Home > COMUNICATI STAMPA > Il 3 giugno: Simone La Maida e Francesco Ponticelli in concerto al festival Crossroads

Il 3 giugno: Simone La Maida e Francesco Ponticelli in concerto al festival Crossroads

Tempo di lettura: 3 minuti

da: Ufficio Stampa Crossroads

Concerto di venerdì 3 giugno

Correggio (RE), Teatro Asioli, ore 21:00
“Correggio Jazz”
SIMONE LA MAIDA “GIVE AND TAKE” TRIO
Simone La Maida – sax contralto;
Gabriele Evangelista – contrabbasso; Alessandro Paternesi – batteria
FRANCESCO PONTICELLI QUARTET
Dan Kinzelman – sax tenore, clarinetti; Enrico Zanisi – pianoforte;
Francesco Ponticelli – contrabbasso; Enrico Morello – batteria

Due gruppi che mettono in campo una collezione di talenti del nuovo jazz italiano si alterneranno venerdì 3 giugno a partire dalle ore 21 sul palco del Teatro Asioli di Correggio per la penultima serata del festival Crossroads, organizzato da Jazz Network e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna. Il primo set vedrà in scena il “Give and Take” Trio del sassofonista Simone La Maida (con Gabriele Evangelista al contrabbasso e Alessandro Paternesi alla batteria). Poi toccherà al quartetto del contrabbassista Francesco Ponticelli, con Dan Kinzelman (sax tenore, clarinetti), Enrico Zanisi (pianoforte) ed Enrico Morello (batteria).
Il concerto è realizzato in collaborazione con il Comune di Correggio nell’ambito di Correggio Jazz. Biglietti: prezzo unico euro 7.

Il sassofonista sammarinese Simone La Maida presenterà il disco Give and Take, registrato proprio al Teatro Asioli di Correggio nel 2015. La Maida oltre al jazz ha frequentato l’R&B, il funky e pure il teatro. Ha fatto parte dei gruppi di Ramberto Ciammarughi e Massimo Morganti, collaborando anche con Antonella Ruggiero, Flavio Boltro, Emanuele Cisi, Gianni Basso, Pietro Tonolo, Marco Tamburini, Jimmy Owens, Kenny Wheeler…

Il quartetto di Francesco Ponticelli è formato da un manipolo di nuove leve che hanno saputo emergere sulla scena nazionale affiancando musicisti già ampiamente affermati, rimarcando poi la propria individualità con la creazione di progetti da leader.
Nato nel 1983, Francesco Ponticelli affronta la musica inizialmente come chitarrista per poi passare al basso elettrico e infine al contrabbasso. La sua grande occasione giunge nel 2005, quando Enrico Rava lo convoca per il suo quintetto New Generation. Dal 2006 viene saltuariamente chiamato da Rava anche a far parte del suo quintetto principale, in sostituzione di Rosario Bonaccorso. Pur avendo avviato una sua attività come leader, Ponticelli saggiamente non trascura gli inviti provenienti da altri gruppi: entra così a far parte della Cosmic Band di Gianluca Petrella, del trio di Fabrizio Sferra, oltre che del trio e del quartetto di Giovanni Guidi.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi