Home > COMUNICATI STAMPA > Drone Show: dopo la “tecno star” Anderson, il programma di Domenica 29 marzo

Drone Show: dopo la “tecno star” Anderson, il programma di Domenica 29 marzo

da: ufficio stampa Ferrara Fiere Congressi

Dopo il battesimo d’eccezione officiato dalla “tecno-star” Chris Anderson (seguirà, dopo il suo intervento delle 12, una breve nota stampa, ndr), il Ferrara Drone Show si prepara a una non meno stimolante seconda e ultima giornata (Domenica 29, ndr).
Tre gli epicentri dell’evento sui droni a uso civile organizzato da Ferrara Fiere Congressi e patrocinato da ENAC – Ente Nazionale per l’Aviazione Civile. Se nell’area espositiva le aziende leader del settore mostreranno prodotti in anteprima, ad elevatissimo contenuto tecnologico e innovativo (nuovi prototipi, velivoli non convenzionali completamente Made in Italy, tute alari), un’apposita area indoor sarà teatro di dimostrazioni e sfide all’ultimo sangue tra droni: nell’ambito del “1° Trofeo FPV Multirotor Race”, valevole per il Campionato Italiano “FPV Grand Prix”, si fronteggeranno droni a tecnologia “FPV” (acronimo di “First Person View”), che permette di pilotare piccoli quadricotteri del peso di poche centinaia di grammi come se si fosse a bordo, in un’esperienza totalmente immersiva.
Terzo fulcro della manifestazione, la Sala Plenaria, dove specialisti altamente qualificati interverranno su temi di estremo interesse e attualità: dall’impiego dei droni per effettuare fotogrammetrie di siti inaccessibili o ad alto rischio all’iter per mettersi in regola e lavorare con i droni senza incorrere in sanzioni, dal percorso formativo per diventare piloti all’impiego dei velivoli a pilotaggio remoto per l’edilizia.
In parallelo al Drone Show, continua “Tecnoelettronica”, il salone sui nuovi sistemi operativi, la piattaforma elettronica “Arduino”, le stampanti e gli scanner 3D, i dispositivi per il risparmio energetico, la robotica, le tecnologie di uso quotidiano più all’avanguardia e i makers. A “Game Challenge”, sezione di Tecnoelettronica, il compito di declinare le tecnologie in versione ludica, con tornei di piattaforme “cult” di videogioco in rete, come Mortal Kombat, Call of Duty e Tekken Tag, e i “retro games”, protagonisti di una mostra-scambio di cimeli pressoché introvabili (dai giochi per il Commodore 64 e il Sega Master System fino alla PlayStation 1).
Biglietto intero, 9 euro; biglietto ridotto (scaricabile dal sito www.ferraradroneshow.it), 7 euro.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi