Home > ACCORDI - il brano della settimana > Ferrara, città di cultura

Pochi giorni fa mentre ero alla Coop in Mazzini, una piacevole sorpresa si è palesata nella mia giornata: il grande Slavoj Žižek in persona davanti allo scaffale delle birre.
Inizialmente mi son sentito intimidito e non ho osato chiedergli “scusi ma lei è il sig. Žižek?” ma – vedi te i casi della vita – è stato proprio il sig. Žižek in persona a rompere il ghiaccio per chiedermi: scusa ma qui non la vendono la Lasko?
Io ero intento ad acquistare n° 6 lattine da mezzo di “Birra Italiana”, birra che gli ho consigliato proprio per l’ottimo rapporto qualità/prezzo ma il sig. Žižek non ha voluto sentire ragioni: aveva proprio voglia di una Lasko.
Devo dire che lo posso capire, capita spesso anche a me.
Al che mi sono dunque avviato verso la cassa a pagare le mie birre accompagnato da quest’illustre accademico di fama internazionale promettendogli che l’avrei poi scortato verso il più vicino rivenditore provvisto dell’agognata, tonica, rinfrescante – e soprattutto buonissima – bevanda: il pakistano di Via Saraceno.
Il sig. Žižek, per strada, ha tenuto decisamente fede alla propria fama raccontando spassosissime barzellette delle più svariate tipologie: da quelle sui caramba – ebbene sì, le conoscono anche in Slovenia – a quelle di – incredibile – Alfio Finetti.
A tal proposito mi ha anche chiesto più volte dove avrebbe potuto trovare vecchi dischi del grande Alfio e io gli ho consigliato di farsi un po’ il giro dei mercatini o alla peggio tentare su Discogs.
Non ho ancora capito perché ma alla parola “Discogs” il sig. Žižek si è improvvisamente rabbuiato.
Fortunatamente, nel frattempo però eravamo già arrivati dal pakistano.
Il sig. Žižek ha quindi acquistato n° 6 Lasko da 66 proponendomi poi di andarle a bere sulle Mura, circa all’altezza di Via Baluardi.
Ho accettato con entusiasmo il suo invito, sperando anche che al sig. Žižek passasse quest’improvvisa eclissi dell’umore ma niente.
Anche sulle Mura, bevendo tutte quelle Lasko, il sig. Žižek continuava a sembrarmi un po’ rabbuiato.
A quel punto ho avuto allora un’illuminazione: ho proposto al sig. Žižek una capatina al negozio di un noto barbiere locale così, solo per andargli a pisciare sulla saracinesca così, per sport.
Il sig. Žižek ha accolto quest’idea con un entusiasmo che poche volte ho visto in vita mia, gli è proprio passato quel leggero malumore.
E quel che ho visto dopo è stato ancora più stupefacente: 6 Lasko da 66 rovesciate contro la saracinesca di quel noto barbiere, qualcosa di incredibile ma anche divertente, devo dire.
Ma vabbè, non divaghiamo: via col pezzo della settimana.

So Is The Sun (The World Column, 1969)

Commenta

Ti potrebbe interessare:
Regressione e inciviltà
Maub, i transistors e una rossa infame
Chi di panchina ferisce…
Everything you hate

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi