiere di cose, futili oggetti”. È come se la nostra società fosse stata plagiata dal consumismo. Stiamo vivendo in un’epoca in cui il bisogno sfrenato di possedere e sentirsi appagati supera ogni limite. Non poteva mancare il riferimento ai maiali che il poeta paragona agli uomini tutti uguali, omologati al sistema. È un viaggio omerico moderno quello di Ferrante: Da Polifemo ad Argo, dalle sirene ad Eumeo, il suo è un percorso di esplorazione dell’esistenza e dell’umanità con i suoi limiti. Non è facile ritrovarsi. Non è impossibile riconoscersi. Il poeta ci offre la parola come strumento di rinascita. La poesia è un dono così come lo è la vita. “La felicità continua ad esistere con noi e con tutto l’Universo”. Ferrante ci chiede impegno per non dimenticarlo.

SCILLA E CARIDDI: IL VUOTO
(Versi estratti dalla Raccolta)

Fili d’argento si tessono sullo specchio
dell’acqua baciata da un soffio di luna.
Placide acque si scorgono a prua frattanto
che figli di un Dio minore s’ammassano
e spingono e sperano e piangono.
Beffardi sorridono i porci acclamati dal volgo
perfino Poseido, attonito, di spalle si volta.
Nessuno li ascolta, si sbattono porte,
come tombe di morte si serrano i porti.
E intanto s’espande il fragore del nulla,
dilaga il boato del vuoto, inutili voci
di bimbi e di madri, ignoti fratelli
nel cupo giaciglio si perdono e muoiono
inghiottiti in silenzio da Scilla e Cariddi.

Zairo Ferrante, nato ad Aquara (Sa) nel 1983, è Medico Radiologo a Ferrara dove ha conseguito laurea e specializzazione. In ambito poetico e letterario nel 2009 ha fondato il “DinAnimismo”, un movimento poetico/artistico già riconosciuto come neo-avanguardia da una parte della critica letteraria. Ha pubblicato tre libri di prosa e Poesia: “D’amore, di sogni e di altre follie” (este edition 2009), “I bisbigli di un’anima muta” (CSA editrice 2011) e “Come polvere di cassetti” (David and Matthaus 2015). E’ possibile leggere suoi scritti su molteplici riviste e periodici culturali on-line e cartacei. Alcune sue poesie sono state inserite in antologie collettive ed anche tradotte in Inglese, Spagnolo e Francese. Ha ottenuto diversi riconoscimenti e premi sia in Italia che all’Estero.
Link utili:
https://sito.libero.it/zairoferrante/
https://e-bookdinanimismo.myblog.it/

 

gatta-gattina-ritrovata-riccardo-bonfatti

Indignato

La nostra città sta guastandosi irrimediabilmente.
La mattina di sabato ho visto l’amico-artista Gianni Guidi che mi racconta come questa notte nella sua via in centro a Ferrara qualcuno abbia sparato con una carabina al suo gattino ferendolo seriamente. Un gesto che definire schifoso è pleonastico. Trasportato all’ospedale degli anmali ha subito un intervento onerosissimo che-sembra- gli abbia salvato la vita. Ma è possibile che succedano atti di una crudeltà simile?
Esprimo la mia indignazione invitando i cittadini che ancora ragionano ad attivarsi affinché questo indegno fatto sia denunciato e reso inocuo l’orrido sparatore.

Presentazione alla libreria Feltrinelli

Da: Libreria Feltrinelli Ferrara
MERCOLEDI’ 22 MAGGIO ALLE ORE 18 PRESSO LA LIBRERIA FELTRINELLI DI FERRARA
ANDREA SALETTI
web marketing manager di Pronesis srl, consulente e formatore di neuromarketing e psicologia della persuasione applicati al web

presenterà il suo libro :
“ NEUROMARKETING E SCIENZE COGNITIVE , PER VENDERE DI PIU’ SUL WEB “ Edizioni Flaccovio.

Dialoga con l’autore RICCARDO SCANDELLARI, marketer e giornalista ferrarese.
IL LIBRO.
Durante ogni fase che porta a compiere un acquisto sul web ognuno di noi vive una sequenza di stati d’animo comuni e prevedibili. Tramite il modello mentale dell’Emotional Journey imparerai a conoscere l’esatta natura di questi momenti emotivi e a utilizzare le informazioni in tuo possesso per attirare gli utenti, coinvolgerli e dare loro una esperienza di acquisto ideale sul tuo sito. Questo libro ti dimostrerà come discipline affascinanti come neuroscienze, psicologia della persuasione, scienze cognitive applicate alla comunicazione possano migliorare esponenzialmente il tasso di conversione di un business online.

Dibattito: maipiù mafie con viceministro Vittorio Ferraresi 22 Maggio ore 21,00 piazza Trento e Trieste

Da: Organizzatori
Vittorio Ferraresi, sottosegretario alla Giustizia, parteciperà con i candidati alle elezioni europee Sabrina Pignedoli e Claudio Fochi ad un interessante dibattito sul tema ormai sempre più famigliare delle infiltrazioni mafiose nel nostro territorio. Sabrina Pignedoli, autrice del libro OPERAZIONE AEMILIA, capolista del Movimento alle prossime elezioni europee ci parlerà di come la ndrangheta calabrese sia ormai arrivata in quasi tutta Europa e di come il recente processo denominato Aemilia stia scoperchiando situazioni di malaffare fino a pochi anni fa impensabili alle nostre latitudini. Il vice ministro Ferraresi ci illustrerà come a livello legislativo il Movimento 5 Stelle Nazionale cerchi di dare risposte attraverso leggi come la spazzacorrotti che ha dato un vero segnale di discontinuità con i governi precedenti.
Il convegno è organizzato dal Movimento 5 Stelle di Ferrara in occasione delle imminenti elezioni comunali ed europee. L’appuntamento è per Mercoledì 22 Maggio alle ore 21,00 presso il Palco di Piazza Trento e Trieste.

Presentazione programma Sanità del Movimento 5 Stelle Martedì 21 Maggio ore 18,00

Da: Organizzatori
Presentazione programma Sanità del Movimento 5 Stelle Martedì 21 Maggio ore 18,00 presso la sala Convitto del Factory Grisù in Via Poledrelli, 21

Raffaella Sensoli, consigliere regionale (comissione Sanità) ed i candidati consiglieri, del Movimento 5 Stelle che si occupano di sanità e salute saranno lieti di accogliere i cittadini che vorranno conoscere quanto bolle in pentola nel programma elettorale del Movimento 5 Stelle. La salute è, come ovvio, uno dei dei bisogni essenziali delle persone e quando si ha necessità dei servizi, che il sistema sanitario mette a disposizione, incominciano spesso i guai. Basti pensare alle ore spese per un intervento al pronto soccorso. Una delle prerogative del Movimento è, da sempre, quella della democrazia dal basso ed è per questo che riteniamo che la voce dei cittadini debba essere la prima ad essere ascoltata.
Il convegno è organizzato dal Movimento 5 Stelle di Ferrara in occasione delle imminenti elezioni comunali ed europee.

Al termine dell’inconstro, 19,30, seguirà una riunione organizzative dei rappresentanti di lista del Movimento.

Incontro dibattito su IN-sicurezza Ferrara 20 Maggio ore 21,00

Da: Organizzatori
SI PARLA DI SICUREZZA REALE E PERCEPITA CON IL MOVIMENTO 5 STELLE

I candidati alle Europee del Movimento 5 Stelle: Alessandra Guatteri e Claudio Fochi, coadiuvati dal dr. Ezio Roi ex pretore della Repubblica e da Lorenzo Marcucci, consigliere comunale uscente e attivista GAD affronteranno le tematiche inerenti alla sicurezza che, fasce di popolazione sempre più estese, ritengono essere uno dei problemi ancora irrisolti della nostra epoca. Alessandra Guatteri è consigliere uscente del comune di Reggio Emilia e nella sua carriera ha subito spesso minacce, che scoraggerebbero chiunque a continuare la propria attività pubblica. Ci spiegherà quali anticorpi produrre per evitare, come amministratore, di cadere nella rete di persone senza scrupoli, che arrivano alle minacce fisiche per ottenere privilegi non dovuti. Il convegno è organizzato dal Movimento 5 Stelle di Ferrara in occasione delle imminenti elezioni comunali ed europee. L’appuntamento è per Lunedì 20 Maggio alle ore 21,00 presso lo spazio Grisù nella sala Convitto sita al primo piano dello stabile di via Poledrelli, 21.

Martedì 21/5 alle 18 Monica Pelliccia e Adelina Zarlenga presentano il libro “La rivoluzione delle api. Come salvare l’alimentazione e l’agricoltura nel mondo” presso libreria Ibs+Libraccio Ferrara

Da: Eventi Ferrara
Dialoga con le autrici Giorgia Pizzirani

Quanto contano per noi le api? Si stima che, in termini economici, il loro contributo alla produzione agricola mondiale valga circa duecento miliardi di dollari. Ma il loro ruolo nei delicati equilibri ambientali in realtà non ha prezzo. Le api contribuiscono infatti in modo determinante, con precisione chirurgica e inimitabile, all’impollinazione, e quindi alla produzione agricola e alla nutrizione globale. Da alcuni anni però i cambiamenti climatici e l’abuso di pesticidi in agricoltura le stanno uccidendo in gran quantità, rischiando di comprometterne la presenza in molte aree del pianeta. La minaccia è gravissima, ma molto si può ancora fare. In un’inchiesta condotta da un capo all’altro del mondo, questo libro raccoglie le storie avvincenti dei paladini delle api: apicoltrici e apicoltori, contadine e agricoltori che lottano per salvare gli impollinatori e dare nuove speranze al futuro di un pianeta compromesso.

Monica Pelliccia è giornalista freelance. È specializzata in questioni sociali e ambientali, specialmente su tematiche come la tutela della biodiversità, i diritti delle donne, le migrazioni climatiche, le popolazioni indigene e l’agroecologia. Ha realizzato reportage da India, Honduras, Brasile, Cambogia, Ecuador, pubblicati su testate italiane e internazionali.

Adelina Zarlenga è giornalista freelance. Scrive articoli e reportage, pubblicati su testate italiane e internazionali, prediligendo temi legati alla tutela dell’ambiente, all’agricoltura, all’alimentazione e al sociale. Svolge anche attività di ufficio stampa, in particolare nel settore dell’ecologia e dei viaggi.

Mercoledì 22/5 alle 18 Mauro Mazzoni presenta il libro “I sette diavoli del signor Giulio” presso libreria Ibs+Libraccio Ferrara

Da: Eventi Ferrara
Dialoga con l’autore Anna Maria Quarzi

Giulio, da tutti definito come un animale selvatico, figlio di una prostituta e destinato ad una vita da contadino, viene avvicinato quando ancora era bambino, da una giovane ed elegante signora che gli farà dono di sette amici, i sette diavoli del titolo, che nell’arco della sua esistenza gli sconvolgeranno la vita nel bene, tanto quanto nel male.

Mauro Mazzoni psicoterapeuta. Ha collaborato col servizio di sessuologia clinica dell’Università di Bologna e con case di cura private in ambito psichiatrico. È membro didatta del C.I.S., Centro italiano di sessuologia, e membro dell’Associazione medica italiana per lo studio dell’ipnosi. Ha pubblicato scritti a carattere scientifico. Grande appassionato di storia, ha pubblicato il suo primo romanzo Il segreto del re per Pendragon (2014), unendo la sua competenza clinica al gusto dell’avventura.

L’Alda Costa per la Settimana della Musica nella Scuola. Eventi dal 21 maggio al 4 giugno.

Da: Istituto Comprensivo 2
Si avvia al termine anche l’edizione 2018/2019 di Alda Costa in Musica con le manifestazioni di fine anno scolastico. Martedì 21 maggio alle 14.30 e mercoledì 22 alle 10.30 ed alle 14.30 la Sala Estense ospiterà la nona edizione della Maratona musicale dell’Istituto Comprensivo di via Previati. Le classi seconde e terze Costa, e le classi quarte e quinte delle primarie Costa, Guarini e Manzoni preparate da Anna Maria Laudicina, Gianluigi Cavallari e Valeria Astolfi proporranno canti didattici e composizioni per strumentario Orff, accompagnate dai docenti e dagli allievi dell’Indirizzo Musicale Boiardo. Il progetto musicale di istituto, giunto al decimo anno consecutivo e come di consueto collegato alla Settimana Nazionale della Musica a Scuola, proseguirà poi nella sede di via Benvenuto Tisi, che ospiterà tutti gli eventi musicali successivi. Giovedì 23 maggio alle 17.30 sarà la volta dell’ultimo saggio finale degli allievi di strumento delle scuole primarie. I corsi, organizzati dalla Cooperativa il Germoglio, sono quelli di chitarra, flauto traverso, pianoforte, violino e propedeutica musicale; saranno di scena gli allievi di Luca Trabanelli e Filippo Benvenuti. Le attività dell’Istituto Comprensivo Alda Costa si concluderanno alla Boiardo con i saggi di strumento di tutti gli allievi dell’Indirizzo Musicale dalla prima alla terza classe di strumento. Lunedì 27 maggio e martedì 28 sarà la volta degli allievi di pianoforte, mercoledì 29 toccherà a quelli di flauto traverso di Valeria Astolfi, venerdì 31 alla chitarra (Giulio Arnofi e Agostino Maiurano) e la classe di violino di Gianluigi Cavallari concluderà martedì 4 agiugno. Tutti gli appuntamenti inizieranno alle ore 17.

qualita-della-vita

Oggi alle 18.30 mobilitazione in piazza Nettuno a Bologna e sciopero della fame per Radio Radicale

Da: Organizzatori
“Per la vita e la storia di Radio Radicale, la nostra storia:

Oggi molti di noi inizieranno una lotta nonviolenta e sciopero della fame a staffetta e alle ore 18.30 nel giorno della fine della convenzione con l’emittente radiofonica, ci ritroveremo in piazza Nettuno con associazioni, partiti, cittadini e ascoltatori, per manifestare il nostro dissenso.
Saremo in piazza Nettuno a diffondere l’audio di Radio Radicale e del Requiem di Mozart, che dai tempi della lotta contro lo sterminio per fame nel mondo accompagna le trasmissioni, e che oggi potrebbe suonare a lutto per la morte di Radio Radicale, una voce libera che rischia di essere spenta per sempre.
Al termine degli interventi di quanti vorranno partecipare, tutti i presenti indosseranno un bavaglio, per quella che da sempre è la radio del “conoscere per deliberare”, la radio che in una voce dà spazio a tutte le voci, la radio che parla e che ascolta.
Saremo in piazza per chiedere di garantire il servizio pubblico che ha portato le istituzioni nelle case dei cittadini, che negli anni ha mandato in onda oltre 430000 registrazioni, 12000 sedute di aula tra camera e senato, 10000 sedute di commissioni parlamentari, 3000 congressi di partiti, associazioni e sindacati; 7000 comizi e manifestazioni, più di tredicimila convegni; 26000 dibattiti e presentazioni di libri; 20000 conferenze stampa, 85000 interviste, 21000 udienze di processi.

Invitiamo associazioni, partiti, giornalisti e cittadini a partecipare a questa iniziativa.
Aderisci e segnalaci la tua partecipazione al #3387623923.

Radio Radicale è molto di più di una semplice radio, è la memoria di questo paese.

Promotori Radicali – Bologna e Radicali Italiani

aderiscono:

Arci Gay
Antigone Emilia Romagna
Camera Penale di Bologna “Franco Bricola”
Cellula Coscioni Bologna
Extrema Ratio
Federazione dei Verdi
Forza Italia Bologna
Giovani Democratici Bologna
ISSUE – Iniziativa Studentesca per gli Stati Uniti d’Europa
Italia in Comune Bologna
Movimento Europeo
PSI Bologna
Partito Democratico Di Bologna
Più Europa
Più Europa Bologna
Sinistra Universitaria Bologna
l’UNIversiTÀ”

Orari per rilascio tessere elettorali

Da: Ufficio Comunicazione Comune di Copparo
Copparo – orari per rilascio tessere elettorali
L’Ufficio Elettorale del Comune di Copparo, in occasione delle elezioni Europee e Amministrative del 26 maggio, comunica gli orari di apertura per il rilascio delle tessere elettorali e dei relativi duplicati: da martedì 21 a giovedì 23 maggio dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18; venerdì 24 e sabato 25 maggio orario continuato dalle 9 alle 18; domenica 26 maggio orario continuato dalle 7 alle 23.
Si invitano gli elettori a verificare per tempo la validità della propria tessera elettorale, al fine di evitare code all’Ufficio Elettorale nell’ultimo giorno disponibile.

Concerto acustico di Luca Bretta

Da: Ferrara Cambia
Martedì 21 maggio 2019 alle ore 18.30, al Cafè Noir, Largo Castello, 16, si terrà “Il CAMBIAmento, PAROLE E MUSICA” con il musicista e cantautore Luca Bretta. L’evento è organizzato da Maria Grazia Campantico e Andrea Maggi, candidati nella Lista civica “Ferrara Cambia” che alterneranno interventi letterari alla musica.
Luca Bretta, autore di cliccatissimi video-single su YouTube (oltre 150.000 views) , con oltre 200 esibizioni live in appena tre anni di carriera con aperture a Gue Pequeno, Emis Killa, Luca Carboni e tanti altri) torna ad animare la città con un evento unico nel suo genere, con ingresso libero e gratuito.

Un’occasione speciale per il cantautore di “Studio a FE” e “Gli anni d’oro di Unife” che hanno fatto diventare Ferrara ‘virale’ sui social network, che anticipa: “La mia musica viaggia tra il pop e il rock con moltissimi spunti autobiografici: molte mie canzoni prendono spunto da esperienze vissute in prima persona e per questo ho pensato a una scaletta che rifletta anche cronologicamente il mio percorso di vita e che mi permetta di illustrare la mia evoluzione e quindi il cambiamento”.

“La Regione intervenga con massima urgenza sulla nostra Costa” – l’intervento di Vitali, presidente Ascom Comacchio

Da: Ufficio Stampa Ascom Ferrara
La forte ondata di maltempo che si è abbattuta in questi ultimi giorni sulla provincia di Ferrara ed in particolare sui Lidi induce alcune riflessioni al presidente di Ascom Confcommercio Comacchio, Gianfranco Vitali: “Al di là dei pesanti e mancati introiti di questi ultimi due weekend (stimabili in almeno un milione di euro per ciascuno), somme non più recuperabili, e al di là ovviamente delle difficoltà croniche quanto insopportabili in questo territorio, oggetto di mareggiate che mangiano la nostra battigia e per le quali chiediamo con la massima urgenza risposte concrete dalla Regione come aveva del resto promesso in più occasioni, credo sia importante cercare di dare anche risposte propositive per superare questa impasse. Ora più che mai è necessario e urgente attivare un tavolo tecnico e di coordinamento con l’ente comunale e le Associazioni per definire una strategia complessiva operativa di eventi di bella caratura nazionale (culturale, musicale e sportiva…) per attrarre turisti in modo sistematico e continuo, con una promozione pubblicitaria adeguata e capillare: penso, ad esempio, alla Mille Miglia e al Giro d’Italia, perché si vada oltre il semplice passaggio. Altrove, e mi riferisco alla vicina Romagna, si lavora in questa direzione e infatti si ottengono risultati. Dobbiamo andare al di là del dato meteorologico che non può più essere il solo elemento di riferimento. Bisogna creare una serie di eventi importanti che siano momenti di richiamo a prescindere dalle variabili atmosferiche, di cui altrimenti rimarremo sempre in balia, con una stagione balneare 2019 che a questo punto sarà davvero difficile da recuperare anche se dovessimo avere un autunno mite”.

Presentazione programma cultura e turismo Italia in Comune

Da: Informazioni Alberto Bova
“C’è chi dice che con la cultura non si mangia. E io invece dico che si mangia, si beve e si dorme: è con la cultura, e il turismo, che Ferrara può rilanciarsi”. Così il candidato sindaco per la lista Italia in Comune – Ferrara Concreta Alberto Bova presenta la tavola rotonda organizzata ieri 18 maggio al bar pasticceria B70 per illustrare il programma elettorale dedicato a cultura e turismo. “Ci sono elementi geografici che possono favorirci – continua Bova – Ferrara è a poca distanza da centri saturi come Venezia e Firenze, e bisogna lavorare per inserirsi in queste tratte. In città la permanenza media dei turisti è di un giorno e qualche ora, le presenze sono circa 500000 come negli anni pre-terremoto: sono buoni dati ma dobbiamo migliorare molto”.

“Si è ormai resa necessaria una nuova politica locale per la cultura”, dichiara quindi il candidato sindaco Bova. Due le direttive di intervento: “una gestione culturale a vocazione internazionale – evidenziano i relatori Massimo Marchetti e Cosimo Copertino – e l’uso di nuove tecnologie per lo sviluppo del turismo”. La proposta di Italia in Comune è infatti quella di lavorare sulla profilazione dei turisti a partire dall’analisi dei data: “questo significa lavorare con l’Ateneo, le associazioni di categoria e la Camera di Commercio per conoscere statistiche di permanenza, turismo di prossimità, itinerari, flussi e poter intervenire con efficacia”. Si propone poi l’istituzione di un “polo culturale – evidenzia la candidata al Consiglio Comunale Morena Morelli – per una promozione fattiva delle attività culturali: immaginiamo un ufficio che lavori sotto la guida dell’Assessorato e che sia capace di mettere in campo azioni pratiche per il turismo come la creazione di pacchetti specifici per migliorare i dati di permanenza dei visitatori in città”. Il rilancio della città estense non può prescindere dalla ricerca di un respiro internazionale. “Questo significa – illustrano i relatori – ripensare al polo museale, che è centrale nel sistema ferrarese, magari con l’apertura di altri canali come quello del contemporaneo. Un esempio? La valorizzazione effettiva del PAC (Padiglione Arte Contemporanea) e la progettazione di Palazzo Prosperi-Sacrati come Museo”. Ma si dovrà intervenire anche “su cose molto più semplici, eppure mancanti – evidenziano all’unisono – come l’efficacia e l’efficienza della segnaletica turistica”. La riprogettazione del ‘sistema cultura’ ferrarese deve però tener conto del venire meno di un soggetto sponsor fondamentale come Carife: a riguardo riveste primaria importanza l’istituzione di una di figura professionale a cui si deleghi “la razionalizzazione della ricerca di fondi e sponsor per intercettare così l’interesse del tessuto economico ferrarese: dobbiamo rispondere all’urgenza dei finanziamenti con una reale collaborazione tra Pubblico e privato”, spiega la candidata Morelli.

Italia in Comune individua anche un altro ambito di intervento: il decentramento delle attività culturali. Lo spiegano le candidate al Consiglio Comunale Tiziana Agosti e Carlotta Simone: “bisogna rivitalizzare le periferie non solo sostenendo le piccole attività commerciali decentrate ma anche la cultura fuori Mura, favorendo una creatività già presente e portando nuove attività. Questo, va da sé, comporta la necessità di un ampliamento del trasporto pubblico, una delle proposte nel programma di Italia in Comune. Noi vogliamo un cambiamento vero e proprio nella frequentazione dei luoghi: non ci sono solo i luoghi del centro città, i molti spazi comunali decentrati potrebbero ospitare laboratori, spettacoli, eventi che ora si svolgono tra le sole vie del centro”. Tra le proposte, anche l’istituzione di un festival itinerante per la promozione di musicisti locali e la valorizzazione delle culture emergenti come quelle che si esplicano nelle arti visive, in un’ottica di riqualificazione urbana, coesione sociale e ampliamento dell’offerta culturale cittadina.

Lista civica “innovaFE”

Da: Organizzatori
La cronaca di oggi segnala un nuovo episodio di maltrattamento di animali avvenuto venerdì notte nel pieno centro storico estense; a farne le spese Mirto, un gatto che, per fortuna, non senza un costoso e delicato intervento chirurgico, è riuscito a salvarsi. Sempre quest’anno, il 31 marzo, a Ferrara si era tenuto un sit-in contro la violenza sugli animali, organizzato da quattordici associazioni animaliste ferraresi allo scopo di far conoscere i tre episodi di violenza nei confronti degli animali registrati nella provincia nel giro di pochissimo tempo: una gatta appartenente ad una colonia felina a Boara uccisa con un colpo d’arma da fuoco, un cane di proprietà ucciso a colpi di forbice a Copparo e due pony di proprietà seviziati ad Argenta. 
Il 13 maggio scorso la lista civica “innovaFe” ha organizzato una conferenza stampa proprio per sottolineare la priorità del mondo animale dedicata all’interno del proprio programma elettorale ed in particolare l’importanza di aver inserito, nello stesso programma politico, l’obiettivo di aderire e promuovere il progetto “Link”, di cui la Dott.ssa Francesca Sorcinelli, ospite nel corso della conferenza stessa, ne è la promotrice. La Dott.ssa Sorcinelli aveva spiegato nel corso dell’evento, ai giornalisti presenti che esiste una letteratura scientifica sconfinata che studia  la stretta correlazione tra maltrattamento ed uccisione degli animali, violenza interpersonale ed ogni altra condotta antisociale e criminale e ha colto l’occasione di ringraziare InnovaFe in quanto finalmente la politica comincia a capire l’importanza di inserire il Contrasto e trattamento del LINK nei propri Programmi Elettorali. Tra gli obiettivi di “innovaFe” vi è senza dubbio la sottoscrizione  del Protocollo Link, orgoglioso esempio di una Italia che sente la necessità di distinguersi in quanto avanguardia nel trattamento della violenza su animali come reato da contrastare di per sé e a prevenzione della violenza interpersonale, del disagio minorile e della criminalità in genere, contrapponendosi alla retrograda e socialmente pericolosa mentalità del “tanto sono solo animali”.

Oggi flash mob per Radio Radicale: tutti imbavagliati e tutti a terra

Da: Organizzatori
Per la vita di Radio Radicale +Europa organizza un FLASH MOB in Piazza, al Volto del Cavallo, aperto a tutti quelli che si vogliono unire. Oggi, lunedì 20 alle ore 19.00. In questo Flash Mob, aperto a tutti, i presenti si sdraieranno a terra e indosseranno un bavaglio, per quella che da sempre è la radio del “conoscere per deliberare”, la radio che in una voce dà spazio a tutte le voci, la radio che parla e che ascolta.

Lettera di saluto del commissario prefettizio Adriana Sabato

Da: Organizzatori
Cari cittadini,
l’incarico di Commissario Prefettizio del Comune di Tresignana è ormai giunto al termine.
Dopo cinque mesi dal mio arrivo in veste di Commissario prefettizio mi accingo a riconsegnare la responsabilità dell’amministrazione di questo Comune ai prossimi amministratori.
È stata una esperienza breve ma impegnativa ed intensa durante la quale ho cercato in ogni occasione di promuovere soluzioni basate sull’interesse comune, sui fondamentali principi della legalità e della trasparenza. 
Ho lavorato soprattutto per precostituire a favore dei prossimi amministratori una solida base organizzativa, amministrativa e contabile sulla quale poter progettare il futuro di Tresignana.
Un’attività “certificata” dall’adozione di numerosi atti amministrativi: 90 delibere, 16 Regolamenti comunali, 21 decreti, l’approvazione del Bilancio di previsione 2019 e dei bilanci consuntivi del 2018.
Ho sostenuto anche la presenza del nuovo sito del Comune, essenziale strumento di comunicazione ma anche di identità.
Ho portato avanti i lavori pubblici già avviati e altri ne ho avviati, tra i quali quello relativo alla videosorveglianza cittadina.
Tutto ciò è stato possibile grazie al lavoro di collaboratori e dipendenti che hanno sostenuto il mio lavoro ed ai quali va il mio grazie, insieme all’invito a mantenere alto il proprio impegno.
Intendo inoltre rivolgere, con un pizzico di commozione, un affettuoso saluto a tutti i cittadini ed a quanti in questi mesi mi hanno sostenuto con semplicità e affettuosa vicinanza.
Porterò nel cuore la comunità di Tresignana, nella quale ho vissuto una esperienza particolarmente significativa della mia carriera, ed a cui auguro di partecipare in maniera consapevole alla vita amministrativa, superando, nella comune passione per la propria terra, ogni individualismo ed ogni campanilismo.

Tresignana 20 maggio 2019

Il Commissario Prefettizio
Adriana Sabato

Danze dell’Ottocento al Ridotto, sabato 18 maggio

Da: Organizzatori
Invitato dall’associazione Bal’danza a partecipare al progetto “Aria di salotto”, sabato 18 maggio il Circolo Ferrarese della Società di Danza ha affascinato il pubblico del Ridotto, convenuto per ascoltare il giovane e bravissimo pianista ferrarese Riccardo Martinelli, facendo rivivere nell’intervallo fra il primo e il secondo tempo del concerto le più famose danze ottocentesche.

Quattro coppie, guidate dall’insegnante e direttore artistico Simonetta Balsamo, hanno danzato su musica registrata il valzer “La gazza ladra” di G. Rossini, la contraddanza su “I Martiri” di G. Donizetti, la mazurka “La Flora” di Josef Strauss, il valzer “à la Paganini” di Johann Strauss padre e infine, della quadriglia “Lo Zingaro Barone” di Johann Strauss figlio, la pantomima e il galop finale suscitando l’entusiasmo del pubblico per la bravura e la grazia dell’interpretazione e per la bellezza degli abiti indossati, ispirati a modelli dell’epoca.

La Società di Danza è la Federazione nazionale culturale diretta da Fabio Mollica che dal 1991 si occupa di studio, pratica e diffusione della danza storica e in particolare delle danze di società europee dell’Ottocento. Le danze sono ricostruite sulla base dello studio dei manuali di danza ottocentesca europea e riproposte in coreografie di gruppo in cui, come è stato mostrato nel corso di questa esibizione, ogni singolo danzatore è in continua relazione con l’intero gruppo.
La Federazione è composta da Circoli presenti in oltre 50 città italiane, fra cui Ferrara. Nel corso dell’anno tutti i Circoli studiano le stesse danze e coreografie, e questo permette ai danzatori di ogni parte d’Italia di partecipare, se lo desiderano, ai Gran Balli organizzati a turno nelle diverse città, in palazzi sempre molto belli e significativi dal punto di vista storico e artistico.

Per ulteriori informazioni si prega di scrivere a ferrara@societadidanza.it o di telefonare al numero 366 8293700. Sito web www.societadidanzaferrara.it

Sagra della Canocchia – in 1500 allo Stand Gastronomico nonostante il maltempo

Da: Organizzatori
POCO PIU’ DI 1500 OSPITI ALLO STAND NEL PRIMO WEEK END DELLA KERMESSE
Carli: “Partenza difficile per la Sagra 2019, ma non demordiamo”

“Sono state giornate difficili ma, come un po’ tutte le genti di mare, non ci facciamo piegare da difficoltà ed intemperie…nella speranza che il prossimo week end regali qualche scorcio di sole e caldo in più”.
Week end inaugurale alquanto complicato per la Sagra della Canocchia e della Seppia 2019. Ma Lorena Carli, la presidente del Consorzio L’Alba – il consorzio degli operatori commerciali e turistici che organizza la kermesse di Porto Garibaldi in collaborazione con la Cooperativa Piccola e Grande Pesca – prova comunque a sorridere. “Anche perché – sottolinea – non possiamo che ringraziare quei veri e propri aficionados, arrivati spesso da lontano e che, ‘armati’ di ombrelli ed impermeabili, sabato hanno sfidato vento e pioggia per venirci a trovare”. Grazie anche alle migliorate condizioni meteo, il numero degli ospiti serviti allo Stand Gastronomico allestito di fronte al Mercato Ittico durante il fine settimana dovrebbe attestarsi poco oltre quota 1500 ed anche le iniziative collaterali – dopo rinvii e cancellazioni in serie che hanno falcidiati il cartellone di escursioni e spettacoli – sono ripartite, a partire dall’affollatissimo tour guidato con Giacomo Rizzati alla scoperta di storia, curiosità e ‘luoghi della pesca’ lungo il PortoCanale e dal cooking show di Giordano Turri ospitato nella suggestiva cornice del Parco di Villa Bellini.
“E proprio perché orgoglio e determinazione sono peculiari della nostra gente – conclude Lorena Carli – si sta già lavorando non solo per confermare gli eventi già programmati per il prossimo week end ma anche recuperare almeno alcuni di quelli annullati, a partire dallo spettacolo dedicato al Centenario nel cambio di denominazione dall’originaria Magnavacca all’odierna Porto Garibaldi che vedrà in scena, insieme alla ‘Famia ad Magnavaca’ i ragazzi dell’Istituto Comprensivo.

Modonesi e i candidati della Lista Gente Amodo hanno incontrato i professionisti della sanità

Da: Informazioni Aldo Sindaco
Modonesi e i candidati della Lista Gente Amodo hanno incontrato i professionisti della sanità: “Spazio alla novità dell’infermiere di comunità e al potenziamento dei servizi alla Casa della Salute”

Davanti a una platea affollata, Aldo Modonesi e il gruppo sanità dei candidati in Consiglio Comunale della lista Gente Amodo hanno affrontato il tema della salute a Ferrara in vista delle elezioni di domenica prossima, 26 maggio. Presenti al centro sociale Il Parco tanti professionisti della sanità chiamati da Gabriele Anania, Chiara Benvenuti, Gianluca Lodi, Luca Paganini, Mirco Santini e Davide Trombetta.
Affrontati i grandi temi come la necessaria integrazione tra le aziende Usl e quella Ospedaliera, il rafforzamento e potenziamento dei servizi della Casa della Salute San Rocco, compresi gli ambulatori della cronicità e la guardia medica, al fine anche di ridurre gli accessi al pronto soccorso.
Spazio anche alle novità con la proposta di istituire una nuova figura: quella dell’infermiere di comunità quale punto di riferimento soprattutto per le frazioni e i quartieri lontani dal centro.
“Un ruolo integrato con il medico di famiglia, con gli infermieri della Casa della Salute e con l’assistente sociale. Un professionista che fornisce una prima risposta sanitaria di base (iniezioni, medicazioni, prelievi…) in collaborazione con i medici curanti, effettua interventi di prevenzione sulle singole persone e sui gruppi. È vicino alle persone, le conosce ed è conosciuto, crea un rapporto di prossimità e fiducia, può facilitare i percorsi sanitari e sociosanitari. Lavorerà in stretto contatto con gli operatori dell’Ufficio Mobile del Comune anche per prenotare visite e attivare il fascicolo sanitario elettronico” hanno sottolineato i relatori.
“Vogliamo anche sostenere i nuovi medici di famiglia nelle frazioni mettendo a disposizione locali comunali gratuitamente, o con agevolazioni fiscali comunali per ambulatori privati – ha aggiunto Modonesi che punta molto anche alle modalità per – favorire la permanenza a Ferrara dei professionisti del settore sanitario che si laureano e specializzano nella nostra città garantendo più servizi, alloggi e trasporti per studenti, laureati e specializzandi in medicina e professioni sanitarie attraverso una collaborazione forte con la Università. Anche per questo Ferrara ha bisogno di un nuovo e vero quartiere universitario: il Giardino”.

Stasera all’Archibugio di Ferrara con le Liste Civiche Ferrara Cambia e Ferrara Civica per Alan Fabbri Sindaco dedicato ai giovani

Da: Organizzatori
Politiche giovanili, occupazione dei giovani e nuove idee per il mercato del lavoro
Le Liste Civiche FERRARA CAMBIA e FERRARA CIVICA per Alan Fabbri Sindaco unite per parlare ai giovani di lavoro e opportunità .
Questi i temi trattati da Angela Travagli Consulente del Lavoro candidata per il Consiglio Comunale con Ferrara Cambia per Allan Fabbri Sindaco e Daniele Botti consulente marketing candidato con Ferrara Civica per Alan Fabbri Sindaco.
Angela Travagli mette sul piatto la situazione critica del mercato del lavoro e in particolare la fragilità dell’occupazione giovanile (15-34 anni) e femminile. Il quadro è di facile lettura se si leggono i dati e i grafici dell’Osservatorio dei Consulenti del lavoro e i dati Istat che fotografano la nostra Provincia in cui la condizione non è delle migliori , anzi Ferrara è tra le nove Province dell’Emilia Romagna con la percentuale più alta di persone anziane. Si passa da un’istruzione inadeguata rispetto alle esigenze del mercato del lavoro soprattutto rispetto ai sistemi del Nord Europa, ad un skill mismatch tra domanda e offerta di lavoro a giovani sottoccupati e sovra-istruiti (over qualification rate). Tutti questi fattori inducono non solo ad un tasso di disoccupazione importante, ma anche ad uno scoramento da parte dei giovani che troppo spesso si trovano sfiduciati e senza opportunità, sia al termine del percorso formativo superiore di secondo grado, sia durante o al termine del periodo di formazione universitaria. Il problema è stato compreso, afferma Angela Travagli, l’azione messa in campo è risultata tuttavia riduttiva rispetto all’evidente problema , concentrata sostanzialmente sull’utilizzo messo a disposizione per il progetto europeo Garanzia Giovani rivolto per lo più ai giovani NEET (15-29 anni). Occorre concentrarsi su una migliore e più finalizzata formazione dei giovani, investire nel territorio affinché gli imprenditori trovino conveniente insediarsi con imprese innovative (start-up). creare banche dati tramite lo Sportello Lavoro in accordo con il Comune per favorire il matching della domanda e offerta di lavoro e progettare delle cliniche fiscali, del lavoro, sanitarie , ambientali, e in vari ambiti dove professionisti e imprenditori possono farsi coadiuvare da studenti che durante il percorso di studi possono entrare nei processi produttivi anche nel campo professionale. Aumentare l’offerta formativa universitaria in modo che i giovani possano trovare la città accogliente e fruibile durante e al termine del loro percorso di studi nella nostra città. I giovani rappresentano il nostro domani, gli dobbiamo qualcosa di più, lo dimostrano i tanti giovani candidati.

Tante idee anche per il giovane Daniele Botti, consulente marketing e candidato per la lista Ferrara Civica per Alan Fabbri Sindaco, analizzando le buone prassi dei migliori Comuni del Nord Italia, lato giovani impresa, questo gruppo di giovani si è accorto che lo sportello Informagiovani poteva essere sicuramente migliorato, un giovane che vuole intraprendere un’attività imprenditoriale o professionale e si reca all’Informagiovani, viene dirottato alla Camera di Commercio di Ferrara, ovvero l’accoglienza dei giovani non è immediata e finalizzata alle loro esigenza, è dispersiva. La città che vogliamo è una città che accolga tempestivamente e da subito gli sforzi dei giovani ed è per questo che proponiamo una joint venture tra la Camera di Commercio e l’Informagiovani per far trovare al giovane un supporto all’interno di un’unica struttura. Essere a misura di giovane non significa solo fornire dei servizi, ma significa soprattutto coinvolgerli e mettere a loro disposizione velocità e concretezza . Diversi sono i punti proposti da Botti, da una prima assistenza in Informagiovani da personale formato in collaborazione con la Camera di Commercio, alla diversificazione dell’assistenza (colloqui, procedure burocratiche, finanziamenti) fino ad arrivare ad una vera e propria rete volontaria tra imprenditori e professionisti di successo e i giovani al fine di tramandare esperienza, modelli operativi e favorire così relazioni, passaggio generazionale, senso di appartenenza e creare nuova linfa con un buon motivo per rimanere a lavorare sul nostro territorio. Botti propone anche una promozione efficacie e una navigazione sui social consapevole e un Informagiovani che dia risposte e con contenuti utili e di qualità e non solo di promozione di eventi.

Flash mob per Radio Radicale, lunedì alle 19.00: ecco il contenuto

Da: Organizzatori
Per la vita di Radio Radicale +Europa organizza un FLASH MOB in Piazza, al Volto del Cavallo, aperto a tutti quelli che si vogliono unire. Lunedì 20 alle ore 19.00.

Lunedì 20 Maggio finisce la convenzione con Radio Radicale. La radio che dà voce a tutti i partiti e associazioni, che nei decenni ha creato un immenso archivio audiovisivo, patrimonio collettivo della nostra storia.

In un epoca di Fake News, Radio Radicale è uno strumento che fa davvero servizio pubblico, che approfondisce, informa, essendo di parte ma senza mai essere faziosa. Per questo è ascoltata e rispettata anche da chi radicale non è.

Ora, il governo gialloverde non vuole rinnovare la convenzione che consente a Radio Radicale di vivere, forse proprio perché per qualcuno è meglio che i cittadini si accontentino delle fake news, anziché dell’informazione precisa e puntuale. Oggi Radio Radicale è una voce libera che rischia di essere spenta per sempre.

In questo Flash Mob, aperto a tutti, i presenti si sdraieranno a terra e indosseranno un bavaglio, per quella che da sempre è la radio del “conoscere per deliberare”, la radio che in una voce dà spazio a tutte le voci, la radio che parla e che ascolta.

Saremo in piazza per chiedere di garantire il servizio pubblico che ha portato le istituzioni nelle case dei cittadini, che negli anni ha mandato in onda oltre 430000 registrazioni, 12000 sedute di aula tra camera e senato, 10000 sedute di commissioni parlamentari, 3000 congressi di partiti, associazioni e sindacati; 7000 comizi e manifestazioni, più di tredicimila convegni; 26000 dibattiti e presentazioni di libri; 20000 conferenze stampa, 85000 interviste, 21000 udienze di processi.

Invitiamo tutti i cittadini a partecipare a questa iniziativa. L’iniziativa verrà ripresa in video.

Se anche tu ritieni che sia importante, UNISCITI A NOI!

Coalizione Civica incontra Baura per parlare delle prospettive per le periferie

Da: Organizzazione Coalizione Civica Ferrara

Lunedì 20 maggio, a Baura presso il Fienile di Baura, si terrà alle ore
18:00 un dibattito pubblico organizzato da Coalizione Civica per Ferrara
rispetto al tema della valorizzazione delle periferie e delle frazioni
di Ferrara. Modera la discussione Davide Cannella, candidato per la
lista Coalizione Civica per Ferrara, animeranno il dibattito, Sergio
Fortini, Luca Lanzoni, Beatrice Querzoli, Nazario Antonioni. Ferrara e
il suo territorio sono formati da modi appartenenza diversi: quartieri,
frazioni, micro comunità, una costellazione di valori formata da luoghi,
gruppi organizzati, persone e paesaggi. Affrontare il “problema delle
periferie” significa essere in grado di affrontare sfide di natura
diversa, manutenzione del territorio, valorizzazione delle azioni delle
comunità, come promuovere valori culturali, come fare collaborare i
cittadini, e cercare di integrare il tutto all’interno di una
prospettiva unitaria. La giornata di lavoro esplorerà queste tematiche
cercando di identificare proposte concrete per valorizzare il
territorio, le sue comunità e di conseguenza la città di Ferrara.

La nuova industria dei Big data per lo sviluppo di Ferrara: dibattito con Modonesi al Datacenter

Da: Informazioni Aldo Sindaco
Il futuro della crescita economica di Ferrara passa anche dall’industria dei big data. A Ferrara a discutere di questo tema saranno il candidato sindaco Aldo Modonesi insieme a Patrizio Bianchi e Riccardo Maiarelli in un dibattito introdotto dalla candidata Pd al Consiglio comunale Caterina Ferri. Lunedì 20 maggio alle 18.45 l’iniziativa si svolgerà presso il Data center di Ferrara, in via Trenti.
“A novembre 2018 a Ferrara, in una porzione dell’ex macello comunale, ha inaugurato il nuovo datacenter regionale. Con un investimento della Regione Emilia-Romagna di 3,7 milioni di euro, si tratta del terzo datacenter aperto sul territorio regionale, ma il primo per dimensioni: ben 1000 metri quadri di area interna per apparati e locali tecnici e 745 metri quadri di area esterna per gruppi frigo ed elettrogeni. È anche il primo per velocità nativa: lavora fin dall’inizio a una velocità di 100Gb” richiama Caterina Ferri.
“Il data center è stato realizzato su un’area di proprietà pubblica ed è gestito da Lepida secondo un modello di partnership pubblico-privata inedito a livello nazionale. Ospita quindi sia i dati di enti pubblici che di soggetti privati e per Ferrara è sia un valido modello, sia un volano di ulteriore crescita economica su cui vogliamo puntare” commenta Aldo Modonesi.

  • 1
  • 2
L'INFORMAZIONE VERTICALE
osservatorio globale

L’occhio di periscopio

Il giornalismo online in questi ultimi anni ha innescato una profonda trasformazione del nostro modo di informarci. Le notizie sono immediatamente disponibili attraverso la rete, continuamente aggiornate, facilmente reperibili. L’informazione è abbondante, la cronaca è ampiamente garantita. Quel che risulta carente è una chiave di interpretazione dei fatti, uno strumento di analisi capace di fornire una lettura che si spinga oltre la superficie degli avvenimenti. FerraraItalia ha questa ambizione: offrire commenti, analisi, punti di vista che contribuiscano alla formazione di una più consapevole coscienza del reale da parte di ciascuno e a vantaggio di tutti, come imprescindibile condizione per l’esercizio di una cittadinanza attiva e partecipe. Ferraraitalia è un quotidiano indipendente globale-locale che sviluppa un’informazione verticale tesa all’approfondimento, perseguito con gli strumenti giornalistici dell’inchiesta, dell’opinione, dell’intervista e del racconto di vicende emblematiche e in quanto tali rappresentative di realtà più ampie, di tendenze, di fenomeni diffusi (26 novembre 2013)

Redazione

Direttore responsabile: Francesco Monini
Collettivo di redazione: Vittoria Barolo, Nicola Cavallini, Simonetta Sandri, Ambra Simeone, Carlo Tassi, Bruno Vigilio Turra
Segreteria di redazione: Paola Felletti Spadazzi

I nostri Collaboratori: Sandro Abruzzese, Francesca Alacevich,Alice & Roberta, Catina Balotta, Fiorenzo Baratelli, Roberta Barbieri, Grazia Baroni, Davide Bassi, Benini & Guerrini, Gian Paolo Benini, Marcello Bergossi, Loredana Bondi, Marcello Brondi, Sara Cambioli, Marina Carli, Emanuela Cavicchi, Liliana Cerqueni, Ciarìn, Riccarda Dalbuoni, Roberto Dall'Olio, Costanza Del Re, Jonatas Di Sabato, Anna Dolfi, Laura Dolfi, Francesco Facchiano, Franco Ferioli, Giovanni Fioravanti, Giuseppe Fornaro, Maura Franchi, Riccardo Francaviglia, Andrea Gandini,Sergio Gessi, Pier Luigi Guerrini, Sergio Kraisky, Francesco Lavezzi, Daniele Lugli, Carl Wilhelm Macke, Beniamino Marino,Carla Sautto Malfatto, Fabio Mangolini, Cristiano Mazzoni,Giorgia Mazzotti, Paolo Moneti, Francesco Minimo, Alice Miraglia,Corrado Oddi, Fabio Palma, Roberto Paltrinieri, Valerio Pazzi,Carlo Perazzo, Federica Pezzoli, Gian Gaetano Pinnavaia, Mauro Presini, Claudio Pisapia, Redazione, Francesco Reyes, Raffaele Rinaldi, Laura Rossi, Radio Strike, Gian Pietro Testa, Roberta Trucco, Federico Varese, Ranieri Varese, Gianni Venturi, Nicola Zalambani, Andrea Zerbini

Hanno collaborato: Francesca Ambrosecchia, Stefania Andreotti, Anna Maria Baraldi Fioravanti, Chiara Baratelli, Enzo Barboni, Chiara Bolognini, Marco Bonora, Francesca Carpanelli,Andrea Cirelli, Federico Di Bisceglie, Barbara Diolaiti, Roberto Fontanelli, Aldo Gessi, Emilia Graziani, Ivan Fiorillo, Monica Forti,Fulvio Gandini, Simona Gautieri, Camilla Ghedini, Roby Guerra,Giuliano Guietti, Gianfranco Maiozzi, Silvia Malacarne, Virginia Malucelli, Federica Mammina, Paolo Mandini, Giovanna Mattioli,Daniele Modica, William Molducci, Raffaele Mosca, Alessandro Oliva, Luca Pasqualini, Martina Pecorari, Giorgia Pizzirani,Andrea Poli, Valentina Preti, Alessio Pugliese, Chiara Ricchiuti,Riccardo Roversi, Nuccio Russo, Vittorio Sandri, Gaetano Sateriale, Valentina Scabbia, Arianna Segala, Franco Stefani,Elettra Testi, Ajla Vasiljević, Ingrid Veneroso, Andrea Vincenzi,Fabio Zangara

Clicca sull’Autore per i suoi contributi.
CONTATTI
Inviare i comunicati stampa a: redazione@ferraraitalia.it
Inviare lettere al giornale a : interventi@ferraraitalia.it


FERRARAITALIA
Testata giornalistica online d'informazione e opinione, registrazione al Tribunale di Ferrara n.30/2013

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi