Home > COMUNICATI STAMPA > Ferrara Musica riapre al pubblico con il concerto del pianista Andrea Lucchesini.

Ferrara Musica riapre al pubblico con il concerto del pianista Andrea Lucchesini.

Tempo di lettura: 3 minuti
Comunicato stampa Ferrara Musica.
Riprende finalmente dal vivo la stagione concertistica 2020/2021 di Ferrara Musica: lunedì 17 maggio si inaugura il ciclo “Ferrara Musica Riaperture”, che prevede il recupero di alcuni dei concerti sospesi lo scorso autunno a causa dell’emergenza sanitaria legata alla pandemia.
Protagonista del primo appuntamento – organizzato come i successivi con inizio alle 19 – sarà il celebre pianista Andrea Lucchesini, considerato tra i maggiori interpreti italiani in attività. Un ritorno graditissimo dopo oltre venticinque anni, per la prima volta in assoluto da solista a Ferrara Musica.
Il pianista fiorentino riserverà la propria attenzione a Beethoven e Schumann, due autori a lui congeniali e a lungo coltivati. Nella prima parte del recital suonerà “La tempesta” e “Al chiaro di luna”, due tra le più celebri Sonate per pianoforte di Ludwig van Beethoven. I titoli di questi celebri brani non sono originali, ma fanno parte del linguaggio che accomuna tutti gli appassionati di musica classica. L’opera 27 numero 2 deve il proprio titolo al poeta Ludwig Rellstab, che vide nell’Adagio sostenuto il riflesso del chiarore della luna sul lago dei Quattro Cantoni. Beethoven le aveva dato il sottotitolo “Sonata quasi una Fantasia”, annunciando così l’adozione di una maggiore e imprevedibile libertà creativa. Anche l’opera 31 numero 2 (“La tempesta”) di poco successiva, riflette la sua rottura con la forma tradizionale e una forte propensione ad accentuare i contrasti.
La seconda parte del concerto sarà riservata alla Fantasia in do maggiore op. 17 di Robert Schumann (1839) un monumento che fa stabilmente parte della grande letteratura pianistica romantica. La composizione è collegata all’amore per Clara Wieck, allontanata dal compositore per volontà del padre della fanciulla che si opponeva alle nozze. È di fatto una Sonata in tre tempi e rappresenta uno dei momenti più sublimi di Schumann, con il pianoforte perfetto tramite dell’intimismo e dell’estroversione romantici, che pervengono a fine brano così alla pace e alla catarsi conclusiva.
 
Formatosi alla grande scuola pianistica di Maria Tipo, Andrea Lucchesini s’impone all’attenzione internazionale con la vittoria del Concorso Internazionale “Dino Ciani” al Teatro alla Scala di Milano. Da allora suona in tutto il mondo con orchestre prestigiose e con i più grandi direttori, suscitando l’entusiasmo del pubblico per la combinazione tra solidità di impianto formale nelle sue esecuzioni, estrema cura del suono, raffinatezza timbrica e naturale capacità comunicativa.
Docente, fra l’altro, alla Scuola di Musica di Fiesole, di cui è stato fino al 2016 direttore artistico e presso importanti istituzioni musicali italiane ed europee, tra cui il Mozarteum di Salisburgo, Lucchesini è frequentemente invitato nelle giurie dei più importanti concorsi internazionali, oltre a far parte dal 2008 degli Accademici di Santa Cecilia. Dal 2018 è direttore artistico dell’Accademia Filarmonica Romana.
 
Il pubblico già in possesso dei biglietti per il concerto annullato nello scorso novembre potrà accedere direttamente con quelli; chi invece volesse acquistarne altri potrà farlo online sul sito www.ferraramusica.it e direttamente alla biglietteria del Teatro Comunale lunedì 17 maggio dalle 18 fino a inizio concerto. I prezzi sono quelli comunicati a inizio stagione e vanno da 7,5 euro (biglietto con riduzione giovani al 4° ordine di palchi) fino a 25 euro (biglietto intero platea).

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi