Home > COMUNICATI STAMPA > Il Csv di Ferrara promuove il progetto Youth4change: le associazioni incontrano gli studenti dei licei con l’alternanza scuola lavoro

Il Csv di Ferrara promuove il progetto Youth4change: le associazioni incontrano gli studenti dei licei con l’alternanza scuola lavoro

Da Agire Sociale Ferrara

A Ferrara è al via la seconda edizione del progetto “Youth4Change” che vede protagonisti gli studenti dei licei “L. Ariosto” e “A. Roiti” e quattordici associazioni territoriali. Quest’anno saranno oltre duecento gli studenti che parteciperanno alla formazione propedeutica agli stage di alternanza scuola lavoro presso le associazioni. Il progetto è promosso da Agire Sociale Centro Servizi Volontariato Ferrara, in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Ferrara, in convenzione con i Licei ferraresi “L. Ariosto” e “A. Roiti” e con le Associazioni Centro Ascolto Uomini Maltrattanti (CAM), Canoa Club Ferrara Asd, Centro Italiano Femminile Ferrara (CIF), Centro di Iniziativa e Ricerca sulla Condizione dell’Infanzia (CIRCI), CISV – Building Global Friendship Ferrara, IBO Italia, Il Mantello Emporio Solidale Ferrara, Intercultura Onlus, Lipu Sezione di Ferrara, Nuova Terra Viva, Organizzazione Internazionale Protezione Animali (OIPA), Servizio Accoglienza alla Vita (SAV), SNAPforms Aps, Viale K Onlus.

Dal 13 al 28 febbraio i ragazzi si alterneranno negli Open Days del Volontariato, ciclo di incontri laboratorio, di cui due si svolgeranno al Liceo classico “L. Ariosto” e Liceo scientifico “A. Roiti”, mentre gli altri presso le sedi delle Associazioni Lipu, Viale K, Nuova Terra Viva, Canoa Club.

In seguito gli studenti potranno candidarsi per uno stage di 40 ore da svolgersi tra marzo e dicembre 2017 presso una delle 14 Associazioni che hanno aderito al progetto. Lo stage in alternanza scuola lavoro presso l’associazione offre agli studenti dei contesti in cui sviluppare competenze propedeutiche all’ingresso nel mondo del lavoro, così come previsto dalla Legge 107/2015 denominata “La buona scuola”. Nel caso di Youth4change tali contesti sono individuati nel mondo del volontariato, dove gli studenti potranno, come valore aggiunto, venire a contatto con realtà in cui praticare la cittadinanza attiva. Il progetto vedrà una tappa a maggio con la seconda edizione della fiera interattiva del volontariato. 

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi