Home > COMUNICATI STAMPA > Il giorno della memoria alla Casa della Cultura

Il giorno della memoria alla Casa della Cultura

Tempo di lettura: 2 minuti

Da: Ufficio Stampa della Biblioteca Comunale di Tresigallo

Martedi 28 gennaio alle ore 18 in occasione del Giorno della Memoria si terrà alla Casa della Cultura la conferenza “Trasmettere il Ricordo: Il museo dell’ebraismo italiano e della Shoah come strumento di memoria”
interviene Simonetta della Seta direttore del MEIS, introduce Anna Quarzi presidente dell’Istituto di Storia Contemporanea.

Simonetta della Seta, Direttore del MEIS-Museo nazionale dell’ebraismo italiano e della Shoah, è studiosa di storia del Popolo Ebraico, di Israele e del Medio Oriente e giornalista professionista. Ha lavorato per anni come corrispondente dal medio oriente per Il Giornale, Panorama, le reti Mediaset e la radio dellaSvizzera italiana (RSI). Della Seta è autrice di decine di articoli scientifici pubblicati in italiano,inglese ed ebraico. Tra i suoi libri: Israeliani e palestinesi, il costo della non pace (Giuntina-Nardini),Il Guardiano del Santo Sepolcro (Mondadori); La natura dello Stato ebraico (Bruno Mondadori). Nel 2001 ha fondato con Lucia Annunziata l’agenzia di stampa ApBiscom (poi Apcom), di cui è stata caporedattore centrale e poi vicedirettore.Nel 2004 è stata nominata dal Ministero degli Affari Esteri Direttore di chiara fama dell’Istituto Italiano di Cultura in Israele, dove è rimasta fino al 2009. Dal 2009 al 2015 ha avuto l’incarico di Consigliere dell’Ambasciatore d’Italia in Israele. Dal 2012 al 2014 ha diretto la Fondazione Italia Israele per la Cultura e le Arti, di cui è ancora consigliere nel CdA. Dal 2015 faparte del Comitato di coordinamento per le celebrazioni in ricordo della Shoah presso la Presidenzadel Consiglio. Della Seta ha insegnato Storia dello Stato di Israele e Storia del Sionismo al Collegio Rabbinico di Roma e presso l’università israeliana Interdisciplinary Center di Herzlyiah. Nel 2007 èstata insignita dal Presidente Giorgio Napolitano con l’onorificenza di Commendatore dell’Ordine della Stella d’Italia.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi