Home > IL QUOTIDIANO > Il cannone
Tempo di lettura: < 1 minuto

Nel silenzio e nella nebbia.
Tra le erbe e il canale,
dove l’acqua scorre lenta,
siede il cannone,
nascosto dai rami.
Spara strani colpi,
non di ferro,
ma di strani fanghi.
Neri liquami
e strani miasmi.
I segni di una battaglia
che ci si appresta a perdere:
da un lato l’uomo
con la sua stupidità,
dall’altro la Natura,
con la sua fragilità.

Commenta

Ti potrebbe interessare:
DI MERCOLEDI’
La macchina del vento
PRESTO DI MATTINA
Si sta come coppi sui tetti
DIARIO IN PUBBLICO
Ce l’hai la tessera?
ITALO BALBO TRASVOLATORE IN MOSTRA:
la storia ridotta ad agiografia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi