Home > PARTITI & DINTORNI > GOL. Ferrara, appello Intellettuale contro il PD local network neototalitario

GOL. Ferrara, appello Intellettuale contro il PD local network neototalitario

Da:Roberto Guerrra membro del Direttivo di GOL

Il Pd local, traumatizzato come quello nazionale dal 4 3 scorso, gioca chiaramente molto sporco. Gli ordini di scuderia del Partito sono già operativi: incitazione al linciaggio esistenziale e morale delle opposizioni, politiche e metapolitiche con l’utilizzo dei bracci diversamente armati di quasi tutti i media local (tranne il Resto del Carlino e Ferrara Italia) di certa Intellighenzia , di certa società civile e associazionismo e anche certa magistratura: ogni giorno diffamazioni virtuali in certo senso, ma molto indicative contro membri delle opposizioni politiche o dei rari intellettuali non genuflessi al potere PD e aree affini: razzisti, fascisti e via dicendo.
Nelle ultime settimane si è alzato il tiro: il leader della Lega diffamato pubblicamente di nazismo, ma il diffamatore incredibilmente assolto in quanto secondo un giudice geniale si tratterebbe di libera critica politica! Una pacifica azione performativa, nessun reato penale, dello stesso leader della Lega paragonata a uno stupro da una testata on line orgogliosamente di sinistra.
Gran parte delle stesse iniziative culturali istituzionali hanno quasi sempre un ritornello in primo piano: paragoni continui dell’attuale opposizione con il fascismo che fu e con il ventennio che fu…
Esponenti pubblici della fu sinistra chiedono di monitorare la città quartiere per quartiere per prevenire soggetti secondo loro potenzialmente razzisti e fascisti.
Questi geni della fu sinistra accusano le opposizioni pubbliche e civili di istigazione all’odio continuo, quando al contrario istigano una città intera all’odio contro gli oppositori stessi, speculando ignobilmente, prova di ignoranza e miseria intellettuale e storica, sui valori della resistenza innegoziabili, già proprio loro: ignoranti anche su certo fascismo storico non negativo, di cui negano valori culturali e artistici sdoganati dagli storici non ideologici di tutto il mondo!
Questi geni della fu sinistra continuano la vulgata deja vu dell’antifascismo debordato a paranoia politica, oltre il suo valore oggettivo storico ripetiamo innegoziabile, naturalmente dimenticando sempre i crimini del comunismo di cui nei fatti, al di là dei lifting degli ultimi ormai 30 anni, ripetono sempre il solito copione totalitario.
Come dal 4 3 scorso con la sconfitta elettorale nazionale, infatti questi geni della fu sinistra anche locale, si spacciano per paladini di ogni diversità a prescindere, poi non riconoscono mai il libero voto elettorale, la diversità dell’Altro Politico, combattendolo non legittimamente con argomentazioni politiche, ma soltanto con accuse fake news – riassumendo- di razzismo e fascismo e così via…
Sono chiaramente fakenews perché se fossero soltanto verosimili allora coerentemente dovrebbero denunciare milioni e milioni di elettori italiani: siccome tecnicamente e politicamente non possono, allora si limitano a diffamare di razzismo e fascismo milioni e milioni di italiani: e a Ferrara, visti i voti del PD in caduta libera anche qua e i sondaggi già indicativi in tal senso per le prossime elezioni, stesso copione. Sempre in nome gli Pseudo Democratici dei loro supposti valori superiori intellettuali, morali e poltici. Già Valori Superiori a prescindere, l’uguaglianza vale anche per le lumache afroarabe , ma non per gli avversari politici!
Tempo di denunciare quindi- nello specifico- questo PD totalitario che con la sua costante istigazione all’odio delle opposizioni e le sue fake news non stop, sta già condizionando le imminenti elezioni politiche locali e i liberi elettori.
Anche perchè questo PD, questa attuale fu sinistra, non ha nulla a che vedere con il Progressismo storico italiano. Gramsci, Pasolini, Berlinguer si rivoltano nella tomba: hanno sostituito lavoratori e intellettuali con migranti, gay, figure ambigue come Saviano e Toscani e le banche…, il futuro con il presentismo reificato di questa Europa non dei Popoli, ma della Finanza selvaggia, Israele con la Palestina, il Cristianesimo con l’Islam. Sono contro anche il pur imperfetto Reddito di Cittadinanza futuro per questioni anche economiche, quando da Monti in poi hanno sperperato cifre anche superiori per il diversamente nella sostanza parareddito di cittadinanza ai Migranti (via sedicenti coooperative). Il Pd per il futuro in Italia e anche a Ferrara oggi è soltanto una Dead Zone!

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi