Home > PARTITI & DINTORNI > Gli Insorgenti Ferrara – Ottima riuscita della manifestazione

Gli Insorgenti Ferrara – Ottima riuscita della manifestazione

Tempo di lettura: 3 minuti

Da: Insorgenti Ferrara

Siamo qui per contestare le esternazioni di Perego, senza entrare nel merito del suo
ruolo, anche se pure su quello ce ne sarebbe da dire, visto che invece di dedicarsi
alla religione ha deciso di darsi alla politica.
Non abbiamo detto noi che Perego è l’uomo politico più a sinistra di Ferrara, ma lo
storico Pietro Pinna, e noi non possiamo che dargli ragione. Tra lui e Bergoglio infatti
non parlano altro che di migranti e meticciato, ma parlare invece della dottrina
cattolica? Catechizzare i fedeli? Pensare alle anime e alla salvezza? Niente, tutto
tace. Lo sa che diverse persone che conosco non vanno neanche più a messa da
quando c’è lui? Dicono che erano stanche di ascoltare i suoi comizi.
Da quando è qui si è distinto solamente per aver mortificato un’intera comunità,
quella di Santa Maria in Vado, sciogliendo di fatto la congregazione Familia Christi,
nonostante le centinaia di firme raccolte dai parrocchiani. Perché? Come direbbe
anche Bergoglio, chi è lui per giudicare? E poi per essere sceso in piazza con l’arcigay
facendosi fotografare insieme a loro in una manifestazione.
Ma queste ultime dichiarazioni alla rivista La Croix sono, a nostro avviso, la cosa più
grave. Come può un vescovo cattolico dichiarare che siccome i ferraresi sono anziani
e non fanno figli, per non scomparire devono rinsanguarsi con giovani provenienti
da tutte le parti del mondo e costruire così una nuova storia? Perché la nostra
millenaria storia gli fa così schifo? Dobbiamo forse vergognarci di essere ferraresi,
italiani, cattolici? Ma dire qualcosa sui quasi due aborti che avvengono ogni giorno a
Ferrara? Se non ci fossero non ci sarebbe bisogno di rinsanguarsi coi giovani che
vengono da fuori no? Inoltre perché fa il tifo per farci perdere le nostre specificità, i
nostri usi e costumi, la nostra storia, tradizioni e finanche la nostra religione, visto
che parecchi di questi giovani sono di fede mussulmana? Perché insiste con questo
meticciato che annacqua e annienta ogni specificità e ricchezza nella diversità che
Dio stesso ha voluto?
Chiederemo un incontro con il vescovo per chiedergli come intende salvaguardare le
nostre specificità di ferraresi e italiani e la nostra bimillenaria religione, almeno se
non proprio come hanno fatto egregiamente i suoi due illustri e rimpianti
predecessori Caffarra e Negri, almeno nel solco della immutabile dottrina cristiana e
cattolica.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi