Home > COMUNICATI STAMPA > Expo2015: cosa ci attende?

da: ufficio Stampa Confagricoltura Ferrara

A Confagricoltura Ferrara il convegno “Expo 2015: istruzioni per l’uso”

“EXPO 2015: ISTRUZIONI PER L’USO” è il titolo dell’appuntamento organizzato da Confagricoltura Ferrara e Agriturist Emilia Romagna che si è svolto oggi (21 aprile 2015), proprio nella sala conferenze della sede di Confagricoltura Ferrara.
“Un’esposizione universale prima di tutto è una vera e propria mostra: per il 2015 lo scopo principale di questa nostra esposizione universale è quello di educare il pubblico al tema della nutrizione, del cibo, della sostenibilità e dell’energia” ha dichiarato Paola Pedroni, Presidente di Agriturist Emilia Romagna, oltre che di Agriturist Ferrara, che è intervenuta al seminario in veste di relatrice.
“Sono 145 i Paesi che parteciperanno ad EXPO 2015, 20 milioni di visitatori attesi, 9 cluster che raccolgono i Paesi non secondo criteri geografici ma secondo le identità tematiche e le filiere alimentari” ha spiegato la Presidente “i numeri attesi per questa edizione 2015 sono molto alti e Milano e l’italia sono chiamate a non disattendere le aspettative”.
Accanto alla Presidente, seconda relatrice della mattinata, è intervenuta Arianna Ruzza, Coordinatrice di Agriturist Emilia Romagna che ha illustrato le modalità di intervento ad EXPO sia per la Regione Emilia Romagna che per Confagricoltura e Agriturist.
“Sono diverse e molteplici le occasioni di partecipazione a questo grande evento che dal 1 maggio al 31 ottobre vedrà l’Italia sotto i riflettori dell’intero mondo” ricorda Arianna Ruzza “la Regione Emilia Romagna parteciperà alla grande mostra delle Regioni, oltre ad essersi aggiudicata la settimana del protagonismo dal 18 al 24 settembre, alla presenza nella piazzetta per i mesi di agosto, settembre, ottobre e all’organizzazione de “World Food research and Innovation Forum”.
Ma, focalizzando l’attenzione su Confagricoltura, l’aspetto forse più importante è la stretta correlazione con Palazzo Italia, il padiglione nazionale, di cui Confagricoltura è sponsor ufficiale.
Proprio al piano terra di Palazzo Italia sarà collocato il Cubo multimediale sul quale Confagricoltura, con i propri contributi, rappresenterà l’agricoltura come opera d’arte, in linea con l’idea creativa dell’Esposizione Universale. Saranno organizzati inoltre incontri nell’auditorium del Palazzo Italia, oltre ad uno spazio espositivo nel cardo nord ovest nel quale sono coniugati i temi del sapere, della cultura e dell’approfondimento, con quelli della socialità, dello scambio e del contatto tra individui. “Ma grande importanza, oltre all’ufficio di rappresentanza di Confagricoltura che sarà attivo a Palazzo Italia durante tutti i sei mesi dell’evento, è lo speciale fuori Expo, la Vigna di Leonardo” spiega la Coordinatrice “Confagricoltura sarà presente a Palazzo degli Atellani per un intero anno a partire da aprile 2015 organizzando visite, incontri b2b, convegni, serate a tema, degustazioni. Nel Palazzo, situato vicino alla Chiesa di Santa Maria delle Grazie che ospita il cenacolo di Leonardo, sarà attiva la caffetteria e uno spazio appositamente dedicato sia all’esposizione dei prodotti delle aziende confagricole, sia alla vendita.”
La mattinata di convegno si è poi conclusa con l’indicazione dei prezzi dei biglietti per accedere ad EXPO e con l’indicazione di pacchetti turistici organizzati direttamente da Confagricoltura per poter visitare la grande esposizione universale 2015.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi