Home > INTERVENTI > “Giornali faziosi e bugiardi, fomentano odio contro Israele”

“Giornali faziosi e bugiardi, fomentano odio contro Israele”

Tempo di lettura: 2 minuti

da Laura Rossi*

Gentile Direttore,
ma come siamo messi con certa informazione italiana? Ovvero la stampa: “La Germania umilia il Brasile”. Ma che razza di titoli sono? Umilia? Hanno disputato una partita di calcio, tutto qui e, come si suol dire:” Vinca il migliore”.

E’ sempre questo tipo di stampa che, in questi giorni, informa solo sui bombardamenti su Gaza e non sulle centinaia di missili che continuano ininterrottamente a piovere su Israele. Oserei definire questa stampa faziosa, bugiarda che nasconde la verità e fomenta odio contro Israele. Una stampa che non informa che i soldati israeliani tendono a colpire obiettivi terroristici e che anticipatamente prima di colpirli avvisano la popolazione palestinese di mettersi ai ripari. Invece, purtroppo succede che i responsabili utilizzano i civili e i bambini come scudi umani per poi “piangere” davanti a tutto il mondo che questi ” cattivoni e sanguinari” israeliani uccidono i loro figli. E’ risaputo che Hamas si nasconde deliberatamente dietro ai civili diventando così l’unico responsabile…

Questa interminabile guerra fa male a tutti e soprattutto non dobbiamo mai dimenticare: “Il torto o la ragione non stanno mai da una parte sola”. Aveva ragione G. Meier: “Quando gli arabi ameranno i loro figli molto più di quanto odino i bambini israeliani, allora ci sarà la pace”.

*(operatore artistico-culturale)

Commenta

Ti potrebbe interessare:
giustizia giudice tribunale
CONTRO VERSO
Per la giustizia “minore”
Gerusalemme! Gerusalemme!
Israele frutto amaro
palestina
CITTADINI DEL MONDO:
“SI CHIAMA PULIZIA ETNICA”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi