Home > COMUNICATI STAMPA > Ferrara spinge l’acceleratore sul turismo

Ferrara spinge l’acceleratore sul turismo

centro-storico-ferrara

Da: Ella studio

La giunta comunale ha assegnato ulteriori 20mila euro al Consorzio Visit Ferrara per nuovi progetti di promo-commercializzazione turistica e per collegare il mare alla città d’arte.

La nuova giunta di Ferrara guidata dal sindaco Alan Fabbri punta sul turismo. Il Comune ha appena assegnato ulteriori 20mila euro di finanziamento al Consorzio Visit Ferrara, che unisce numerosi operatori turistici di tutta la Provincia all’insegna della promo-commercializzazione del territorio collegando il mare con le città d’arte. I fondi si aggiungono al contributo annuale che normalmente viene affidato al consorzio, per portare avanti i tanti progetti intrapresi al fine di rendere Ferrara e la sua provincia una destinazione appetibile per tutto l’anno. In particolare, i nuovi finanziamenti serviranno a sostenere l’iniziativa di Visit Ferrara dal titolo “Alla scoperta di Ferrara tra arte, mare e natura”.
«Un’azione importante di cui ringraziamo il sindaco, l’assessore al turismo Matteo Fornasini e l’amministrazione comunale, per l’efficienza e la tempestività nell’investire nel settore turistico – sottolinea Ted Tomasi, presidente del Consorzio Visit Ferrara -. Grazie alla collaborazione pubblico-privata avremo risultati tangibili in termini di presenze e la possibilità di strutturare al meglio la pianificazione turistica anche nei periodi di minore flusso». Nello specifico, sarà dato spazio ad iniziative per attrarre e accompagnare i turisti che ad agosto sono in vacanza nei Lidi nella città ferrarese, sia tramite soluzioni di trasporto speciali, sia attraverso pacchetti turistici. Sono già in programma alcune giornate con aperture serali straordinarie del Castello Estense, in occasione delle quali i visitatori del mare saranno accolti dalle strutture ricettive ferraresi, anche in concomitanza con il Ferrara Buskers Festival.
L’obiettivo del Consorzio Visit Ferrara è quello di aumentare la proposta turistica e di avere la possibilità di ottenere un contributo pluriennale sulla promozione, al fine di migliorare la pianificazione, le sinergie ed ottenere risultati ancora più importanti.
Con i nuovi fondi, si potrà adottare una piattaforma web per fare analisi sui dati previsionali e i dati storici legati alle prenotazioni turistiche, in tempo reale. La piattaforma sarà alimentata dai dati dei singoli hotel e strutture aderenti al consorzio, per ricevere grafici sui vari aspetti relativi alla destinazione: capire la domanda turistica che ci sarà nei mesi futuri, le tipologie di target, i prezzi, comprendere come sta andando un determinato evento. Dati da incrociare con quelli storici.
Inoltre sarà implementata una “skill” dedicata alle informazioni sulla destinazione ferrarese e i suoi eventi, per le strutture dotate dello smart speaker Alexa.
«Nel ringraziare l’amministrazione comunale per l’attenzione che sta dando al turismo – dice Zeno Govoni, vicepresidente di Visit Ferrara – rivolgo un appello agli operatori turistici che non fanno parte del consorzio ad unirsi, in modo che Visit Ferrara diventi ancora più rappresentativo della nostra destinazione e possa portare avanti progetti e risultati ancora più significativi, e ad avere la forza di raggiungere nuovi mercati turistici».

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi