Home > COMUNICATI STAMPA > Festa di compleanno del Liceo Ariosto – 3 dicembre 2018

Festa di compleanno del Liceo Ariosto – 3 dicembre 2018

Shares

Da: Liceo Ariosto Ferrara

Lunedì 3 dicembre 2018 tradizionale appuntamento per ricordare l’istituzione del Liceo Ariosto, avvenuta il 3 dicembre 1860.

Il “Compleanno del Liceo” ospiterà quest’anno, in veste di ex allievo, Pino Malaguti, Dirigente di Ricerca Osservatorio di Astrofisica e Scienza dello Spazio di Bologna, che intratterrà gli studenti sul suo percorso formativo durante e dopo il liceo e sulla sua attività professionale.

Pino Malaguti lavora principalmente nel campo dell’astrofisica spaziale, astrofisica extragalattica e nuclei galattici attivi e, più recentemente, planetologia extrasolare. Ha partecipato a vari progetti di telescopi spaziali internazionali. Attualmente, è uno dei due Co – Principal Investigator italiani della missione spaziale ARIEL – Atmospheric Remote-sensing Exoplanet Largesurvey, recentemente selezionata dall’Agenzia Spaziale Europea, per lo studio delle atmosfere dei pianeti extrasolari.

A seguire verranno assegnati premi istituzionali agli studenti meritevoli delle classi quinte e consegnati i diplomi d’onore agli studenti che hanno conseguito la maturità liceale nell’a.s. 2017/18 con il massimo dei voti.

La seconda parte della mattinata è dedicata a due incontri di approfondimento; l’atrio Bassani ospiterà la conferenza di Pino Malaguti dal titolo “I buchi neri: un problema di estrema gravità”: il piano inclinato di Galileo Galilei e il suo Dialogo sopra i due Massimi Sistemi del Mondo, le leggi della gravitazione di Isaac Newton, la relatività di Albert Einstein, dalle prime ipotesi teoriche alla scoperta e allo studio di una delle classi di oggetti più misteriosi, energetici e importanti dell’Universo: i Buchi Neri.

Nella Sala di lettura della Biblioteca avrà luogo la presentazione del libro di Daniele Lugli, Silvano Balboni era un dono. Ferrara, 1922-1948: un giovane per la nonviolenza, dall’antifascismo alla costruzione della democrazia: il racconto della breve, intensa vita di un giovane – ex studente del liceo Ariosto – morto a 26 anni nel 1948 a Ferrara, dove era nato, è occasione per ripercorrere aspetti poco conosciuti della nostra storia, nel decennio 1938/1948, dalle leggi razziali alla Costituzione ed all’avvio della Repubblica.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi