Home > COMUNICATI STAMPA > Emergenza Maltempo ai Lidi di Comacchio: finanziamenti alle imprese e famiglie – convenzione Ascom e BPER

Emergenza Maltempo ai Lidi di Comacchio: finanziamenti alle imprese e famiglie – convenzione Ascom e BPER

Tempo di lettura: 2 minuti

da: ufficio stampa Ascom Ferrara


Banca popolare dell’Emilia Romagna mette in campo un intervento concreto per alleviare i disagi di famiglie e delleimprese che hanno subito danni a causa dell’alluvione che ha colpito nei giorni scorsi diversi centri della riviera emiliano-romagnola, in particolare i lidi di Comacchio.

L’Istituto di credito, che ha portato avanti un’efficace intesa con Ascom Confcommercio, mette a disposizione finanziamenti di durata fino a 24 mesi che saranno erogati al tasso fisso dell’1% fino a un importo massimo di 30mila euro per i privati e di 150mila euro per le imprese, e che potranno essere richiesti fino al 31 luglio 2015.

“Con questo intervento – dichiara Franco Tomasi, Responsabile della Direzione Territoriale Tosco Emiliana di BPER – la Banca vuole confermare attenzione e vicinanza alle famiglie ed alle imprese dei territori duramente colpiti da calamità naturali, dando un contributo concreto al cammino di ripresa della costa di Comacchio e dei suoi sette lidi”.

Dal canto suo Davide Urban direttore generale di Ascom Confcommercio Ferrara commenta con soddisfazione: “Il territorio ed i nostri associati per i quali è pensata la convenzione particolarmente vantaggiosa ha bisogno di risorse immediate e di semplice utilizzo. Sosterremo questa iniziativa che permette ai nostri imprenditori di guardare al futuro con maggiore fiducia e di realizzare le opere più urgenti da subito; una convenzione che verrà proposta in modo capillare da un nostro commerciale sulle attività commerciali e sugli stabilimento balneari”.
“Apprezziamo l’iniziativa delle nostre banche – conclude Gianfranco Vitali presidente di Ascom Comacchio – che in questo momento difficile hanno pensato di creare prodotti finanziari ad hoc per supportare la ripresa. Mancano poche settimane a Pasqua e quindi il fattore tempo e quindi l’urgenza, come abbiamo sottolineato in più occasioni, diventano elementi fondamentali”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi