Home > COMUNICATI STAMPA > Fusignano, inaugurata la nuova sede ristrutturata di OCM Clima

Fusignano, inaugurata la nuova sede ristrutturata di OCM Clima

Tempo di lettura: 4 minuti

da: organizzatori

Ieri sera l’inaugurazione della nuova sede ristrutturata, con i nuovi impianti Viarossa

OCM Clima ha inaugurato la propria sede ristrutturata a Fusignano. Alla festa presenti anche il sindaco di Fusignano Nicola Pasi, il sindaco di Lugo Davide Ranalli e il consigliere regionale Mirco Bagnari.

Si è svolta ieri sera la festa per l’inaugurazione della sede ristrutturata di OCM Clima, storica azienda fusignanese che si produce sistemi per la ventilazione di ambienti domestici, lavorativi ed insutriali. All’iniziativa, oltre a un centinaio di invitati, erano presenti il sindaco di Fusignano Nicola Pasi, il sindaco di Lugo Davide Ranalli e il consigliere regionale Mirco Bagnari. Dopo il taglio del nastro, si è esibita la Anna Camporeale Band.

OCM Clima è un’azienda di Fusignano che opera da oltre cinquant’anni nel trattamento dell’aria, realizzando la progettazione, la produzione e l’installazione di nuovi impianti aeraulici, destinati sia ad ambienti dedicati al soggiorno delle persone che a strutture di produzione industriale.

In linea con la filosofia dei propri prodotti – e in particolare di quelli a marchio Viarossa, impianti di moderno design destinati a spazi residenziali, uffici, edifici pubblici – l’azienda ha scelto di riqualificare completamente la propria sede operativa, con una ristrutturazione durata alcuni mesi e terminata di recente, curata dall’architetto lughese Chiara Preti: restyling che oggi ne mette in luce gli aspetti di qualità ambientale, comfort operativo, attenzione estetica.

Aspetti che non vogliono essere fini a se stessi, ma avere obiettivi diversi e integrati. Da un lato, una migliore qualità della vita quotidiana di chi vive ed opera in azienda: grazie a una nuova articolazione degli spazi, ad una ristrutturazione energetica che oggi porta alla certificazione di Classe A, all’effetto benefico di quegli stessi impianti aeraulici che OCM Clima propone sul mercato. Dall’altro, una nuova fruizione anche da parte degli ospiti esterni: siano essi i clienti, ospitati in ambienti chiari, luminosi e dal moderno design; agli studenti che partecipano ai corsi per cui l’azienda è stata recentemente selezionata, all’interno di un’aula didattica appositamente studiata; agli artisti che – a partire da Mauro Malafronte, a cui si devono le opere ospitate per l’inaugurazione – in futuro verranno chiamati ad abbellire le pareti e le superfici della sede.

In particolare, tutti gli ambienti di cui la sede è composta sono serviti dagli impianti Via Rossa, il “prodotto” principale e più caratterizzante dell’azienda fusignanese: impianti che possono essere adatti ad ogni tipo di ambiente chiuso (appartamenti, uffici, locali pubblici, scuole, ospedali…).

In particolare, gli impianti Viarossa hanno alcune caratteristiche che li rendono unici:

– in primo luogo, garantiscono la qualità dell’aria degli ambienti in cui sono inseriti, e quindi la salute di chi li vive: col sistema di filtrazione si impedisce infatti l’ingresso delle polveri e degli inquinanti, con il controllo dell’umidità si evitano le muffe alle pareti, e la filtrazione va ad aggiungersi al ricambio dell’aria costante, senza dover aprire le finestre (e quindi senza dispersioni termiche);

– hanno caratteristiche estetiche personalizzabili (per materiale, forme, colori, finiture) per cui diventano elementi d’arredo, integrabili con gusto in qualsiasi ambiente;

– permettono risparmi di spesa: per installarli non si realizzano controsoffitti e spesso non si utilizzano gli isolamenti termici, in quanto la canalizzazione è inserita a vista nell’ambiente. Inoltre si possono installare le luci nella stessa canalizzazione dell’aria;

– prevedono una distribuzione e una diffusione della quantità d’aria personalizzabile ed omogenea nell’ambiente, garantendone il comfort.

Nella foto, il taglio del nastro. Al centro i tre soci di OCM Clima – Andrea Minguzzi, Simonetta Zalambani e filippo Zalambani. A sinistra il sindaco di Fusignano, Nicola Pasi; a destra il consigliere regionale Mirco Bagnari.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi