Home > COMUNICATI STAMPA > Ferrara Buskers Festival: con Hera la festa è ‘verde’

Ferrara Buskers Festival: con Hera la festa è ‘verde’

Tempo di lettura: 6 minuti

da: ufficio stampa Hera

La multiutility sostiene il progetto Eco Festival, per una kermesse a impatto zero; iniziative per promuovere la raccolta differenziata, l’acqua di rete e la lotta allo spreco alimentare
Un’operazione ‘verde’ per ridurre i rifiuti, intensificare la raccolta differenziata e promuovere l’uso dell’acqua di rete; è questo ciò che farà Hera nell’ambito del ‘Ferrara Busker Festival’ che ritorna, dal 22 al 30 agosto, nella sua 28a edizione. Il Gruppo Hera, main sponsor della manifestazione, contribuirà in modo attivo alle nove giornate ferraresi attuando il progetto ‘Eco Festival’. Saranno utilizzati contenitori stradali e tricicli per lo spazzamento per rendere ancora più pulita la festa dei buskers.
Contenitori stradali ed eco-assistant per la raccolta differenziata
Nell’area interessata dagli spettacoli saranno organizzate stazioni di base, composte da contenitori stradali per raccogliere separatamente carta, vetro, plastica e lattine. In particolare, alcune di queste saranno presidiate da “eco-assistant”, volontari che indirizzeranno il pubblico e garantiranno la qualità della raccolta. Per fronteggiare i volumi di persone che si riverseranno in città, inoltre, Hera ha organizzato giri straordinari di raccolta per bar e ristoranti del centro, con particolare attenzione all’organico, al vetro e alla plastica. Anche presso i gazebo di ristorazione allestiti nell’area del festival sarà attivata la raccolta di vetro e organico.
Tricicli per lo spazzamento
Prima e dopo i concerti, infine, saranno intensificati i turni di spazzamento, non soltanto nell’area in cui si svolge la rassegna, ma anche in quelle limitrofe. Alla spazzatrice meccanica, Hera aggiungerà il lavoro prezioso dello spazzamento manuale, realizzato dai famosi tricicli a pedale, che da alcuni anni hanno ricominciato a percorrere le strade del centro di Ferrara.
Sorgente Urbana
Per promuovere un consumo d’acqua sempre più responsabile e sostenibile, il Gruppo Hera ha messo a disposizione dei partecipanti al Ferrara Buskers Festival una Sorgente urbana, che eroga acqua liscia, gassata e rinfrescata gratuitamente. L’erogatore di acqua di rete è installato presso la storica fontanella, sotto i portici del Duomo, in piazza Trento Trieste, Nel 2014, nelle calde serate del festival, davanti all’erogatore gli ospiti hanno sostato numerosi in attesa di potersi dissetare con acqua buona e controllata. L’apprezzamento è stato dimostrato anche dai numeri: oltre 3.000 litri di acqua erogati nelle 9 serate del festival. Il consumo di acqua di rete si è tradotto in oltre 6.000 bottigliette di plastica evitate, con conseguente riduzione di bidoni da svuotare. Inoltre la distribuzione gratuita di acqua di rete ha permesso alle famiglie ospiti un significativo risparmio e ha evitato all’ambiente l’emissione di circa 3,5 quintali di CO2. La Sorgente Urbana rientra nel più ampio progetto di promozione e valorizzazione dell’acqua della rete idrica, di un’acqua di qualità, come dimostrato dalle centinaia di analisi effettuate ogni giorno dai nostri laboratori e dalle ASL. La sorgente Urbana è presidiata da operatori volontari.


CiboAmico
Un importante tema della 28 edizione del Ferrara Buskers Festival è la lotta allo spreco di cibo.
Per Hera è l’occasione per presentare nella serata del 30 agosto, con un banchetto dedicato, il progetto CiboAmico. Il progetto, che il Gruppo Hera ha avviato da dicembre 2009 in cinque mense aziendali per recuperare i pasti preparati ma non consumati, ha permesso di ridistribuire il cibo a persone in situazione di difficoltà, attraverso onlus che operano sul territorio. L’attività è realizzata con il supporto di Last Minute Market, società spin-off dell’Università di Bologna che promuove la lotta allo spreco e la sostenibilità ambientale, e la collaborazione di Elior, la società che gestisce le mense di Hera. Nell’arco dello scorso anno i pasti complessivamente recuperati sono stati 10.425, di cui ben 1.919 a Ferrara provenienti dalla mensa aziendale di via Diana. Destinataria è l’Associazione Viale K, che utilizza gli alimenti in tre delle otto strutture gestite: la Casa delle donne, la Casa Mambro e la mensa di via Gaetano Pesci, per un totale di oltre 80 ospiti.
Il progetto permette all’onlus un risparmio economico che rende possibile investire le risorse così liberate in altri progetti. Nel 2014 il valore economico dei pasti donati a Ferrara è stato infatti pari a oltre 8.000 euro.
Nella il 30 agosto, dalle 18 alle 20, presso il banchetto Hera, i volontari dell’Associazione “Viale K” forniranno tutte le informazioni sul progetto e regaleranno simpatici gadget.
Promozione del compostaggio
Lo spreco alimentare si combatte anche impedendo che quanto resta del cibo non più utilizzabile diventi un rifiuto da smaltire ma si trasformi, invece, in compost. Per sensibilizzare i cittadini alle buone pratiche della raccolta dell’organico, presso il gazebo Hera, in piazza Trento Trieste, nelle serate del 28 e 29 agosto, dalle 21 alle 23, operatori Hera forniranno informazioni sull’auto compostaggio domestico e sulla corretta raccolta differenziata dell’organico. Per i più piccoli divertenti laboratori creativi di “opere florovivaistiche” utilizzando imballaggi di recupero, compost e semi. Le creazioni resteranno in omaggio ai piccoli artisti.
Si ricorda che la frazione organica, se differenziata correttamente e sottoposta a fermentazione controllata, può essere trasformata in un particolare terriccio, il compost molto utile come fertilizzante in agricoltura e nel giardinaggio. Per consentire il recupero della frazione organica, Hera, sul territorio di Ferrara, ha incrementato dal 2010 la raccolta stradale dell’organico collocando gli appositi contenitori stradali su tutta l’area urbana del comune di Ferrara e realizzando capillari campagne informative. Nel solo 2014 sono state recuperate 5.356 tonnellate di materiale organico da avviare al compostaggio. Inoltre, dal 2006 è in atto un progetto per diffondere il compostaggio domestico nelle aree rurali e in città per le famiglie che hanno a disposizione un orto, un giardino o un’area scoperta.
Gli obiettivi della collaborazione fra Hera e Ferrara Buskers Festival
Con il progetto Eco Festival Hera ha voluto impegnarsi concretamente a favore della sostenibilità di una manifestazione complessa e articolata come il Ferrara Buskers Festival. La partnership fra Gruppo Hera e Associazione Ferrara Buskers Festival, dunque, si basa su quattro elementi fondamentali: salvaguardia delle eccellenze, valorizzazione del territorio, tutela dell’ambiente e promozione delle occasioni di socialità.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi