Home > COMUNICATI STAMPA > Il decennale (2009/2019) del Riso del Delta del Po IGP

Il decennale (2009/2019) del Riso del Delta del Po IGP

Tempo di lettura: 5 minuti

Da Ufficio Stampa Ascom Ferrara
Le iniziative del Consorzio Riso del Tapo con il supporto di Ascom e Fipe Confcommercio

I ristoranti del territorio celebrano il decennale del Riso del Delta del Po IGP. Uno dei prodotti agroalimentari più caratteristici del territorio, coltivato nelle sue quattro varietà (Arborio, Baldo, Carnaroli, Volano), verrà espressamente inserito nei menu di ristoranti e gastronomie nel Delta del Po (compresa la provincia di Rovigo), nel resto del ferrarese e a seguire in città. Attualmente sono una trentina i locali che finora hanno aderito all’iniziativa (ma presto diventeranno una cinquantina): il progetto è promosso da Ascom Confcommercio, Fipe e Consorzio del Riso del Delta IGP con l’impegno di offrire ai clienti non un riso qualsiasi ma il prodotto così come riconosciuto e disciplinato dal marchio europeo di qualità di ‘indicazione geografica protetta’. La conferenza stampa odierna è: “Un’occasione per incrementare la conoscenza di una materia prima tipica ed eccellente della nostra zona ma non ancora diffusa come merita – sottolinea Davide Urban direttore generale di Ascom Ferrara -. Ed è di fatto un modo per allargare con semplicità le proposte dei menu, anche a beneficio del turismo”. La provincia di Ferrara (7mila gli ettari coltivati complessivamente a riso, di cui 1587 IGP) è una delle prime cinque province, al livello nazionale, per resa su ettaro. Una coltivazione di cui si ha testimonianza fin dalla fine del XV secolo, in un’area dalle condizioni particolarmente favorevoli, sia per la natura dei terreni (a natura argillosa, limosa a grande ricchezza minerale) sia per il basso livello di inquinamento data la vicinanza al mare e la scarsa urbanizzazione e industrializzazione. I ristoranti che partecipano al progetto si estendono da Cento fino a Goro, e hanno potuto avvalersi della collaborazione del consorzio, che senza intermediazioni ha permesso la vendita e la consegna del Riso IGP a condizioni vantaggiose tramite i risicoltori associati.
” Secondo l’indagine Qualivita – ricorda Adriano Zanella presidente del Consorzio – nel 2018 ben l’86% degli esercizi di ristorazione usa prodotti IGP/DOP nelle proprie ricette. Eppure, solo il 39% dei ristoratori intervistati comunica e valorizza l’utilizzo di prodotti IGP/DOP presso i consumatori (carte del menù, listini, presentazioni, certificati, etc.). L’iniziativa creata in collaborazione con Ascom e Fipe tende a valorizzare sempre di più la ristorazione d’eccellenza legata all’utilizzo dei prodotti a marchio di qualità, come il Riso del Delta del Po IGP, in particolare nella informazione/formazione verso i consumatori. L’inserimento nei menù dei ristoranti è l’inizio di un percorso importante, che parte dalle province di Ferrara e Rovigo, ma che sarà ampliato nei territori circostanti per creare un vero e proprio circuito d’eccellenza “. I menu contenenti ricette di risotti sono consultabili attraverso i canali sia del consorzio stesso sia di Ascom Confcommercio (sito e facebook istituzionali).
“Con il lancio di questa iniziativa, intendiamo dimostrare che i ristoratori possono costituire un canale privilegiato per affermare un prodotto e renderne abituale il consumo – auspica Matteo Musacci presidente provinciale Fipe Confcommercio –. Oltretutto la caratterizzazione come Igp costituisce di per sé un valore aggiunto; spetta e conviene agli stessi pubblici esercizi valutare come sfruttare al meglio questa ricchezza, in maniera tradizionale o innovativa. Perciò l’iniziativa non ha limiti di durata, e resta aperta a ulteriori adesioni di chi creda in questo progetto di valorizzazione, al tempo stesso della propria attività e del territorio”.

I ristoranti che aderiscono al Decennale del Riso del Delta del Po Igp si trovano a: Argenta (Cavallino bianco), Cento (Il girone dei golosi), Codigoro (L’oasi di Canneviè, Vo d’or), Comacchio e Lidi (Bagno Astor, Bagno Nettuno, Bagno Sarah, Gallanti Beach – Il Gallantino, Locanda del Delta, Nuovo Apollo, Quelli di Flip, Sagano, Trattoria del borgo), Ferrara ( Manifattura Alimentare, Leon d’Oro [solo punto vendita], Gelateria K2), Goro (Locanda Ferrari, Motonave Principessa), Lagosanto (Bottega e Cucina Da Pateracchio, La Saraghina, Osteria Matterello), Mesola (Locanda del Bosco), Ostellato (Il Tassone, Osteria delle Vallette, Trattoria Stella d’oro), Portomaggiore (Al Baruffino), Porto Tolle (Canarin, Osteria Arcadia), Porto Viro (Zafferano), Spazzate Sassatelli (M’Attira), Ariano nel Polesine (Villa Ferri).

Il 2019 è l’anno di celebrazione del Decennale di ottenimento del marchio d’eccellenza IGP (2009/2019).

Progetti principali:
progetto con i ristoranti del territorio per inserire il Riso IGP nei menù
progetto con gli istituti alberghieri dell’Emilia-Romagna e del Veneto per ampliare la didattica sui prodotti del territorio
partecipazione alle principali fiere dell’agroalimentare italiano (Vinitaly Verona, Cibus Connect Parma, Festival della Cucina Veneta Albignasego, Festival DOP/IGP Lazise
Vetrina del Riso alla Sagra del Riso a Jolanda di Savoia, e alla Fiera del Riso a Porto Tolle
progetto solidale con le Caritas diocesane di Adria-Rovigo, Chioggia e Ferrara-Comacchio per la distribuzione di confezioni di Riso IGP alle famiglie in stato di bisogno
settimana del Riso IGP a FICO Bologna (domenica 20 ottobre si parte con l’evento “Tramonto diVino” organizzato dalla Regione Emilia-Romagna, poi dal 21 al 26 ottobre tante attività dedicate al Riso IGP all’interno di FICO Bologna)
Le iniziative promozionali sono patrocinate da: Ministero Politiche Agricole, Regione Emilia-Romagna, Regione Veneto, Camera di Commercio Ferrara, Camera di Commercio Venezia-Rovigo, MAB Unesco / Parco del Delta del Po, Ascom Confcommercio, Caritas Italiana, BPER Banca.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi