COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > Il futuro del calcolo distribuito al centro di un convegno

Il futuro del calcolo distribuito al centro di un convegno

Tempo di lettura: 2 minuti

da: ufficio Comunicazione ed Eventi Unife

organizzato dal Dipartimento di Matematica e Informatica e dal Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra di Unife

Da mercoledì 27 a venerdì 29 maggio, dalle ore 9 alle ore 18, l’Aula EC4 del Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Ferrara (via Voltapaletto, 11) ospiterà il Convegno internazionale dal titolo “5th DIRAC User Workshop“, un appuntamento che riunirà esperti di calcolo scientifico provenienti, oltre che da numerosi paesi europei, anche da Cina, Giappone e Stati Uniti.

L’evento è organizzato in Ateneo da Eleonora Luppi, Associato del Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra, e da Luca Tomassetti, Ricercatore del Dipartimento di Matematica e Informatica, entrambi membri del comitato scientifico del Convegno.

“Durante la tre giorni – spiegano gli organizzatori – utilizzatori, amministratori e sviluppatori delle complesse infrastrutture di calcolo che uniscono migliaia di calcolatori sparpagliati in varie sedi nel mondo (DIRAC – Distributed Infrastructure with Remote Agent Control Interware), appartenenti a comunità scientifiche eterogenee, si confronteranno per discutere lo stato dell’arte del calcolo largamente distribuito e per definire le future linee di sviluppo.
Particolare attenzione sarà rivolta alla gestione e all’analisi di grandi moli di dati (big data), soprattutto in riferimento alle applicazioni per gli esperimenti di fisica, in corso e in fase di progetto, in Cina, Sud America, Giappone e al CERN”.
Proseguono gli organizzatori: “I partecipanti presenteranno relazioni sulle proprie esperienze nell’ambito delle applicazioni scientifiche di questi particolari sistemi di calcolo e gli sviluppatori presenteranno in dettaglio le principali funzionalità e i prossimi sviluppi di DIRAC.
Una giornata sarà inoltre dedicata a fornire un tutorial sulla gestione, lo sviluppo e le estensioni del software DIRAC che rappresenta il principale punto di accesso alle griglie computazionali, alle risorse di calcolo on-demand e alle Cloud per numerose comunità scientifiche”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi