Home > COMUNICATI STAMPA > Ferrara Fiere si apparecchia per le Sagre: oltre cento sagre enogastronomiche conflusicono nel quartiere fieristico

Ferrara Fiere si apparecchia per le Sagre: oltre cento sagre enogastronomiche conflusicono nel quartiere fieristico

Tempo di lettura: 6 minuti

da: ufficio stampa e comunicazione Ferrara Fiere Congressi

La Fiera di Ferrara si prepara alla quarta edizione del Salone Nazionale delle Sagre, dove la migliore tradizione enogastronomica italiana si offre all’assaggio del pubblico.
Dopo lo straordinario successo dello scorso anno, il 25, 26 e 27 Aprile 2014 il Quartiere fieristico di Ferrara torna a riempirsi dei sapori di oltre cento sagre enogastronomiche provenienti da tutta la penisola e anche dall’estero, per un evento unico in Italia.

Dopo il clamoroso successo di pubblico e di espositori riscosso nel 2013 – ventimila visitatori e oltre cento sagre partecipanti –, le nozze tra cucina di qualità e tradizione tornano a celebrarsi nei padiglioni della Fiera di Ferrara, dove Venerdì 25, Sabato 26 e Domenica 27 Aprile 2014 si tiene la quarta edizione del Salone Nazionale delle Sagre e Misen.
Organizzato da Ferrara Fiere Congressi e dall’Associazione Turistica Sagre e Dintorni, con il patrocinio di Regione Emilia-Romagna, Provincia, Comune e Camera di Commercio di Ferrara, il Salone è l’unico evento in Italia che presenta e fa assaggiare le prelibatezze di sagre enogastronomiche provenienti da ogni angolo della penisola: Emilia-Romagna, Veneto, Puglia, Sardegna, Valle d’Aosta, Abruzzo, Umbria, Toscana, Campania e molte altre ancora.
Con un solo biglietto d’ingresso, i visitatori potranno consumare i piatti di tutte le Sagre presenti e trascorrere piacevolmente tre giorni tra attrazioni, gare, dimostrazioni, balli, tombole e shopping.
Intorno alla buona tavola e all’arte culinaria ruoteranno alcuni appuntamenti ‘succulenti’ e spettacolari. Con la seconda edizione del “Gran Galà della Salama”, la regina incontrastata della gastronomia ferrarese sarà al centro di un’avvincente sfida aperta a tutti. L’esito della competizione sarà deciso da due giurie, una ‘esperta’ e una ‘popolare’. Venerdì 25, a partire dalle 21.15, si svolgeranno le qualificazioni delle salamine prodotte da privati e da Sagre, mentre il giorno successivo la competizione coinvolgerà salumifici e macellerie. Per le finali di categoria bisognerà aspettare le 16.30 di Domenica 27, quando saranno elette le salame migliori. Il pubblico del Salone non resterà, comunque, a bocca asciutta: dopo essere stato cucinato e valutato, il tradizionale manicaretto verrà distribuito gratuitamente ai presenti. Per iscriversi alla contesa, basta telefonare al numero 348 0083645.
Chi vuole apprendere segreti e suggerimenti sull’‘arte di mangiar bene’ (per dirla con Pellegrino Artusi) avrà l’imbarazzo della scelta. Per tutte e tre le giornate dell’evento, il laboratorio non-stop di un maestro fornaio insegnerà a preparare quello che lo scrittore Riccardo Bacchelli definiva, ne “Il mulino del Po”, “il pane più buono del mondo”, ovvero la coppia ferrarese (unico pane I.G.P. dell’Emilia-Romagna). Venerdì 25 e Sabato 26, dalle 14.30 alle 16, si terrà il corso “Le nuove tecnologie in cucina”, con gli chef di Zanussi Elettrodomestici, organizzato da Master Zanussi di Ferrara. Da segnalare le dimostrazioni “I tagli della carne”, con il Maestro macellaio Lorenzo Rizzieri dell’Istituto Italiano Assaggiatori Carne De Gustibus Carnis, per raccogliere preziosi consigli su come scegliere un buon taglio, cogliere le differenze tra una varietà e l’altra, affinare i sensi. Alle 10.30 e alle 16 dei tre giorni del Salone, l’associazione culturale “Miss…ione Matterello” promuove il corso “La cultura della sfoglia”, con produzione e assaggi di pasta liscia e ripiena, mentre alle 17 di Sabato 26 le sapienti e agguerrite mani delle ‘sfogline’ delle Sagre saranno impegnate nella disfida “La sfoglia d’oro”.
Tra le novità 2014, lo spazio “Sagre Happy Hour” che, oltre a proporre musica, giochi e intrattenimento, avrà nel tombola-show del musicomico Andrea Poltronieri il proprio clou (Venerdì 25 e Sabato 26, dalle 22). Senza contare che la cartella per il primo giro è in omaggio e che in palio ci sono tablet e ricchi premi gastronomici.
Se musica e danze saranno protagoniste del “Gran Galà del Liscio”, con le migliori orchestre e l’animazione del gruppo “Musicallegria”, altre importanti conferme riguardano il mondo delle due e delle quattro ruote. Per i fan del più famoso tra i ciclomotori Piaggio l’appuntamento è con “Vespamagna” (Sabato 26, ore 15.30), organizzato dal Vespa Club Ferrara, mentre la comunità dei camperisti animerà il raduno nazionale “Campermisen”, a cura del Camper Club Mutina di Modena (www.camperclubmutina.it), che quest’anno, durante il Salone, organizzerà anche diverse visite guidate alla città e al territorio ferrarese.
Gli hobby più originali e bizzarri e gli espositori di cose mai viste, con collezionisti di livello internazionale, terranno banco a “Misenpassion”. Ampio spazio sarà dedicato anche al pubblico “baby”, che potrà divertirsi in sicurezza tra gonfiabili e altre attrazioni.
Un’area del Salone sarà, poi, riservata a “Lungo il Po”, il progetto di valorizzazione enogastronomica e turistica dei territori lambiti dal ‘Grande Fiume’, ideato da Ferrara Fiere Congressi, in collaborazione con le province che insistono sull’asta del Po. Qui i visitatori troveranno un percorso espositivo scandito dalle tipicità legate al paesaggio, alla cucina e all’arte che rendono uniche le terre bagnate dal fiume più lungo d’Italia.
Con l’iniziativa “Facce da prima” de “la Nuova Ferrara”, che festeggia al Salone i propri 25 anni, il pubblico potrà farsi fotografare (ma sono ammessi anche i selfie) e vedere la propria immagine sulla prima pagina del quotidiano, con pubblicazione immediata sul sito lanuovaferrara.gelocal.it. Inoltre, in collaborazione con il Comune di Bondeno, presso lo stand della Nuova sarà esposto l’antico torchio con cui, nel 1463, proprio a Bondeno fu stampato il primo libro in Italia.
Tornando alla tavola, le Sagre distribuiranno le proprie specialità il Venerdì e il Sabato, dalle 12 alle 15 e dalle 19 alle 21.30, e la Domenica, ancora dalle 12 alle 15 e dalle 18.00 alle 21.
Il biglietto di ingresso (12 € l’intero, 10 € il ridotto, scaricabile dal sito www.salonedellesagre.it, 8 € quello riservato alla categoria 11-25 anni) consente di gustare le proposte di tutti gli stand e dà accesso agli spazi e alle attività in programma. I bambini sotto i 10 anni entrano gratis.
Durante il Salone, una navetta gratuita porterà visitatori ed espositori direttamente in Fiera. Fermate alla Stazione ferroviaria e ai Giardini di Viale Cavour, vicino alle Poste Centrali.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi