Home > COMUNICATI STAMPA > Fiera di San Matteo al via a Pilastri

Fiera di San Matteo al via a Pilastri

Da: Ufficio Stampa Comune di Bondeno

Fabio Bergamini e Simone Saletti: «Prima fiera dell’autunno, ed anche evento in grado di coinvolgere l’intera comunità Pilastrese»

Bondeno (Ferrara), 19-09-2019.
Ci saranno spettacoli, eventi culturali, ed anche culinari, assieme naturalmente a momenti di raccoglimento religioso, ma soprattutto sarà un evento in grado di coinvolgere la comunità. La Fiera di San Matteo a Pilastri rappresenta un punto di snodo, da sempre, tra le attività di intrattenimento estive e quelle autunnali. «Un momento di comunità – lo definiscono il sindaco di Bondeno, Fabio Bergamini, ed il vicesindaco con delega alla promozione del territorio, Simone Saletti – che serve a rendere tutti partecipi ad una festa, che si svolge innanzitutto attorno a valori che accomunano la vita di un paese». Il momento più alto della rassegna sarà certamente la solenne celebrazione liturgica dedicata al Patrono San Matteo. Celebrazione, che si svolgerà sabato 21 settembre (alle ore 18) con la S. Messa in chiesa di don Roberto Sibani, ma che proseguirà dopo la comunione con la proclamazione della preghiera davanti all’Immagine del Patrono, prima si spostarsi sul sagrato per la benedizione con la Reliquia di San Matteo dei presenti e, simbolicamente, di tutti gli abitanti e le case di Pilastri. Venerdì 20 settembre, è prevista l’apertura della fiera vera e propria, con momenti organizzati dalla parrocchia a sostegno dei progetti della missione pastorale in Brasile – ricordando i 35 anni di “Gente di Fumana”, il periodico che arriva nelle case di tutta la zona – ed altri a cura del volontariato del paese: come le mostre fotografiche allestite alla Casa del Popolo e dedicate ai volti della comunità locale (di ieri e di oggi) raccontati dagli scatti di Valentino Po, ed alle “Due guerre di Bruno Merighi”, tra i gelo russo e i campi di prigionia tedeschi. Sabato 21, dalle ore 16, laboratori didattici per i bambini a cura del Gruppo Archeologico, sullo sfondo degli studi sulla Terramara. Domenica 22, invece, per tutta la giornata, esibizione di tiro con l’arco storico a cura della Compagnia Arcieri e Balestrieri del Borgo di Ferrara. Dalle 9,30, ci sarà l’apertura del mercatino itinerante degli agricoltori, che proprio qui segnò il suo inizio alcuni mesi fa. Suggestivo appuntamento, alle ore 11, anche con gli anniversari di matrimonio, che verranno celebrati in paese. Senza dimenticare, l’evento rock di venerdì sera (ore 21) alla Dancing Arena, dove si esibiranno nell’ordine The Dice, i Maeraia ed i Byosystem55. Sabato sera (ore 21), scena dedicata ad uno spettacolo a metà tra il circo, il teatro e il cabaret, con “All’InCirco Varietà”, mentre domenica sera (ore 21,30 nella piazza) chiuderanno i festeggiamenti le gag dialettali dell’immancabile Compagnia Ruspante, che presenterà il suo show: “La fiera di Sdass”. Per tutta la durata della fiera sarà in funzione lo stand gastronomico “Sostieni la Baracca”. Insomma, fra dj, musica e persino una lotteria culinaria, ce ne sarà davvero per tutti i gusti.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi