COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > I primi numeri dai servizi del Comune di Comacchio.

I primi numeri dai servizi del Comune di Comacchio.

Tempo di lettura: 3 minuti

Da: Comune di Comacchio.

“In questa situazione emergenziale, ancora un volta si evidenzia la solidarietà diffusa nella popolazione. Il senso della comunità, dell’aiuto ai parenti e ai vicini rinsalda i rapporti fra le famiglie. Comacchio dimostra così la sua anima più vera”: così si esprime il vice sindaco Denis Fantinuoli commentando i numeri degli interventi realizzati dal servizio comunale per le Politiche Sociale finalizzate alla consegna della spesa a domicilio e quella dei farmaci per le persone in difficoltà.

Numeri alla mano, sono 27 gli utenti che hanno usufruito del servizio previsto dal Comune di Comacchio. Il servizio a domicilio è curato dalla Cooperativa Girogirotondo, con l’apporto della Protezione Civile per la consegna dei soli farmaci.

Le richieste giunte al numero dei Servizi Sociali per la consegna della spesa sono state 17 e altre sono già prenotate per la questa settimana: alcuni nuclei richiedono entrambi i servizi (cibo e farmaci). Dieci le consegne dei farmaci, e altre sono in itinere infatti il servizio, reso operativo dalla scorsa settimana (dal lunedì al venerdì, ore 9 – 13), è stato ampliato con un sistema di reperibilità per la giornata di sabato: in questo caso si realizza la prenotazione per la consegna attuata il lunedì successivo. Ora gli utenti potranno telefonare ai recapiti telefonici dedicati 0533 310292 e 0533 310258 dal lunedì al sabato.

La distribuzione territoriale delle richieste segnala:

Comacchio 4, Volania 1, San Giuseppe 5, Portogaribaldi e Lidi 14. A queste richieste si affiancano tuttavia altre necessità più specifiche che il servizio Politiche Sociale affronta nell’ambito delle sue competenze.

La popolazione di Comacchio (dati ad agosto 2019) si attesta su 22.078 persone (maschi 10.823 – femmine 11.255) in 10.703 famiglie. La fascia anziana, oltre i 75 anni, si esprime con un 12,92% mentre i cittadini fra i 65 e i 74 anni rappresentano il 14,45 della popolazione (dati urbistat 2018).

Il centralino del Comun lagunare, fin dai primi giorni dell’emergenza, è stato punto di riferimento per i cittadini: stimando una media, si riscontrano oltre trenta telefonate giornaliere con un maggior comprensibile incremento nelle prime settimane dell’emergenza sanitaria. Alle Centrale Radio Operativa della Polizia Municipale le chiamate, mediamente sono circa 40 con richiesta di informazioni, in particolare sulle restrizioni previste. Nei giorni immediatamente successivi all’emanazione di un nuovo provvedimento del Governo che prevede ulteriori restrizioni, le richieste di informazioni subiscono un picco e le telefonate superano anche il centinaio. La Polizia Locale è presente sul territorio con 3 pattuglie per turno, specificamente dedicate ai controlli previsti per l’ottemperanza delle misure di contrasto alla diffusione del COVID-19. In alcune giornate sono 4 gli equipaggi in un turno che controllano a rotazione tutto il territorio del Comune.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi