Home > COMUNICATI STAMPA > Expo, la terza giornata dedicata all’ambiente

Expo, la terza giornata dedicata all’ambiente

logo-regione-emilia-romagna

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

Prosegue la settimana di protagonismo dell’Emilia-Romagna. Domani, domenica 20 settembre, la Regione in mostra con i suoi Parchi, due dei quali riserva Unesco, e i progetti dedicati a biodiversità e sostenibilità. In Piazzetta laboratori sensoriali e animazioni per il pubblico sull’educazione ambientale. Partecipano la vicepresidente Elisabetta Gualmini e gli assessori Paola Gazzolo, Emma Petitti e Patrizio Bianchi.

L’ambiente al centro della terza giornata della settimana di protagonismo della Regione Emilia-Romagna ad Expo Milano 2015.
Luci puntate, domani 20 settembre, sui gioielli paesaggistici della regione, tra cui due Parchi, il Delta del Po e l’Appenino Tosco Emiliano, appena entrati a far parte della Riserva della biosfera Unesco;i progetti di educazione alla sostenibilità per le scuole e i cittadini, con eventi, animazioni e laboratori che si susseguiranno per tutto il giorno in Piazzetta; la biodiversità dell’Emilia-Romagna, con le sue oltre 150 specie e varietà tutelate. Poi un convegno sul tema della sostenibilità ambientale e alimentare nei nidi di infanzia e nelle scuole materne, organizzato da Reggio Children, e un seminario su come insegnare il paesaggio, in collaborazione con Istituto Cervi-Biblioteca Emilio Sereni e la Rete delle Università italiane.
Da mattina a sera il pubblico sarà coinvolto in Piazzetta con video, laboratori sensoriali a giochi interattivi. In modo divertente i visitatori potranno conoscere e partecipare alle attività di educazione, formazione e comunicazione di cittadinanza promosse dalla Regione e dai Centri di educazione alla sostenibilità. Parteciperà l’assessore alle Risorse umane Emma Petitti.
Seminari, workshop e musica:
Lungo l’intera giornata nello Spazio Emilia-Romagna si susseguiranno workshop e presentazioni dei progetti ambientali. Si parte alle 10,30 con l’incontro sulla “Tutela delle tartarughe marine nel Mediterraneo”, con l’assessore Paola Gazzolo: la Regione ha dato vita a una rete che mette insieme tutti gli operatori costieri, per salvaguardare una specie molto presente nel Mediterraneo ma molto minacciata. Al centro degli incontri successivi “L’Alta via dei Parchi” – un sentiero lungo oltre 500 chilometri che da Parma raggiunge Rimini – e i “Due Parchi dell’Emilia-Romagna patrimonio Unesco”, con protagonisti l’Appennino Tosco Emiliano e il Delta del Po.
Altro appuntamento, alle 11 nell’Auditorium di Palazzo Italia, con l’incontro sull’educazione alla sostenibilità alimentare ed ambientale “Gli alberi sono vivi perché fanno le mele, le foglie, il vento” (frase scritta da Camilla, una bambina di 5 anni), organizzato in collaborazione con Reggio Children Scuole e Nidi d’infanzia e Fondazione Reggio Children-Centro Loris Malaguzzi. Esperti di ambito pedagogico, alimentare e ambientale proporranno un confronto su valori ed esperienze per aprire nuove prospettive di educazione alla sostenibilità. I bambini potranno visitare le otto installazioni interattive del Children Park. Parteciperà la vicepresidente della Regione Elisabetta Gualmini.
Dalle 11 alle 13, in sala convegni del Padiglione Unione europea, seminario su “Biodiversità, innovazione, sostenibilità. I progetti di cooperazione territoriale europea all’Expo”, con l’assessore Patrizio Bianchi. Sarà presentata l’analisi sperimentale, condotta dalla Regione attraverso Ervet, sui risultati dei progetti europei di cooperazione territoriale attuati in Emilia-Romagna.
Alla stessa ora, nella saletta meeting di Palazzo Italia, si svolgerà il seminario “Qualità degli alimenti, qualità delle filiere, sicurezza alimentare e dei lavoratori. Quali benefici dalla collaborazione tra Italia e Brasile?”, a conclusione di un progetto di appoggio allo sviluppo del cooperativismo in Brasile.
Ultimo appuntamento della mattina, dalle 11,30 alle 12,30 nello spazio Emilia-Romagna, la presentazione della “Rete dell’educazione mondiale alla sostenibilità” e del nuovo sito regionale (Assessori Petitti, Bianchi e Gazzolo).
“Insegnare il paesaggio” è il titolo del seminario che si svolgerà a partire dalle ore 15 in saletta meeting di Palazzo Italia, organizzato dalla Regione in collaborazione con l’Istituto Cervi-Biblioteca Emilio Sereni. Amministratori pubblici e docenti universitari si confronteranno sul ruolo che la formazione riveste, a ogni livello e grado, per aumentare la sensibilizzazione e la conoscenza del paesaggio. Il seminario servirà a portare un contributo alla Carta di Milano, per definire azioni e politiche dirette al miglioramento della qualità del territorio.
Anche nella terza giornata non poteva mancare un appuntamento con la musica. Dalle 17 alle 18,50 sul palco eventi di Palazzo Italia si svolgerà il concerto “Sacri cuori”, in collaborazione con Strade Blu festival, una delle più importanti rassegne di musica folk dell’Emilia-Romagna. A Milano Strade Blu, che con il suo festival porta i folklori di tutto il mondo a spasso per la Romagna, incontrerà Sacri Cuori che – con Enrico Farnedi, il duo degli ottantenni Carnevali e Montanari e Carla Lippis – fra echi popolari, colonne sonore e twang adriatico, portano la loro romagnolità all’estero. Il concerto è pensato come una passeggiata attraverso le eccellenze musicali emiliano-romagnole, dalla tradizione al futuro.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi