Home > COMUNICATI STAMPA > Formazione: il ministro degli Affari europei dell’Assia Weinmeister in visita in Regione

Formazione: il ministro degli Affari europei dell’Assia Weinmeister in visita in Regione

logo-regione-emilia-romagna
Tempo di lettura: 2 minuti

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

Il ministro degli Affari europei dell’Assia Mark Weinmeister ha partecipato a Bologna ad un incontro in Regione. Nel corso della riunione è stato affrontato il tema della cooperazione tra le due Regioni nell’ambito della formazione e dell’istruzione tecnica e professionale.
Punto di riferimento per la collaborazione tra Emilia-Romagna e Assia in ambito formativo diviene quanto avvenuto di recente con il gruppo Volkswagen: l’intesa tra Regione Emilia-Romagna, Ufficio scolastico regionale e Fondazione Volkswagen ha reso possibile per gli studenti di due istituti superiori bolognesi alternare periodi di formazione e periodi di training on the job presso i Training Center di Ducati Motor Holding S.p.A. (Bologna) e Automobili Lamborghini S.p.A. (Sant’Agata Bolognese).
Questo accordo, è stato detto nel corso dell’incontro, apre la strada allo sviluppo di percorsi di istruzione ispirati al modello duale tedesco, favorendo al massimo la collaborazione tra scuola e imprese delle due Regioni.
La Regione Emilia-Romagna ha inoltre presentato alla delegazione dell’Assia la propria strategia e le azioni già attuate per promuovere la mobilità dei giovani in Europa e per sostenere l’internazionalizzazione della infrastruttura educativa. Nel periodo 2007-2013 con il Fondo Sociale Europeo sono stati messi a disposizione oltre 4 milioni e 500 mila euro per sostenere le esperienze internazionali di 1.102 studenti. Nell’ambito della nuova programmazione comunitaria Erasmus plus la Regione è partner di tre nuovi progetti che, con un finanziamento complessivo di oltre un milione di euro, consentiranno un’esperienza all’estero ai giovani emiliano-romagnoli che frequentano i percorsi di istruzione e formazione professionale e le diverse opportunità della Rete Politecnica.
Nell’incontro infine è stata condivisa la volontà di avviare progettazioni comuni fra autonomie educative e formative e imprese delle due regioni, da presentare ai prossimi bandi di finanziamento del programma Erasmus plus.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi