Home > COMUNICATI STAMPA > E’ di Ferara uno dei più grandi colleziinisti italiani di materiale sugli Avengers: parte della collezione in mostra al Museo del Fumetto di Milano

E’ di Ferara uno dei più grandi colleziinisti italiani di materiale sugli Avengers: parte della collezione in mostra al Museo del Fumetto di Milano

da: Ufficio stampa Wow Spazio Fumetto

Dal 28 marzo al 31 maggio 2015 WOW Spazio Fumetto – Museo del Fumetto, dell’Illustrazione e dell’Immagine animata di Milano (Viale Campania 12), presenta “Avengers: il mito”, una mostra davvero unica nel suo genere pensata per festeggiare l’uscita nelle sale il prossimo 22 aprile dell’attesissimo film “Avengers: Age of Ultron”. Un ricco percorso espositivo che parte dalle origini per arrivare ai giorni nostri illustrando la storia degli Eroi più potenti della Terra, dalle loro origini sulle pagine degli albi a fumetti negli anni Sessanta fino alla loro attuale veste cinematografica.

Tra i collezionisti che prestano materiale per questa mostra davvero unica c’è Simone Scopa, ragazzo di Ferrara fans sfegatato dell’universo Marvel e non solo. Così racconta la sua passione: “La mia passione per i supereroi Marvel vede la sua genesi nella mia infanzia quando da bambino mi fu regalato un personaggio flessibile di Spiderman. Mi piace pensare che proprio come l’illustrazione sulla copertina di Amazing Fantasy 15, dove l’uomo ragno trasportava un “malcapitato” sorvolando la città con le sue ragnatele, così sia accaduto a me condotto a sorvolare l’universo Marvel. Attratto dai supereroi iniziai a leggere i primi albi a fumetti molti dei quali si trovavano ancora come vecchie raccolte dell’editoriale Corno. Col trascorrere degli anni, così come per il giovane Peter Parker nei panni dell’uomo ragno che crescendo ebbe modo di incontrare ed affiancare i Vendicatori sino addirittura ad entrare a far parte del gruppo, col maturare della mia passione fumettistica iniziai a leggere ed apprezzare le avventure degli eroi che componevano il nutrito team degli Avengers dalle più classiche storie a quelle più moderne delle nuove testate editoriali con universi alternativi. Contestualmente alla mia passione per i fumetti si é sviluppata anche quella legata al mondo del cinema e del collezionismo e fu inevitabile che questi tre aspetti si incontrassero quando Marvel Studios diede vita al suo imponente progetto Marvel Cinematic Universe a partire dal 2008 con l’uscita del primo film dedicato al supereroe Iron Man. Nasce così la mia collezione di materiale e repliche ispirate ai film Marvel dallo scudo di Captain America al mitico Mjolnir il martello di Thor sino a parti della tecnologica armatura di Tony Stark alias Iron Man e molto altro ancora. Tra i pezzi più particolari nella mia collezione troviamo il Tesseract custodito nel cilindro Asgardiano visto nel film Avengers e vari pezzi auto prodotti come lo scettro di Loki. Non mancano inoltre repliche autografate dagli attori e pezzi unici come il superbo casco “crossover” che fonde i personaggi avengers disegnato e realizzato in tiratura limitata da Pannaus Props come omaggio al creatore Marvel Stan Lee. Alcuni di questi pezzi saranno visibili nella mostra Avengers: il mito allestita al WOW Spazio Fumetto – Museo del Fumetto, dell’Illustrazione e dell’Immagine animata di Milano visitabile dal 28 marzo al 31 maggio”.

Grazie a una raccolta davvero unica di tavole originali dei più importanti autori stranieri e italiani e albi rari provenienti da importanti collezioni private e dall’archivio della Fondazione Franco Fossati, il visitatore potrà rivivere la storia degli Avengers raccontata dalle grandi matite Marvel. Non solo: gadget, statue a grandezza naturale, memorabilia e action figures renderanno emozionante un percorso davvero unico testimoniando tappa per tappa come siano cambiati, non solo graficamente ma anche caratterialmente, gli Avengers dagli anni Sessanta ad oggi. Un viaggio nel mito per scoprire come sono nati autentici miti moderni come Capitan America, Thor, Iron Man, Vedova Nera, Hulk o Occhio di Falco e i loro nemici di sempre, compreso il terribile Ultron. Per scoprire che in più di cinquant’anni di storia nel fantastico gruppo sono entrati e usciti più di 50 supereroi, compresi Ercole e la Valchiria, protagonisti di centinaia di avventure che hanno tenuto tre generazioni incollate alle pagine e ora al grande schermo!
Ovviamente molto spazio sarà dedicato al grandissimo successo cinematografico degli ultimi anni partendo da “Avengers”, che con un box office globale di oltre 1.5 miliardi di dollari detiene ancora oggi il record come terzo migliore incasso di sempre, fino all’attesissimo sequel Avengers: Age of Ultron che arriverà nelle sale italiane il prossimo 22 aprile. Per tutta la durata della mostra saranno organizzati incontri a tema, incontri con disegnatori e laboratori dedicati ai mitici Supereroi.

La mostra Avengers: il mito propone un ricco percorso dedicato al fantastico mondo dei fumetti Marvel e al gruppo di eroi che più di tutti ha saputo imprimersi nell’immaginario collettivo, ospitando tutti gli eroi più famosi della casa statunitense e diventando il centro nevralgico dei film ispirati da questi fumetti, che hanno conquistato gli spettatori di tutto il mondo con straordinario successo.
Tutto inizia nel 1963. Nel giro di pochi mesi la casa editrice Marvel lancia alcuni eroi di grandissimo successo: i Fantastici Quattro, Spider-Man, ma anche Iron Man, Hulk e Thor. L’idea di Stan Lee e Jack Kirby, che assieme avevano dato vita a buona parte di questi straordinari personaggi, è molto semplice: riunire gli eroi più potenti, “per combattere quei nemici che nessun eroe, da solo, potrebbe fronteggiare!”. Creare un gruppo con i supereroi più famosi di una casa editrice non era una novità assoluta, ma la differenza qui era nell’approccio adottato, riassunto nella celebre formula “supereroi con superproblemi”. Gli Avengers avrebbero dovuto affrontare minacce esterne, ma anche risolvere rivalità, litigi e inimicizie tra loro. All’interno del gruppo, proprio per i caratteri focosi di tanti eroi, si verificano spessissimo cambi di formazione: il solitario e irascibile Hulk se ne va quasi subito, poi arriva Captain America, ripescato nei ghiacci dell’Artico, e con lui gli Avengers trovano il proprio leader, nientemeno che la Leggenda vivente della Seconda Guerra Mondiale.
La mostra, partendo da quel fatidico 1963, arriva a oggi passando in rassegna tutti i momenti salienti del gruppo: l’arrivo della Visione e di Ultron, la guerra intergalattica con Kree e Skrull, i Vendicatori della Costa Ovest e Onslaught, fino ad arrivare ai giorni nostri, in cui gli Avengers sono stati al centro di tutte le più importanti saghe della casa editrice, come “Civil War”, “Assedio” e il recentissimo “Original Sin”, raccontate attraverso riproduzioni, ingrandimenti e albi rari, grazie anche alla collaborazione di Panini Comics, che pubblica in Italia, Europa e America Latina i fumetti Marvel da più di venti anni. Ad arricchire il percorso una ricca sezione di tavole originali dei più famosi autori che si sono cimentati su questo super-gruppo, da John Buscema ad Alex Ross, da John Perez ad Arthur Adams fino a Steve McNiven, oltre agli italiani Giuseppe Camuncoli, Gabriele Dell’Otto e Matteo Scalera, provenienti da importanti collezioni private.

All’interno del percorso sono presenti delle “isole” tematiche dedicate agli “Eroi più potenti della Terra”, ossia Iron Man, Thor, Hulk e Captain America: personaggi tra i più importanti della casa editrice che hanno avuto una ricchissima “carriera” anche in solitaria e che per questo motivo meritano uno spazio dedicato. Per scoprire che gli Avengers non sono solo Cap, Thor, Hulk, vedova Nera e Iron Man ma che in 50 anni sono stati più di 100! Per scoprire che tra loro non regna sempre pace e armonia. Per scoprire quali sono i loro nemici più acerrimi. Per scoprire tutto quello che non si sa sugli Eroi più Potenti della Terra divertendosi e godendo della magia del disegno dei grandi fumettisti!

L’ultima parte della mostra racconta come il mondo dei supereroi Marvel sia riuscito a diventare un fenomeno cinematografico, anche grazie alla lungimirante scelta di coinvolgere attori di primo piano come Robert Downey Jr. e di portare anche al cinema il concetto di un universo narrativo in cui i personaggi di fumetti (o di film) differenti si conoscono e possono interagire tra loro, o formare addirittura un gruppo. L’idea si è rivelata vincente: il primo film “The Avengers” ha frantumato record su record, diventando uno dei più visti della storia. Con simili premesse è facile prevedere che anche il nuovissimo “Avengers: Age of Ultron” (nelle sale italiane il prossimo 22 aprile) sarà un grande successo, introducendo nel mondo dei film uno dei più grandi nemici degli Avengers a fumetti: Ultron, un robot che si ribella ai propri creatori diventando una minaccia per l’intera umanità.

Per immergersi ancora di più nel mondo degli Avengers, il visitatore potrà interagire con le installazioni multimediali realizzate in collaborazione con GlobalMedia e Epson. Grazie a un pannello touchscreen sarà possibile scoprire il database segreto di Tony Stark che racchiude i segreti di tutti i supereroi – quasi 100! – che sono entrati a far parte degli Avengers in tutti questi anni. Anche la gabbia dove è stato racchiuso Hulk sarà una sorpresa per i visitatori: qualcuno l’ha sfondata dall’interno con un pugno devastante, mettendo a soqquadro gli appunti degli scienziati che stavano studiando i segreti della forza disumana del Golia Verde. Toccando gli appunti e sbirciando nel buco si potranno vedere le varie vite che Hulk ha avuto diventando cartone animato, protagonista televisivo e divo del cinema.

A completare il percorso sarà presente una ricchissima collezione di oggettistica e memorabilia, soprattutto dagli anni Settanta in poi: poster, giocattoli e oggetti che hanno solleticato le mire degli appassionati di allora e che adesso riescono a conquistarci grazie al loro aspetto vintage (molti dei pezzi esposti provengono dalla collezione privata di Simone Scopa e Federico Piccinini, due dei più agguerriti collezionisti Marvel d’Italia). Oltre a questi avranno ampio spazio i gadget di produzione recente, realizzati con estrema cura per un pubblico di collezionisti attenti e scrupolosi, tra tutte le statue da collezione e le action figures dedicati a Capitan America, Iron Man, Thor e tutti gli altri. Non mancheranno le miniature, vere e proprie “versioni solide” degli Avengers, dipinte con perizia dagli appassionati delle associazioni Amis e La fabbrica delle Miniature, che nel periodo della mostra terranno dimostrazioni di pittura di miniature per avvicinare tutti a questo interessantissimo hobby.

Grazie alla collaborazione di Brianza Lug saranno esposti in mostra fantastici diorami di Lego, alcuni ufficiali e altri realizzati da appassionati che investono la loro creatività per inventare plastici sempre nuovi con i mitici mattoncini. Uno spazio sarà dedicato anche ai ragazzi grazie all’esposizione dei giocattoli che Hasbro ha prodotto in vista dell’uscita del nuovo film, compreso l’esclusivo Monopoly Avengers dedicato ai Nostri eroi!

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi