Home > COMUNICATI STAMPA > Exposanità 2016, mercoledì 18 maggio apre la ventesima edizione della mostra internazionale dedicata alla sanità e all’assistenza

Exposanità 2016, mercoledì 18 maggio apre la ventesima edizione della mostra internazionale dedicata alla sanità e all’assistenza

Tempo di lettura: 3 minuti

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia Romagna

Alle 10.30 il convegno inaugurale con Stefano Bonaccini, presidente della Conferenza delle Regioni, e Carolina Inés Rocca, direttore generale Sanità per la Provincia di Buenos Aires. Presenti in fiera lo stand della Regione e quello del Servizio sanitario regionale. Alle 17.30 Regione e Università degli Studi di Bologna firmeranno la dichiarazione congiunta per la collaborazione sull’Osservatorio di economia sanitaria Emilia-Romagna e America Latina

Bologna – Tre giorni (18, 19 e 20 maggio) interamente dedicati alla sanità e all’assistenza. Con espositori da tutto il mondo. Torna, nel quartiere fieristico di Bologna, Exposanità, mostra internazionale con oltre 200 appuntamenti tra convegni e workshop, e numerose iniziative speciali (dal focus “involucro ospedale” ai percorsi di screening gratuiti, al salone “terza età”).
Il progetto di internazionalizzazione dell’edizione 2016 – la ventesima – vede l’Argentina quale Paese ospite. La cerimonia inaugurale, fissata per mercoledì 18 alle ore 10 (Ingresso Ovest Costituzione), vedrà infatti il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, e il direttore generale Sanità per la Provincia di Buenos Aires, Carolina Inés Rocca. E’ invitato il ministro della Sanità, Beatrice Lorenzin.

Seguirà, a partire dalle 10.30, il convegno inaugurale, “Innovazioni tecnologiche in sanità: tra spending review e necessità di garantire salute” (Sala Concerto Centro Servizi Blocco D). Numerosi gli interventi, tra cui quello del presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, e dell’assessore regionale alle Politiche per la salute, Sergio Venturi.

Quest’anno, per la prima volta, ci sarà uno stand della Regione (numero B5, Padiglione 25), dove sarà possibile conoscere i dieci progetti dell’area salute e benessere, finanziati all’interno del primo bando Por Fesr 2014-2020 dedicato ai laboratori, coordinati da Aster. Come nelle passate edizioni, ci sarà lo stand del Servizio sanitario regionale (numero A5, Padiglione 25) a cura dell’assessorato alle Politiche per la salute insieme alle Aziende sanitarie. Qui i visitatori troveranno video e materiale informativo sulle campagne di comunicazione in corso, sulle esperienze e sui progetti di promozione della salute delle varie Aziende. Entrambi gli stand saranno visitati dalla delegazione argentina mercoledì alle 12.

Dopo il convegno “La cooperazione in sanità tra Emilia-Romagna ed Argentina: formazione, istituzioni e mercato” (ore 15), alle 17.30, nella Sala Concerto centro servizi blocco D, ci sarà la firma della dichiarazione congiunta tra Regione Emilia-Romagna e Università degli Studi di Bologna per la collaborazione sull’Osservatorio di economia sanitaria Emilia-Romagna e America Latina. Un atto, questo, che fa seguito alla missione internazionale dello scorso mese di marzo dell’ateneo bolognese e della Regione a Buenos Aires. Con la firma di mercoledì Università e Regione concorderanno di effettuare, nelle settimane successive, tutti gli approfondimenti per la stipula di un accordo che coinvolga istituzioni argentine e latino-americane e che faciliti l’interscambio nel campo della ricerca, della produzione, della sperimentazione e dell’offerta di beni e servizi per la salute e il benessere della persona.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi