COMUNICATI STAMPA
Home > GERMOGLI - l'aforisma della settimana > GERMOGLI
Il fu Luigi Pirandello
L’aforisma di oggi

GERMOGLI
Il fu Luigi Pirandello
L’aforisma di oggi

pirandello
Tempo di lettura: < 1 minuto

8 novembre 1934: Luigi Pirandello riceve il Premio Nobel per la Letteratura.

questa-sera-recita-soggetto-pirandello

Luigi Pirandello

Perché la vita, per tutte le sfacciate assurdità, piccole e grandi, di cui beatamente è piena, ha l’inestimabile privilegio di poter fare a meno di quella stupidissima verosimiglianza, a cui l’arte crede suo dovere obbedire.
Le assurdità della vita non hanno bisogno di parer verosimili, perché sono vere. All’opposto di quelle dell’arte che, per parer vere, hanno bisogno d’esser verosimili. E allora, verosimili, non sono più assurdità.
Un caso della vita può essere assurdo; un’opera d’arte, se è opera d’arte, no. Ne segue che tacciare d’assurdità e d’inverosimiglianza, in nome della vita, un’opera d’arte è balordaggine. In nome dell’arte, sì; in nome della vita, no. (Luigi Pirandello)

Commenta

Ti potrebbe interessare:
DI MERCOLEDI’
Padri
Smisurata preghiera
Scelte
DI MERCOLEDI’
Camminare con in testa una Passeggiata. Quella di Palazzeschi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi