COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > Emilia Romagna, nuovo anno all’insegna della pace

Emilia Romagna, nuovo anno all’insegna della pace

Tempo di lettura: 3 minuti

Il 13 e 14 gennaio gli incontri informativi online sul servizio civile.
Giovani, fra i 18 e i 28 anni, impegnati in attività di sostegno, integrazione ed educazione ad adulti e minori con disabilità presso case famiglia e cooperative sociali, adulti e minori stranieri, donne vittime di tratta, persone senza fissa dimora e adulti vittime di dipendenza, ambiente: sono queste la proposte attivate dalla Comunità Papa Giovanni XXIII, all’interno del bando per il Servizio Civile Universale, sul territorio emiliano romagnolo.
Il giorno 13 gennaio alle ore 14.30 l’incontro online di presentazione del progetto “2021 I CALZINI SPAIATI”, con 1 posto disponibile in provincia di PIACENZA . Il giorno 13 gennaio alle ore 19.00, l’incontro online di presentazione dei 7 progetti con 25 posti disponibili nei territori delle province di FORLÌ-CESENA e RAVENNA, 1 dei quali riservato a giovani con bassa scolarizzazione, 2 a giovani con difficoltà economiche e 5 con la possibilità di usufruire di vitto e alloggio, se necessario. Inoltre, nel progetto “2021 RICORDATI DI ME”, i giovani selezionati passeranno 2 mesi del proprio anno di Servizio Civile in Portogallo , a Fatima, presso una Casa Famiglia che accoglie e supporta nel territorio adulti e famiglie in difficoltà. Infine, venerdì 14 gennaio, alle ore 13.00, l’incontro online di presentazione dei 5 progetti con 28 posti disponibili nei territori delle province di BOLOGNA, FERRARA e MODENA, 2 dei quali riservati a giovani con difficoltà economiche e 7 con la possibilità di usufruire di vitto e alloggio, se necessario. Possono partecipare al bando i giovani, senza distinzione di sesso, che al momento della presentazione della domanda hanno compiuto 18 anni e ne hanno meno di 29; è concessa una deroga ai giovani che hanno interrotto, a causa dell’emergenza sanitaria, il servizio civile nel bando 2020, anche se hanno già compiuto i 29 anni. È possibile presentare domanda di adesione entro il 26 gennaio 2022. I giovani avranno un impegno di 25 ore settimanali e ricevono un contributo spese di 444,30 euro mensili. «Non vogliamo soltanto fare qualcosa per i giovani — commenta il Presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII, Giovanni Ramonda — ma con i giovani, per renderli protagonisti assieme a noi della difesa nonviolenta della Patria, che significa, per usare le parole del Presidente Mattarella: “tutelare e promuovere i valori istitutivi della Repubblica e dell’Unione Europea, quali la protezione sociale, la solidarietà, il rispetto della dignità umana, valori che oltre a essere alla base del funzionamento di ogni democrazia, costituiscono un patrimonio di principi solidaristici e morali fondamentali per la crescita di ogni individuo”».

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi