Home > PARTITI & DINTORNI > Di Martino: l’Università paga 20mila per un’app superflua

Di Martino: l’Università paga 20mila per un’app superflua

Tempo di lettura: 2 minuti

da: Cristiano Di Martino, candidato Forza Italia al Consiglio Comunale di Ferrara, elezioni amministrative 25 maggio 2014

L’Università di Ferrara finisce nel mirino di Cristiano Di Martino, attuale consigliere provinciale di Forza Italia e candidato al consiglio comunale.
“Ho da poco appreso che l’Università di Ferrara è intenzionata a spendere ventimila euro per un app destinata agli smartphone – spiega il candidato -, tramite la quale gli studenti potranno consultare il proprio libretto universitario. Non voglio soffermarmi più di tanto sull’utilità di questo strumento, dato che i singoli libretti possono già essere consultati via web, quindi anche da telefonino, con opportune password di protezione.
Mi stupisco invece dell’importo erogato. Nel pubblico si parla sempre più spesso di ‘spending review’, di taglio dei costi e conseguente risparmio, poi, come in questo caso, si incappa in spese oggettivamente eccessive.
Da quanto ho avuto modo di documentarmi il costo medio di un’applicazione del genere ha un costo inferiore alla metà di quanto destinato dall’ateneo estense a questo progetto. Oggettivamente troppo, se si pensa alle carenze di dotazione tecnologica a cui devono far fronte docenti e studenti.
E poi una soluzione ottimale per questa esigenza informativa – la valutazione di Di Martino -, sarebbe potuta essere quella di commissionare questa app, attraverso un bando, a una delle tante start-up post universitarie create da ragazzi che hanno terminato il loro percorso di studi e provano a cimentarsi nel mondo del lavoro con spirito imprenditoriale. In questo modo si eviterebbe il rischio di favorire un’azienda già esistente sul mercato piuttosto che un’altra”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi