Home > COMUNICATI STAMPA > Giochi in Emilia Romagna, i gestori: “Ordinanza del Tar sorprendente, subito appello in Consiglio di Stato”

Giochi in Emilia Romagna, i gestori: “Ordinanza del Tar sorprendente, subito appello in Consiglio di Stato”

ROMA – Gestori slot pronti all’appello in Consiglio di Stato contro la mappatura dei luoghi sensibili in Emilia Romagna. Dopo le ordinanze con cui il Tar bolognese ha confermato l’ok al provvedimento del Comune di Imola, gli operatori si rivolgeranno ai giudici di Palazzo Spada per la riforma dell’ordinanza e la sollecita fissazione nel merito in primo grado. «Si apre sicuramente la strada all’appello», ha commentato ad Agipronews l’avvocato Filippo Boccioletti, che affianca l’associazione di gestori Astro nei rapporti con le istituzioni emiliane. «La motivazione dei giudici è sorprendente – continua – La lettura dei bilanci dovrebbe rendere lampante il grave rischio economico che corrono i gestori. Contiamo che il Consiglio di Stato sia maggiormente orientato a effettuare un’analisi di merito sulla questione, così come abbiamo chiesto al Tar», conclude.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi