Home > IL QUOTIDIANO > I vecchi e i giovani
Tempo di lettura: 2 minuti

Quante volte abbiamo sentito gli adulti lamentarsi dei giovani? Questi giovani che non conoscono più i valori fondamentali di un’epoca passata, proprio non li capiscono. Di certo questa tiritera non è una novità: molti antichi romani si sono lamentati delle nuove generazioni che non rispettavano più il mos maiorum, ovvero i valori e costumi degli avi. Pare che sia stato tradotto il medesimo messaggio da un antico papiro egizio, e il celebre poeta Esiodo ne Le Opere e i Giorni (VIII secolo a.C.) scrive: “Non nutro più alcuna speranza per il futuro del nostro popolo, se deve dipendere dalla gioventù superficiale di oggi, perché questa gioventù è senza dubbio insopportabile, irriguardosa e saputa. Quando ero ancora giovane mi sono state insegnate le buone maniere e il rispetto per i genitori: la gioventù d’oggi invece vuole sempre dire la sua ed è sfacciata.”
Dunque le cose sono due: o i primitivi furono il popolo più virtuoso mai esistito e da lì si è sempre andati in peggio, oppure certe cose non cambiano mai, ad esempio che qualcuno sostenga questo tipo di lamentela. Eppure la storia è sempre continuata, e probabilmente essere giovani nel cuore è ciò per cui dobbiamo sempre lottare. Certo le radici sono importantissime, ma lo è anche vivere il presente e sapersi mettere in gioco, in discussione. Mi piace molto questa frase scritta da Papa Francesco nell’esortazione apostolica Christus Vivit del 2019, appunto dedicata ai giovani: “una delle capacità della giovinezza è individuare percorsi dove altri vedono solo muri, è il saper riconoscere possibilità dove altri vedono solo pericoli.”

Commenta

Ti potrebbe interessare:
karl marx marxismo comunismo
FANTASMI
Uno spettro si aggira per l’Europa: il capitalismo.
Me l’ha detto un teologo
PRESTO DI MATTINA
L’immagine attesa
INFALLIBILE?
La domanda scomoda di Hans Küng
LA CURVA DELLA FELICITÁ
una questione di fiducia?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi