Home > COMUNICATI STAMPA > Domani e mercoledì all’Apollo Cinepark il film-documentario “Firenze e gli Uffizi, viaggio nel cuore del Rinascimento”

Domani e mercoledì all’Apollo Cinepark il film-documentario “Firenze e gli Uffizi, viaggio nel cuore del Rinascimento”

da: ufficio stampa Apollo Cinepark

Il 3 e il 4 novembre, a partire dalle 21.00, all’Apollo Cinepark si vola sulle ali dell’Arte del Rinascimento: da Cappella Brancacci al Museo del Bargello che ospita il David di Donatello, da Santa Maria del Fiore con le sue sfavillanti vetrate e la Cupola del Brunelleschi fino a Palazzo Medici e poi fuori, da Piazza della Signoria a Palazzo Vecchio, per arrivare alla Galleria degli Uffizi. E’ questo l’itinerario del docufilm “Firenze e gli Uffizi, viaggio nel cuore del Rinascimento”, prodotto da Sky in collaborazione con Nexo Digital e Magnitudo Film, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e del Comune di Firenze e con il sostegno di Ente Cassa di Risparmio di Firenze.
Il film, in cui la tecnologia di ultima generazione 3D e 4K e le tecniche di modeling e dimensionalizzazione più evolute vengono nuovamente messe al servizio del patrimonio artistico nazionale per valorizzarlo ed esportarlo in tutto il mondo, sarà un viaggio multidimensionale e multisensoriale nel Rinascimento Fiorentino, attraverso le sue bellezze più rappresentative. A parlare sono le opere stesse, oltre 10 location museali e 150 opere di cui il fulcro centrale è naturalmente rappresentato dalla Galleria degli Uffizi, e lo faranno con tutta la potenza della loro straordinaria bellezza esaltata dalla visione in tre dimensioni. Gli spettatori saranno coinvolti da una visione con punti di vista inediti, riprese sorprendenti e spettacolari immagini aeree della città.
La narrazione è affidata a Simon Merrells (attore inglese di formazione teatrale noto al pubblico per l’interpretazione di Crasso nella serie tv Spartacus) che, nel ruolo di Lorenzo il Magnifico, ci condurrà attraverso i ricordi della ‘sua’ Firenze, in un incessante dialogo tra passato e presente.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi