Gelata in golena

di Carla Sautto Malfatto Si è ghiacciato il respiro del campo mille aghi di un silenzio bianco. Forte l’aria come uno schiaffo spacca linfe e sbatte ragnatele imbalsamate tra fili e rami. Lontano, argini dissolti nella nube bassa e il fiume è lì, da qualche parte… (Carla Sautto Malfatto – tutti i diritti riservati)

La famiglia Nuvolotti

di Maurizio Olivari Come ogni mattina, al levarsi del sole nel cielo, papà Nuvolotto, andava a svegliare la famiglia: mamma Nuvola e i figli Nuvoletti. Iniziavano la loro giornata in giro, nel cielo, spinti dall’amico Venticello che anche allora li accolse con un buon giorno e la solita richiesta: “Oggi dove andiamo?” Il papà propose la montagna, la mamma preferiva la...
Leggi tutto

La taverna di Dio

di Cristiano Mazzoni In un angolo della piccola sala, ad un tavolo appartato, seduto su una seggiola impagliata, giaceva un uomo, canuto, robusto, di corporatura possente. L’uomo aveva una lunga barba bianca, capelli molto lunghi acconciati con strani dreadlock ante litteram. Era abbigliato in modo strano, sembrava avesse una tunica bianca lunga, con calzari antichi, simili a quelli utilizzati dai...
Leggi tutto

La tovaglia

di Carla Sautto Malfatto Rammendo lo strappo su una tovaglia regalata a mia suocera, ritornata in suo ricordo. Mi ostino a passare l’ago e il filo in trame inconsistenti un inutile lavoro una perdita di tempo. Caparbia, è come tessere una gomena su un petalo sfiorito. Non voglio lasciare andare questo pezzo di stoffa, al macero, dove è destinato consunto,...
Leggi tutto

Canto di Natale

di Carla Sautto Malfatto Tutto questo male oscura i miei sensi non trovo più la maniglia per aprire ad una parte migliore. Ha oscuri diagrammi, il male, nutrito di se stesso e della sua eco negli occhi e sulla bocca di chi lo rimpolpa, suo malgrado, trasmettendone il morbo ogni volta che passivo lo trattiene, lo ripete. Come una zecca...
Leggi tutto

Nightswimming

di Alessandra Dessì “Nightswimming deserves a quiet night. I’m not sure all these people understand” (R.E.M., Nightswimming, 1992) Quel tale … Come si chiama? Il pianista … Quello che ha i capelli arruffati, la barba, le maniche arrotolate? Oh! Non mi ricordo! Va be’, comunque: domani suona Ravel al Duomo. Me lo ricordo, Ravel, perché avevo un gatto che si...
Leggi tutto

Poesie sparse…

amare marea amare marea linfa ove galleggiano i miei giorni calamita liquida umore lunare amare marea quando ti ritrai il mio vivere si sgretola come terra disseccata volto avvizzito di tartaruga. Senza l’ oceano non sono che una barca impiccata al molo. da “Le sette vite di Penelope”, LietoColle, 2012 Un sentiero tra le foglie Ma io avevo un sentiero...
Leggi tutto

Il maratoneta

di Liliana Cerqueni Solo i piedi gli ricordano la sua dimensione umana, per il resto la mente vola, libera da qualsiasi impiccio e problema, alta sopra tutto e tutti come se avesse ali gigantesche su cui contare. Un Icaro privilegiato le cui ali non si sciolgono facilmente in volo ma resistono, si potenziano, acquistano stabilità e forza man mano che...
Leggi tutto

Charlotte

Charlotte profuma di mare, di treni e di vento. Da venticinque anni è la mia compagna di viaggio: io e lei abbiamo attraversato a piedi il mondo. È morbida e ruvida, Charlotte, un po’ come la mia vita. Ha tatuato sulla pelle scura, come trofei, le bandiere dei paesi che abbiamo conosciuto. Non posso separarmi da lei, nemmeno per un’ora....
Leggi tutto

Bechir tra le onde

di Liliana Cerqueni Il mare si muove con un fragore assordante. Le onde sembrano muri altissimi che si inabissano e poi riemergono ancora più imponenti e terrificanti, in un’altalena infernale. Sulla barca sono appiattiti l’uno contro l’altro premendo, schiacciando, urtando in continuazione il vicino di posto, tentando di mantenere disperatamente la posizione perché è sufficiente che uno, anche solo uno...
Leggi tutto

Stephan

di Liliana Cerqueni Lo si trova tutti i giorni sulle panchine del parco pubblico, ormai è parte integrante di quello spazio verde come la fontana, la statua di Galilei fasciata da graffiti colorati, le aiuole di azalee spennacchiate, la colonnina dell’idrante che perde acqua e qualche fazzoletto di prato freschissimo rimasto integro. Stephan è conosciuto in quel quartiere difficile, dove...
Leggi tutto

Volo LH 778 Francoforte-Singapore

di Liliana Cerqueni Rocco è arrivato in Germania, a Duisburg, da qualche giorno per incontrare lo zio Gaetano ed il cugino Salvatore. Non si vedevano da almeno tre anni ma i legami di sangue permettono di superare le assenze e le distanze, dicono sempre. Si sono salutati con trasporto e grandi abbracci, parlano tutti insieme perché le domande sono tante...
Leggi tutto

Solo una canzone dell’estate

di Alberto Amorelli Ci avevo scritto sopra pure una poesia. Una di quelle poesie da neanche ventenne, romantiche e un po’ disperate, piene di se e di ma, di riflessione e struggimento, una bella poesia d’amore. Faceva così: Era bello di notte stare seduto sulla spiaggia con te. Gli unici che ascoltavano i nostri segreti erano gli astri splendenti. Le...
Leggi tutto

La ruggine

di Carlo Tassi Durante la notte, Joshua Lustig si sveglia di soprassalto. È appena uscito da un incubo in cui ha creduto che lui e sua moglie fossero le probabili vittime di un orrendo delitto. Il provvidenziale risveglio ha impedito che nel sogno il dramma si consumasse in tragedia. Ma Joshua è visibilmente provato, gocce gelate di sudore si sommano...
Leggi tutto

Cipolline al sangue

di Carlo Tassi “Troppo zucchero in queste cipolline…” pensavo, mentre le pescavo assieme ai pezzi di pomodoro e insalata. Fortuna che avevo a portata di mano della Barbera, fresca e secca al punto giusto. Quel tanto che bastava per spegnere la sgradevole sensazione di dolce quando invece ti aspetti un cibo salato. Avevo fame, e le cipolline agrodolci all’aceto balsamico...
Leggi tutto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi