Home > COMUNICATI STAMPA > 21 Febbraio: Gianfranco Bettin e Maurizio Dianese per il Decennale del Gruppo del Tasso alla Libreria coop Castello

21 Febbraio: Gianfranco Bettin e Maurizio Dianese per il Decennale del Gruppo del Tasso alla Libreria coop Castello

Tempo di lettura: 3 minuti

Da: Librerie Coop Castello.

Con il libro La strage degli innocenti, Maurizio Dianese e Gianfranco Bettin tornano a esplorare l’ambiente neofascista veneto che dal dopoguerra ha fornito manovalanza e logistica alle “stragi di stato” in Italia. Venerdì 21 febbraio, alle 18, nello spazio di Librerie.coop dentro l’Ipercoop “Il Castello”, i due autori presenteranno La strage degli innocenti (Feltrinelli) con il giornalista Stefano Lolli. La strage del titolo è quella di Piazza Fontana (1969), di cui si conosce tutto, ma che non ha avuto risposte chiare e definitive dal lungo e contraddittorio percorso giudiziario.
Lo scenario che si spalanca da questa lettura trasforma improvvisamente sospetti, intuizioni e fatti scollegati in realtà storiche coerenti, in assenza delle quali si è brancolato per decenni nella confusione e nello sconforto.
Il lavoro di Danese e Bettin è necessario e prezioso perché altre inchieste recenti, giornalistiche e giudiziarie, stanno facendo emergere un ordito coerente, su cui poter disporre le singole trame e leggere infine il disegno generale che ha generato la “strategia della tensione” e le “stragi di stato”. Dal ’69 con la lunga serie di azioni terroristiche neofasciste, dall’assassinio di Aldo Moro rapito dalle Brigate Rosse infiltrate, fino alle stragi gestite dalla mafia di Totò Riina, alla uccisione dei magistrati Falcone e Borsellino e alle trame massoniche di Licio Gelli, ogni singolo evento generatore di morte, dolore, terrore e smarrimento pare rispondere solo a esigenze di controllo politico sul nostro paese da parte della Cia e della Nato. Vecchi atti, documenti recuperati da archivi sepolti e inchieste recenti proclamano che neofascisti, mafiosi, massoni, alti funzionari del ministero degli interni e ufficiali delle forze armate, magistrati e imprenditori sono stati gli esecutori consapevoli in una rete ben coordinata e segreta: si trattava, ieri, di vincere la Guerra Fredda contro il Comunismo, e oggi di coprire le nefandezze del passato e relativi esecutori e mandanti, in favore di un ordine mondiale nemico dell’uomo e della natura.
L’evento è stato possibile grazie al sostegno di Coop Alleanza 3.0 e di Librerie.coop, che continuano a credere le parole oneste siano alla base di ogni azione autentica.

Commenta

Ti potrebbe interessare:
This is the modem world
Is there anybody there?
Collaborazione: la somma di più esperienze
Tutto è magnifico

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi