COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > ECONOMIA CIRCOLARE MOTORE DI CAMBIAMENTO E INNOVAZIONE IN AZIENDA

ECONOMIA CIRCOLARE MOTORE DI CAMBIAMENTO E INNOVAZIONE IN AZIENDA

Tempo di lettura: 2 minuti

da: Confindustria Emilia

Venerdì 16 ottobre  la Piccola Industria propone un incontro sulla circular economy. Per ascoltare le testimonianze delle aziende e presentare i contenuti del protocollo di intesa tra Confindustria Emilia e Unife

L’Europa offre alle imprese strumenti finanziari importanti per intraprendere percorsi di crescita orientati all’economia circolare.

Da almeno un anno, poi, Confindustria Emilia ha cominciato con il Dipartimento di Economia dell’Università di Ferrara una collaborazione per supportare le aziende nella realizzazione di progetti green.

Partendo da questi presupposti, venerdì 16 ottobre alle ore 10.45, la Piccola Industria di Confindustria Emilia propone ai propri associati un incontro a distanza, trasmesso sulla piattaforma Teams (https://www.confindustriaemilia.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/93639), che mette al centro i temi dell’economia circolare come propulsori di innovazione e sviluppo.

Dopo i saluti di apertura di Gian Luigi Zaina, presidente della Piccola Industria, e di Laura Ramaciotti, direttore del Dipartimento di Economia dell’Università di Ferrara, interverranno Giacomo Pirazzoli e Filippo Forni per Confindustria Emilia e Massimiliano Mazzanti in qualità di direttore all’Università di Ferrara del Cercis – Centre for Research on circular economy, innovation and SMEs.

A seguire, una tavola rotonda, moderata da Silvia Beccari, con Andrea Cavagna di Sfridoo, Mauro Parrini di Simonelli Group, Giovanni Gallerani di Macé, Giulio Valerio Corbelli, studente della laurea in Economics, Management and Politics for Global Challenges di Unife e Igles Corelli, coordinatore del comitato scientifico Gambero Rosso Academy.

“È un tema complesso e articolato la circular economy”, sottolinea Gian Luigi Zaina. “Per tutte le imprese che intendono approfondire il tema della sostenibilità e cogliere spunti e idee utili per anticipare i processi di transizione dall’economia lineare alla green economy è un appuntamento da non perdere. Noi per primi sappiamo che dobbiamo andare oltre le enunciazioni di principio e gli slogan. Per questo abbiamo messo in piedi un protocollo di intesa con Unife che, tra le altre cose, punta a portare studenti universitari delle lauree economiche nelle nostre aziende”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi