COMUNICATI STAMPA
Tempo di lettura: 4 minuti

La notizia di oggi è una sola.
E la notizia è: oggi Bruce Springsteen non suonerà a Greensboro, North Carolina.
Ma non è questa la vera notizia.
Perchè come ha detto il saggio Boss in persona “ci sono cose più importanti di un concerto rock”.
La notizia è che al Boss gli è saltata la mosca al naso, come si dice.
E dalla mosca alla merda il passo è breve.
Parliamo della merda allora.

Brano: “Mary Queen Of Arkansas” di Bruce Springsteen

Brano: “Mary Queen Of Arkansas” di Bruce Springsteen

E la merda è: qualche pazzo, in North Carolina, è riuscito a far approvare una legge degna di quell’attrice di serie z chiamata Elisabetta Gardini.
Ve la ricordate?
Quella pazza che riuscì a finire in Parlamento tramite Forza Italia.
Quella che montò un gran casino perchè là, in quei bellissimi palazzi pieni di politici, Vladimir Luxuria usava il bagno delle signore.
Una cosa che all’epoca mi aveva fatto piangere anche se in realtà faceva parecchio ridere.
E adesso in North Carolina è il tuo certificato di nascita a decidere dove vai a fare pipì.
E’ una cosa che proprio non capisco.
Anche perchè io la pipì la faccio seduto.
Non ho mai capito perchè la dovrei fare in piedi visto che ho imparato a farla su un bel vasino rosso bello comodo e a forma di gattone.
Me lo ricordo come se fosse ieri anche se erano gli anni ’80.
Volevo bene a quel gattone.
Ma ci sono cose più importanti del mio vasino a forma di gattone, direbbe il Boss.
E come sempre ha ragione.
Perchè adesso il North Carolina, con questa sua legge idiota rischia di perdere un bel po’ di soldi provenienti da Washington.
Roba che sarebbe stata utile per scuole, strade ecc.
La parola allora va a Little Steven, il grande braccio destro imbandanato del Boss, che ieri alla carnevalata della Rock’n’roll Hall Of Fame ha detto: “you have to hurt them financially to make them change morally.”
E per oggi chiuderei con un pezzo davvero a tema dal primo disco del Boss.

Ogni giorno un brano intonato alla cronaca selezionato e commentato dalla redazione di Radio Strike.

 

Selezione e commento di Andrea Pavanello, ex DoAs TheBirds, musicista, dj, pasticcione, capo della Seitan! Records e autore di “Carta Bianca” in onda su Radio Strike a orari reperibili in giorni reperibili SOLO consultando il calendario patafisico. xoxo <3

Radio Strike è un progetto per una radio web libera, aperta ed autogestita che dia voce a chi ne ha meno. La web radio, nel nostro mondo sempre più mediatizzato, diventa uno strumento di grande potenza espressiva, raggiungendo immediatamente chiunque abbia una connessione internet.
Un ulteriore punto di forza, forse meno evidente ma non meno importante, è la capacità di far convergere e partecipare ad un progetto le eterogenee singolarità che compongono il tessuto cittadino di Ferrara: lavoratori e precari, studenti universitari e medi, migranti, potranno trovare nella radio uno spazio vivo dove portare le proprie istanze e farsi contaminare da quelle degli altri. Non un contenitore da riempire, ma uno spazio sociale che prende vita a partire dalle energie che si autorganizzano

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi