Home > COMUNICATI STAMPA > Ferrara Film Festival 2020: Giuria della quinta edizione e nuovi dettagli sulla competizione dei film

Ferrara Film Festival 2020: Giuria della quinta edizione e nuovi dettagli sulla competizione dei film

Tempo di lettura: 6 minuti

Da: Ufficio Stampa Ferrara Film Festival

Il Ferrara Film Festival ha divulgato i nomi dei sei componenti della giuria per la quinta edizione che si terrà
dal 17 al 20 Settembre. I giurati sono (in ordine alfabetico) Alberto Boschi, Chiara Iezzi, Paola Lavini,
Alessandra Manias, Rosario Petix e Maurizio Villani.
Come ogni anno, la Direzione del festival ci tiene ad avere una giuria tecnica di massimo livello, che sappia
esprimere competenze trasversali sul cinema e più in generale sull’arte. Anche per questa edizione la
ricerca dei giurati è stata molto accurata, tenendo conto, tra le altre cose, del numero bilanciato tra donne e
uomini e della provenienza diversificata tra persone legate direttamente al territorio di Ferrara e
professionisti provenienti da tutta Italia. Un mix che vede professori universitari, attori, attrici con anche una
importante carriera musicale e tecnici del mondo del Cinema.
In via del tutto straordinaria, l’edizione 2020 del Ferrara Film Festival darà ai membri della Giuria una
responsabilità ancora più elevata. Dei 38 film inizialmente selezionati lo scorso Febbraio, formando la line-up
più prestigiosa che il festival abbia mai avuto, soltanto i vincitori delle 11 rispettive categorie vedranno i
propri film proiettati al Cinepark Apollo riducendo la durata del festival a quattro giorni, invece che le otto
giornate come da norma. “Questa difficile scelta ci è stata dettata dalle limitazioni imposte da questo mondo
post-Covid – dichiara il Direttore Maximilian Law – che, per ragioni di sicurezza, ci ha costretto a limitare i
giorni di durata del nostro festival. Tuttavia, ci tengo a precisare che il prestigio e la qualità del nostro
programma rimarrà assolutamente al massimo livello. Abbiamo utilizzato queste lunghe settimane per
migliorarci sempre di più. Non vediamo l’ora che il nostro pubblico veda i frutti del nostro duro lavoro.”
Alcune brevi informazioni sui giurati:
ALBERTO BOSCHI
Alberto Boschi è un professore dell’Università di Ferrara. Insegna Storia del Cinema e Teorie e tecnica del
linguaggio audiovisivo presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Ferrara. Ha pubblicato
numerosi articoli e saggi in volume e su riviste, tra cui le monografie “Teorie del cinema: il periodo classico”
(1998), “Alfred Hitchcock: Intrigo internazionale” (2008), “Alfred Hitchcock: Nodo alla gola” (2009).
CHIARA IEZZI
Chiara Iezzi è un’attrice italiana. Il suo primo lavoro è nella serie “Under” a fianco di Gianmarco Tognazzi e
Giorgio Colangeli. Interpreta successivamente il ruolo di Victoria Williams nella serie teen prodotta da Walt
Disney Italia e in onda su Disney Channel “Alex&Co” nella seconda stagione; in parallelo è nel cast del film
per il cinema “The Broken Key” di Louis Nero con attori internazionali come Geraldine Chaplin e William
Baldwin, da poco anche visibile su Amazon prime US. Ha da poco preso parte ad un film recitando con
l’attore Ray Abruzzo (“Sopranos”, “Dinasty”, “Transparent”), reduce da un riconoscimento a un film corto
(“Rollercoaster”) di cui è protagonista e selezionato in ambito Rai Cinema Channel, prenderà parte come
protagonista di alcuni episodi di una serie TV in autunno 2020 per un importante network televisivo italiano.
PAOLA LAVINI
Paola Lavini si forma sia come attrice che come cantante e performer di musical sia in Italia che in America.
Si afferma nel panorama della cinematografia con alcuni dei più importanti registi che l’Italia vanta nel
mondo, tra cui Francesco Munzi (‘Anime nere’), Alice Rohrwacher (‘Corpo celeste’), Marco Pontecorvo
(‘Tempo instabile con probabili schiarite’ con Turturro) , Marco Tullio Giordana (‘Sanguepazzo’), Pupi Avati ,
Marco Bellocchio , Michael Radford (regista de ‘Il Postino’) e Giorgio Diritti con ‘Volevo nascondermi’. Nel
2019 ha girato ‘Cetto c’è, senzadubbiamente’ di e con Antonio Albanese, grande incasso prima di Natale
2019, ‘L’isola del Perdono’ in Tunisia con Claudia Cardinale di Ridha Behi ed un progetto internazionale ‘The
Big other’ con la regia di Jan Schomburg. Sta girando ‘Anima bella’ di Dario Albertini. Si cimenta anche in
varie commedie al cinema con Salemme, Maurizio Casagrande, Paolo Cevoli e ‘Scusa ma ti chiamo amore’
di Federico Moccia. Vince vari premi con il film ‘Terra bruciata’ di Luca Gianfrancesco ed in particolare come
migliore interprete del 2018 al Ferrara Film Festival. Vanta collaborazioni canore col Maestro Vince
Tempera di Sanremo e con un’orchestra di artisti di tutto il mediterraneo, sul tema dell’integrazione e della
pace , esprimendosi in varie lingue. Partecipa alla colonna sonora del docu-film “Vorrei dire ai giovani …
Gina Borellini, un’eredità di tutti“di Francesco Zarzana. In concorso a Cannes ed a Venezia con vari progetti.
ALESSANDRA MANIAS
Oltre 15 anni di esperienza in Italia nel settore della Comunicazione pubblicitaria, Set Design e Art Direction
per servizi fotografici, installazioni artistiche, video, stand, cataloghi per brand italiani settore arredo e
design. Nel 2016 Alessandra si è spostata a vivere a Los Angeles dove ha iniziato a lavorare
immediatamente come Production Designer nel settore del Cinema, TV, Teatro e Video Musicali, con
spiccato stile italiano / europeo. Una Laurea in Architettura, un master MBA (Business Administration) e un
master in Programmazione Neurolinguistica sono il perfetto mix per una Production Designer focalizzata nei
dettagli, psicologia, budget e, obiettivo più importante, quello di dare un’anima al progetto. Alessandra ha
realizzato circa 20 progetti a Los Angeles negli ultimi tre anni e per la primavera del 2020 ci sono due nuovi
film e uno spettacolo teatrale con con protagonista Anne Archer.
ROSARIO PETIX
Rosario Petìx a 18 anni frequenta un corso professionale con gli insegnati dell’accademia U. Spadaro
presso la Scuola d’Arte Drammatica del teatro stabile di Catania, struttura con cui inizia ad avviare la sua
carriera di attore da subito prendendo parte a numerose ed importanti produzioni. Continua la sua attività
prendendo parte a tournée nazionali accanto a protagonisti del teatro italiano come M. D’apporto e
Gianfranco Iannuzzo e con registi del calibro di R. Guicciardini, M. Bolognini e P. Rossi Castaldi. Affronta
nella sua carriera teatrale diversi autori, da Shakespeare a Pirandello, da Wilder a Sciascia e al festival del
dramma antico di S. Miniato, interpretando il ruolo di un narratore cieco in un testo di J.P. Sartre, vince il
premio come migliore attore non protagonista per la sua spiccata versatilità. Negli ultimi dieci anni ha
interpretato quindici film.
MAURIZIO VILLANI
Maurizio Villani è professore stabile di Storia della filosofia presso l’ISSR di Ferrara e membro del Consiglio
direttivo della Società Filosofica Italiana. Ha scritto testi e manuali di filosofia. È presidente del Cineclub
Fedic Ferrara, redattore della rivista Carte di Cinema, ed è autore di saggi sul rapporto cinema-filosofia.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi