Home > COMUNICATI STAMPA > Department Lectures: Stefano Bruni ci parla dei fenomeni acculturativi di marca ellenizzante all’interno del mondo Etrusco

Department Lectures: Stefano Bruni ci parla dei fenomeni acculturativi di marca ellenizzante all’interno del mondo Etrusco

Tempo di lettura: 2 minuti

da: ufficio Comunicazione ed Eventi Unife

“Etruschi lettori di Omero: pratiche musicali greche e pratiche musicali etrusche di un’aristocrazia in età arcaica”. E’ questo il titolo del nuovo appuntamento venerdì 11 aprile alle ore 17.30 nell’Aula C del Dipartimento di Studi Umanistici, (via Paradiso, 12), con la nuova edizione del ciclo di lezioni-conferenze Department Lectures, iniziative culturali aperte alla cittadinanza che – come afferma Matteo Galli, Direttore del Dipartimento … “sono tenute da nostri studiosi e studiosi ospiti ed intendono documentare la molteplicità e la ricchezza delle attività che organizziamo”.
Relatore dell’appuntamento sarà Stefano Bruni, Professore associato del Dipartimento di Studi umanistici che ci anticipa l’argomento dell’iniziativa… “E’ noto come il mondo etrusco si caratterizzi per il diffondersi di profondi fenomeni acculturativi di marca ellenizzante, che fin dalla più antica età arcaica segnano il paradigma ideale dei vari livelli della gerarchia sociale ed in particolare l’ideologia dei gruppi aristocratici delle singole realtà dell’Etruria. Indubbiamente, tra le manifestazioni di maggior rilievo e significato ideologico, si colloca il patrimonio del mito, talora accolto dalla cultura etrusca trascegliendo nel vasto repertorio ellenico temi e motivi particolari, elaborandone versioni regionali non sempre aderenti alla vulgata greca. Un posto privilegiato in questo panorama ha avuto il patrimonio di Omero e l’epopea relativa alla guerra di Troia sviluppatasi in età arcaica nei centri della Grecità Occidentale noti all’aristocrazia etrusca grazie alla diffusione presso le varie casate nobiliari di pratiche musicali di marca greca, che vengono ad affiancarsi alla produzione musicale nazionale. Attraverso una serie di documenti archeologici di straordinaria importanza è possibile illustrare questa realtà, mettendo in evidenza l’alto livello culturale dell’aristocrazia dei principali centri dell’Etruria arcaica”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi