Home > COMUNICATI STAMPA > Gli studenti del Montalcini parlano delle loro ‘donne valorose’ a teatro e preparano la loro mimosa dei pensieri e la terza panchina rossa del Comune di Argenta

Gli studenti del Montalcini parlano delle loro ‘donne valorose’ a teatro e preparano la loro mimosa dei pensieri e la terza panchina rossa del Comune di Argenta

Da: IIS RL Montalcini.

Fervono i preparativi in vista della giornata internazionale della donna che ricorrerá l’8 Marzo.

L’Istituto Montalcini sarà presente con diverse iniziative: la prima giá venerdì sera in occasione dello spettacolo di Lella Costa, presso il Teatro dei Fluttuanti ci Argenta, dal titolo ‘Se non posso ballare’ durante il quale le studentesse e le docenti del Montalcini faranno sentire dalla loro voce chi sono le loro ‘Donne valorose’ e per quali motivazioni.

Un’altra iniziativa riguarda la preparazione di una mimosa che contiene i pensieri della poetessa e pittrice Frida Kahlo, un’icona che gli alunni hanno scelto quale emblema ed esempio di loro donna ideale, che dalle mille avversità della vita è riuscita a rialzarsi e a trovare un lato positivo nell’amore, nell’amicizia e nell’esistenza in generale.

Il professor Claudio Pasetti ha costruito una grande mimosa in legno e gli alunni hanno cercato tra le poesie e i pensieri di Frida, guidati dalle docenti a Francesca Bergamini e Alessandra Ferlini, quelli che li hanno colpiti maggiormente per il loro messaggio positivo, creativo e profondo. Li hanno poi scritti su fogli gialli, che hanno ritagliato ed incollato sulla mimosa che hanno successivamente denominato ‘la mimosa di pensieri’ per l’appunto.

Tale mimosa verrà consegnata e presentata ufficialmente sabato 7 marzo ad Anita in occasione dell’inaugurazione della terza panchina rossa del Comune di Argenta, realizzata dagli alunni dell’indirizzo Meccanico del Montalcini in collaborazione con l’amministrazione comunale e Auser Anita.

Un plauso alla Dirigenza del Montalcini, a tutti gli alunni e ai docenti che stanno seguendo, coordinando e realizzando questi copiosi progetti, nei quali l’Istituto crede fermamente proprio per il significato profondo, vero e pregnante che essi rivestono per l’intera Comunità.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi