Home > COMUNICATI STAMPA > “Direzione impresa”, dalla Camera di commercio incentivi per cogliere la ripresa

“Direzione impresa”, dalla Camera di commercio incentivi per cogliere la ripresa

logo_cciaafe
Tempo di lettura: 3 minuti

da: ufficio stampa Cciaa

Al via gli incentivi messi in campo dalla Camera di Commercio di Ferrara per sostenere il sistema delle imprese, accompagnandolo sulla via di una ripresa economica che alcuni primi segnali fanno presagire. “Direzione impresa”, questo il nome del programma di interventi previsti per il 2014 dall’Ente di Largo Castello, ad indicare la volontà di supportare soprattutto chi scommette con fiducia e positività sul futuro e decide di investire per far crescere la propria azienda e migliorarne la competitività sul mercato.

“Occorre recuperare – ha sottolineato il presidente della Camera di Commercio, Carlo Alberto Roncarati – la visione di un destino comune che possa di nuovo unire chi oggi fa impresa nel nostro paese. “Il sistema delle imprese – ha aggiunto – sta reagendo alla crisi riscoprendo i valori che hanno fatto il successo dei distretti, con una nuova formula che unisce innovazione-competizione-collaborazione. Per rappresentare queste aziende, bisogna accelerare i processi di rinnovamento già in atto, superando gli steccati dei settori, delle dimensioni aziendali e promuovendo servizi capaci di sostenere i processi oggi vincenti, in particolare quelli delle aggregazioni nelle reti d’impresa, oggi arrivate a contare a Ferrara 28 realtà che aggregano oltre 700 aziende”.

Ecco alcune delle misure previste dal piano della Camera di Commercio:
credito, con un fondo di 1.000.000 di euro per investimenti produttivi, liquidità e riqualificazione finanziaria, in collaborazione con il sistema dei Confidi;
occupazione, con un fondo di 300.000 euro per assumere stabilmente nuovo personale o per trasformare contratti a tempo determinato in assunzioni a tempo indeterminato;
innovazione e reti d’impresa, con un fondo di 400.000 euro per accompagnare i processi di aggregazione e di innovazione tecnologica ed organizzativa esistenti, spesso in modo inconsapevole, anche nelle piccolissime imprese;
internazionalizzazione, con un fondo di 400.000 euro per una più efficace e stabile presenza delle imprese ferraresi sui mercati internazionali;
nuova imprenditorialità, con un fondo di 300.000 per accompagnare aspiranti imprenditori a fare impresa in modo stabile e duraturo;
commercializzazione del “prodotto turistico” e qualificazione dell’offerta, con un fondo di 500.000 euro, parte del quale riservato a EXPO 2015.

Nei ricordare, intanto, che dall’11 febbraio scatteranno i termini del Bando per l’innovazione e lo sviluppo d’impresa (domande da presentare esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata), per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all’ufficio Marketing del territorio, innovazione e qualità della Camera di Commercio di Ferrara (tel. 0532/783.813-820, e-mail promozione@fe.camcom.it).

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi