Home > COMUNICATI STAMPA > Fondi per le imprese che nascono, producono, innovano e valorizzano il territorio

Fondi per le imprese che nascono, producono, innovano e valorizzano il territorio

Da Camera di Commercio Ferrara

Govoni: “Senza imprese non c’è lavoro. E le imprese possono creare lavoro se riescono a crescere, a sviluppare nuovi prodotti e servizi, ad allargare il proprio mercato”

Pronto 1 milione di euro. I primi bandi a settembre

Fondi per 1 milione di euro a sostegno delle imprese ferraresi che nascono, producono, innovano, valorizzano il territorio e le sue vocazioni. Lo ha deciso – martedì scorso – il Consiglio della Camera di commercio che, su proposta della Giunta, ha approvato un Piano organico di interventi avente l’obiettivo di supportare, attraverso apposite misure contributive, aziende ed imprenditori, sviluppando un contesto favorevole a farli crescere e a esaltarne la capacità di trainare la ripresa economica. Il Piano varato dall’Ente di Largo Castello prevede, in particolare, 3 aree di intervento e 4 temi trasversali, individuati a seguito di un approfondito percorso di lavoro con le associazioni territoriali di categoria:
3 Aree di intervento
• Creazione e “start up” d’impresa: avere una grande idea non basta, perché l’idea è valida soltanto quando è realizzata, con esito positivo. Oggi, è sempre più rischioso improvvisare e non è più possibile entrare in un mercato confidando soltanto nella possibilità di imparare dagli errori e di correggere il tiro, strada facendo. Tuttavia, esistono sempre nuove opportunità, soprattutto per chi è disposto a pianificare e tenere sotto controllo il rischio che condiziona la possibilità di sopravvivere.
• Consolidamento e sviluppo aziendale: crescere è la condizione fisiologica dell’impresa. I costi della struttura organizzativa, gli investimenti necessari per competere, le tensioni sui margini di profitto…tutto ciò comporta che l’azienda cerchi costantemente i migliori equilibri economici e finanziari e difenda la propria posizione competitiva. Tuttavia, la crescita “costa”. A fronte di tale consapevolezza, è fondamentale interrogarsi su come fare a crescere – anche mettendosi in rete – continuando ad assicurare adeguata redditività all’azienda. Oggi, guardando anche ai mercati internazionali.
• Riorganizzazione e riposizionamento: il supporto al riposizionamento strategico persegue l’obiettivo di migliorare la posizione dell’azienda sul mercato e la redditività, attraverso in particolare l’esecuzione corretta dell’analisi di business. Operazioni che le esigenze di competitività e di cambiamenti in atto stanno imponendo.
4 Temi trasversali
• Trasmissione di impresa (l’imprenditore tende a rinviare il momento in cui esercitare la c.d. delega costruttiva)
• “Manager a tempo” per i momenti critici della vita dell’impresa, sia negativi, sia positivi, per gestire l’accelerazione del cambiamento e dell’innovazione necessari per competere
• Crisi aziendale e risanamento (mai fermarsi ai soli sintomi)
• Impresa 4.0.

“L’abitudine a leggere i “segnali” dell’economia reale – ha sottolineato il presidente dell’Ente di Largo Castello, Paolo Govoni – aiuta la Camera di commercio a non cedere ai facili ottimismi e a guardare sempre con realismo lo stato delle cose. I crescenti segnali di miglioramento del clima economico non toccano, infatti, allo stesso modo tutte le imprese. Per le aziende più piccole in particolare, isolate o poste più a monte nella catena del valore aggiunto, possono ancora esserci rischi di inasprimento della crisi se non riusciranno ad inserirsi nelle filiere di qualità. Per rilanciare l’occupazione – ha concluso Govoni – non c’è che un modo: ripartire dalle imprese. Senza imprese, non c’è lavoro. E le imprese possono creare lavoro se riescono a crescere, a sviluppare nuovi prodotti e servizi, ad allargare il proprio mercato”.

Tra gli interventi ammissibili (i bandi usciranno a settembre), la nascita e lo sviluppo di reti, cluster e filiere, progetti di ricerca, innovazione e diffusione di strumenti di marketing digitale, il sostegno per la partecipazione alle fiere internazionali in Italia e all’estero, il supporto alla nascita di nuove imprese e al ricambio generazionale. E ancora, Impresa 4.0 e il Bando “Just in time” avente per obiettivo quello di offrire agli imprenditori possibilità di supporto nel momento in cui serva, quando vivano una situazione straordinaria, non preventivabile, sulla quale siano chiamati a rispondere subito, o quasi.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi