Home > COMUNICATI STAMPA > Hera: al via la nuova campagna contro gli abbandoni

Hera: al via la nuova campagna contro gli abbandoni

Da: Organizzatori
Realizzata grazie a una collaborazione tra Comune, Hera e associazioni di categoria di Ferrara, prevede un’attività di sensibilizzazione diretta ai cittadini di cui si faranno tramite anche gli esercizi commerciali
Contrastare l’abbandono dei rifiuti per ottenere, con il contributo di tutti, una città più bella e pulita. Dopo lo straordinario risultato in termini di raccolta differenziata, che ha raggiunto l’86%, questo è l’obiettivo e per raggiungerlo è partita una nuova campagna per il decoro urbano, promossa da Hera in collaborazione con il Comune di Ferrara e con le associazioni di categoria attive in città.
La campagna, che è affiancata da un intenso programma di pulizie straordinarie, ha lo scopo di sensibilizzare la cittadinanza al decoro in città e lo fa in modo diretto: il suo slogan, infatti, recita “Se abbandoni i rifiuti, offendi la tua città”, mentre il sottotitolo ricorda che “Lasciare i rifiuti fuori dal cassonetto è un illecito che costa alla collettività più di 1.000.000 euro all’anno”. Il tutto è poi accompagnato dall’evocativa immagine di un’auto composta di rifiuti abbandonati parcheggiata sulle strisce pedonali, proprio all’ombra del Castello.
Sotto l’egida del Comune e grazie alla collaborazione di Hera, alcune associazioni di categoria – Ascom, Cia Ferrara, Cna, Coldiretti, Confagricoltura, Confartigianato, Confesercenti e Confindustria – saranno testimonial del progetto di promozione del decoro urbano, e distribuiranno volantini ai loro associati e clienti i. Inoltre, gli esercizi commerciali associati potranno applicare una vetrofania alla loro vetrina e farsi ulteriormente veicolo presso i loro clienti dell’importante messaggio di sostenibilità e promozione del decoro cittadino.
L’intento della campagna è infatti trasmettere il messaggio che per ridurre il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, in particolare di quelli ingombranti, sono indispensabili la collaborazione di tutti e la presa di coscienza che il decoro del contesto urbano è una responsabilità collettiva.
Da parte sua, Hera ha già messo in campo numerose soluzioni per rispondere con servizi sempre più mirati alle esigenze dei ferraresi – si pensi ad esempio all’estensione degli orari di apertura delle stazioni ecologiche, che oggi includono anche la domenica e a interventi più rapidi alle segnalazioni dei cittadini. Alle iniziative di comunicazione corrispondono inoltre concrete attività di pulizia straordinaria, tra le quali nel corso dei prossimi mesi quelle riguardanti tutte le batterie di contenitori stradali della città.
“Questa non è una semplice campagna di sensibilizzazione – ribadisce Antonio Dondi, Direttore Servizi Ambientali del Gruppo Hera – è il nostro modo di dire alla città “noi ci siamo, e ci siamo insieme a tutti voi”. Le migliorie del modello di raccolta che era in nostro potere mettere in campo sono state adottate, e per dare un segnale tangibile del nostro impegno per una città all’altezza delle aspettative dei suoi cittadini stiamo facendo un investimento in pulizie straordinarie che la renderanno ancora più bella. Mantenerla in buono stato, però, è e sarà una responsabilità collettiva, e sono molto felice della sintonia che abbiamo trovato con le principali associazioni del territorio, con le quali abbiamo condiviso l’esigenza di sfidare i ferraresi – anche quella minoranza che ancora a volte si lascia andare a comportamenti irrispettosi del bene pubblico – ad essere ancora più virtuosi e a supportarci in questo percorso”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi