Home > COMUNICATI STAMPA > Donazione sangue, all’ “Einaudi” di Ferrara premio provinciale del concorso “Sali sulla nuvola rossa”

Donazione sangue, all’ “Einaudi” di Ferrara premio provinciale del concorso “Sali sulla nuvola rossa”

Tempo di lettura: 4 minuti

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

L’assessore Lusenti: “Il sangue è un bene non commercializzabile, è un diritto della comunità”. All’Istituto “Einaudi” di Ferrara il premio provinciale

Bologna – Un Ipad Mini per il messaggio e il video giudicati migliori in assoluto. Più borse di studio da 500 euro per gli istituti scolastici di appartenenza del miglior premio provinciale, per la classe e per l’istituto partecipanti con il maggior numero di contributi.
Si è svolta oggi la premiazione del concorso “Sali sulla nuvola rossa”, promosso dalla Regione (assessorati Politiche per la salute e Scuola), in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale e le associazioni Avis e Fidas. Un’iniziativa rivolta in particolare ai giovani (ragazze e i ragazzi delle classi IV e V delle scuole secondarie di secondo grado) per invitarli a diventare donatori e a promuovere loro stessi nuovi donatori. Complessivamente sono stati 272 i lavori presentati da 75 istituti scolastici di tutta l’Emilia-Romagna (246 messaggi/opere grafiche e 26 video). Alla premiazione sono intervenuti Carlo Lusenti (assessore regionale alle Politiche per la salute), Roberto Franchini (direttore Agenzia di informazione e comunicazione della Regione), Claudio Velati (direttore Centro regionale sangue), Loretta Luppi (Ufficio scolastico regionale Emilia-Romagna), Andrea Tieghi (presidente Avis Emilia-Romagna) e Michele Di Foggia (rappresentante Fidas Emilia-Romagna).

“Il contributo dei giovani conta moltissimo – ha sottolineato Lusenti, a proposito del concorso e della campagna regionale – perché, per quanto riguarda il sangue, le nuove generazioni rappresentano una sorta di staffetta con le classi d’età più adulte, che garantiscono la completa autosufficienza dell’Emilia-Romagna. Il coinvolgimento dei giovani, a tutti i livelli, è quindi fondamentale”. Per quanto riguarda i partecipanti, Lusenti è rimasto molto colpito dalla sensibilità mostrata e dalla competenza tecnologica: “Sono ragazzi consapevoli di un messaggio profondo qual è l’importanza di donare sangue – ha aggiunto l’assessore – . Il sangue non si compra e non si vende, è un bene non commercializzabile di cui c’è grande bisogno: è un diritto della comunità”.

L’edizione 2013/2014 del concorso si è svolta attraverso un’applicazione web che ha guidato i partecipanti nella creazione del messaggio o nel caricamento del proprio filmato. Messaggi e video sono stati condivisi sui principali social network (facebook, twitter) e nell’apposita sezione “Nuvola rossa” del sito della rete regionale www.donaresangue.it, dove tutti hanno potuto votare i video e le opere grafiche preferite. Successivamente una giuria di esperti, che ha tenuto conto anche dei voti espressi sul web, ha scelto i lavori ritenuti più efficaci nel promuovere il tema della donazione di sangue e i più originali/creativi nel linguaggio e nella rappresentazione.

I vincitori assoluti
Il miglior video è “Un eroe ordinario”, realizzato da un gruppo di ragazzi della 5 A dell’Istituto tecnico “Nullo Baldini” di Ravenna. Il video invita a donare sangue attraverso tre ragazzi che eseguono esercizi di parkour, disciplina metropolitana sempre più diffusa tra i più giovani. La miglior opera grafica è “Dai fOrza a chi Ne hA bisogno” di Anna Milza (IV A del Liceo artistico “Bruno Cassinari” di Piacenza).

La campagna regionale per promuovere le donazioni. In lieve aumento i giovani
“Sali sulla Nuvola Rossa. Diventa donatore di sangue” è anche il messaggio della campagna di Regione Emilia-Romagna, Avis e Fidas per promuovere la donazione: si rivolge ai giovani e li invita a essere protagonisti, diventando donatori e partecipando attivamente ad alimentare la comunità di sostenitori della donazione. Al 31 dicembre 2013 in Emilia-Romagna i donatori tra i 18 e i 25 anni risultano essere 16.784: un dato in lieve aumento rispetto a dicembre 2012 (quando erano 16.635). Dei 149 donatori in più, 123 sono ragazze.

In allegato: foto con la premiazione degli autori del video in concorso della classe IV Q Istituto Einaudi

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi