Home > COMUNICATI STAMPA > Il 28/3 con Fiumana, a bordo della “Nena”, alla scoperta del quartiere Giardino da un insolito punto di vista…l’acqua

Il 28/3 con Fiumana, a bordo della “Nena”, alla scoperta del quartiere Giardino da un insolito punto di vista…l’acqua

Da: Ufficio Stampa Il Giardino del mondo

Nell’ambito de’ “Il Giardino del mondo”, progetto vincitore del concorso “Io amo i beni culturali” edizione 2018 bandito da IBACN Emilia-Romagna, proseguono – giovedì 28 marzo, ore 09.00 – le escursioni sul battello “Nena”, a cura dell’Associazione Culturale Fiumana, che conducono alla scoperta del quartiere Giardino da un insolito punto di vista. Giovedì, a salire a bordo, saranno gli alunni della IV A e B della Scuola Primaria Leopardi e della IV A della Scuola Primaria Govoni. Le visite proseguiranno poi il 29 marzo ed il 9 aprile coinvolgendo altre classi del CPIA di Ferrara e del Liceo Carducci.
Si salperà dal tratto di darsena antistante il Consorzio Wunderkammer, per percorrere il Po di Volano fino alla campagna ferrarese. Al rientro sarà presentato ai ragazzi il progetto giornalistico legato al fiume “Il giornale del Po”, allestito proprio negli spazi del Consorzio partner de “Il Giardino del mondo”.
Fiumana è un associazione culturale sportiva e ricreativa ASP, fondata nel 2009, che annovera fra i suoi obiettivi sociali l’animazione del territorio, lo sviluppo del turismo fluviale e della nautica da diporto. Di recente ha realizzato alcuni progetti quali l’europeo Performing Languages (programma GRUNDTVIG 2007-13), il restauro di imbarcazioni adibite a ostelli per la gioventù e mezzi per il trasporto persone su acqua, nonché il progetto dell’Idropolitana all’interno di Smart Dock: tecniche di riuso intelligente della darsena. Dal 2014 è parte integrante del Consorzio Wunderkammer (www.consorziowunderkammer.org).
Parallelamente alle escursioni fluviali, prosegue il ciclo di visite guidate al quartiere Giardino dedicato alle scuole e organizzato dagli Amici della Biblioteca Ariostea e dall’Archivio Storico Comunale di Ferrara, che terminerà a metà aprile circa. Esso si propone di far scoprire agli studenti un quartiere poco conosciuto, ma ricco di storia e di siti di grande interesse architettonico e urbanistico. L’anima del quartiere, infatti, è il risultato di una catena di progetti e interventi che impegnarono l’amministrazione municipale nei primi decenni del Novecento. Agli anni ’20 si datano i principali interventi, affidati all’ingegnere-capo Girolamo Savonuzzi, coadiuvato dal fratello Carlo: il campo sportivo, le scuole elementari Poledrelli, il serbatoio dell’Acquedotto, la caserma dei pompieri, la sede del Mercato ortofrutticolo e la destinazione di molte aree all’edilizia popolare. Le visite saranno condotte da Corinna Mezzetti (Archivio Storico Comunale) e da Leopoldo Santini, bibliofilo e appassionato di storia della città di Ferrara, autore di molteplici ricerche e articoli, oltre al testo “Ferrara svelata” (Edizione 2G Libri, 2015) realizzato assieme a Giorgio Mantovani.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi