Home > COMUNICATI STAMPA > Dopo il via libera del Governo, il Comune di Comacchio riavvia le procedure per introdurre da ottobre la tassa di soggiorno

Dopo il via libera del Governo, il Comune di Comacchio riavvia le procedure per introdurre da ottobre la tassa di soggiorno

Shares

Da Comune di Comacchio

Via libera del Governo alla tassa di soggiorno per i Comuni che ne avevano previsto l’introduzione dal 2015. Il nuovo decreto Legge 50/2017, la cosiddetta “manovrina” adottata da Roma con una serie di correttivi alla Legge di stabilità, ha sbloccato l’imposta di soggiorno, che era stata sospesa dalla Legge Finanziaria del 2015.

Per illustrare questa importante novità il Sindaco Marco Fabbri ha convocato questa mattina una riunione con le associazioni di categoria, spiegando che “la nuova legge rimuove la sospensiva sugli atti adottati dai Comuni, relativamente all’introduzione di nuove imposte.” Ai rappresentanti delle associazioni di categoria che hanno partecipato all’incontro, il Sindaco ha illustrato il percorso che l’Amministrazione Comunale intende compiere, sino all’introduzione dell’imposta, a decorrere dal prossimo mese di ottobre 2017.
“Sorprende l’approvazione della legge in piena stagione turistica – ha precisato il Sindaco -. Procedere ora, significherebbe creare disagi e problemi alle strutture ricettive, per cui nella prossima seduta del Consiglio Comunale proporremo di rendere operativa la nuova imposta a far data dal 1° ottobre prossimo, così come concordato con i colleghi sindaci della costa che affrontano una situazione analoga.”
L’aspetto saliente della cosiddetta “manovrina” adottata dal Governo, consiste nell’utilizzo delle risorse introitate dalla nuova tassa di soggiorno. Tali somme dovranno essere destinate esclusivamente a scopi turistici.
A fine estate l’Amministrazione Comunale riavvierà la discussione per il 2018 con le Associazioni di categoria. A conclusione dell’incontro il Sindaco ha auspicato che sin da ora vengano gettate le basi per la stesura di un master-plan con le linee guida degli interventi di riqualificazione da portare avanti, lido per lido, ovvero i nuovi progetti di animazione e/o promocommercializzazione, attingendo alle risorse introitate con la tassa di soggiorno.
“Non dimentichiamo – ha concluso il Sindaco -, che i fondi in questione potranno essere investiti senza sottostare ai vincoli imposti dal Patto di Stabilità.”

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi