Tempo di lettura: < 1 minuto

Certi stati d’animo che si insediano nello sterno in certi capodanni meritano di essere mostrati con le parole migliori. Solo così è possibile alleviarne il peso, che è poi quello che fanno la drammaturgia e la letteratura: alleviare un peso.

 

“So full of artless jealousy is guilt, It spills itself in fearing to be spilt. To my sick soul (since sin is always a sickness), every detail looks like an omen of disaster to come. Guilt makes you so full of stupid suspicions that you give yourself away because you’re trying so hard not to.”

(William Shakespeare, Hamlet)

 

La colpa è talmente piena di una bambinesca gelosia, da versarsi da sola per paura di essere versata. Per la mia anima malata (dacché il peccato è sempre una malattia), ogni dettaglio appare come il presagio di un disastro imminente. La colpa ti riempie a tal punto di stupidi sospetti che finisci per tradirti proprio perchè stai cercando disperatamente di non farlo.

Commenta

Ti potrebbe interessare:
famiglia gender arcobaleno
Sì alla legge Zan
No alle ayatollah, no ai furbastri del due per cento
PER CERTI VERSI
Donare l’anima
Senso di colpa vs. assenza di senso
DI MERCOLEDI’
Libri o persone? Tutti e due: persone & libri.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi