COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > Giovedì 12 maggio presso l’agriturismo Principessa Pio di Ferrara si svolgerà il convegno “La Tavola Italiana. Le sensazioni del gusto”

Giovedì 12 maggio presso l’agriturismo Principessa Pio di Ferrara si svolgerà il convegno “La Tavola Italiana. Le sensazioni del gusto”

da: ufficio stampa Ascom Ferrara

Approda a Ferrara, tappa unica in Emilia Romagna il convegno “La Tavola Italiana. Le sensazioni del gusto”, il 12 maggio presso l’agriturismo Principessa Pio di Ferrara (in via Vigne 38 dalle ore 17,00). Arte, cultura, saperi e sapori, tradizioni si intrecciano in un quadro unico ed esclusivo che si terrà nella città degli Estensi, essenza stessa del Rinascimento italiano. Ai partecipanti verrà dunque offerta una sapiente selezioni delle eccellenze enogastronomiche di queste terre grazie alla partnership con realtà che storicamente si muovono per la salvaguardia e la promo valorizzazione di tutto quanto è sulla ed intorno alla Tavola nel senso più ampio del termine: Ascom Confcommercio, Confagricoltura e La Strada dei Vini e dei Sapori della Provincia di Ferrara.
Oggi (10 maggio) al ristorante Lemòkò (all’interno dello storico palazzo Spisani) sono state presentate alla stampa le linee guida dell’appuntamento di giovedì prossimo: è Stefano Goracci coordinatore scientifico e fondatore dell’associazione La Tavola Italiana ad anticipare le linee guida dell’appuntamento: “Questo convegno rappresenta l’occasione per presentare i progetti artistici, culturali, imprenditoriali e multimediali che l’associazione ha avviato in occasione di EXPO 2015. L’idea è quella di invitare gli ospiti, che giungono in Italia da varie parti del pianeta, a riscoprire i sapori genuini di una volta e le tradizioni culturali e artistiche di cui è ricca l’Italia. In questa occasione in particolare vogliamo valorizzare la qualità indiscussa delle aziende dell’area ferrarese che rappresentano un importante patrimonio per la promozione dei prodotti agroalimentari italiani a Milano, dove ha sede la nostra associazione”.
“In questo territorio – anticipa Davide Urban direttore generale di Ascom Ferrara – il circolo virtuoso ed integrato gusto, tradizioni, arte, capacità manuali raggiunge forse la sua massima espressione, tanto che ci hanno indotto a creare un apposita Accademia del Gusto. In questo nostro 70° di fondazione, l’enogastronomia è motivo “ricchezza” turistica: un patrimonio che si tramanda di generazione in generazione (basti pensare alle origini rinascimentali del Pane di Ferrara che abbiamo presentato con altre eccellenze all’Expo di Milano) ed è una delle armi migliori per conquistare un turista che sempre più vuole essere coinvolto con tutti cinque i sensi nella realtà che andrà a visitare trattenendolo su Ferrara e provincia”. Un lavoro di promo valorizzazione agricolo, commerciale e produttivo che ha coinvolto in questo progetto oltre una ventina di produttori prestigiosi: al fianco dell’Associazione di categoria di via Baruffaldi, è da sempre Confagricoltura Ferrara, presente in conferenza con il suo direttore Paolo Cavalcoli:“Penso che non si potesse scegliere posto più suggestivo per svolgere questo evento Principessa Pio è un luogo meraviglioso di una delle poche testimonianze di quell’ agricoltura urbana che caratterizzava le città medioevali e che ha superato indenne i secoli, la giusta cornice per altrettante meraviglie che sono rappresentate dai prodotti tipici locali, un modo nuovo e suggestivo per promuovere le eccellenze del nostro territorio”. Una partnership a più mani che vede coinvolta anche: “La Strada dei Vini e dei Sapori della Provincia di Ferrara – commenta il presidente Sante Bandini – che è lieta di collaborare con realtà che valorizzano le produzioni locali e si augura che questo sia solo il primo di una serie di appuntamenti con l’associazione La tavola Italiana” proseguendo così un percorso concreto ed innovativo che possa valorizzare l’integrazione tra Agricoltura, Alimentazione, Ambiente, Arte ed Artigianato.

La Tavola Italiana (http://www.latavolaitaliana.org/it/) in qualità di associazione non profit raccoglie aziende d’eccellenza della filiera alimentare italiana, ha come obiettivo quello di favorire nei suoi sostenitori un nuovo modo di intendere la tavola italiana, sviluppando la consapevolezza degli aspetti culturali, artistici, ambientali, artigianali, agroalimentari e salutistici degli alimenti così come di valorizzare fortemente il binomio vincente, cibo e sana alimentazione.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi