Home > GERMOGLI - l'aforisma della settimana > In ricordo: il bar della stazione
Tempo di lettura: < 1 minuto

In ricordo delle ottantacinque persone che non ci sono più, e delle duecento che non sono più le stesse, e di chi ha dato una mano.

“Oggi, stazione di Bologna, due agosto di un anno vicino al duemila, ore dieci e venti del mattino, tutti sono allegri perché partono, e faccio finta di partire anch’io”.
Stefano Benni

Una pillola di saggezza o una perla di ironia per iniziare bene la settimana…

Commenta

Ti potrebbe interessare:
ITALO BALBO TRASVOLATORE IN MOSTRA:
la storia ridotta ad agiografia
Ignoranza
GLI SPARI SOPRA
La dittatura dell’ignoranza
Il re nudo, una fiaba moderna
SOVRANISMO: DIO, PATRIA e ZAR
L’antica ricetta per un nuovo Peron alla milanese e un’Evita all’amatriciana

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi