Home > COMUNICATI STAMPA > Il Giorno della Memoria con due incontri online e breve visita alla Cella Ticchioni

Il Giorno della Memoria con due incontri online e breve visita alla Cella Ticchioni

Tempo di lettura: 3 minuti

Da: Katia Romagnoli, Comune di Codigoro

Due incontri online con gli alunni delle scuole primarie e delle scuole secondarie di primo grado, per celebrare il Giorno della Memoria.
In occasione del 76° anniversario della fine dell’Olocausto, il Comune di Codigoro, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Codigoro, ha organizzato due distinti momenti di commemorazione della Shoah, attraverso una serie di letture a tema, dedicate agli studenti.
” Il 27 gennaio 1945 è una data fondamentale per la storia dell’Europa e dell’Umanità – ricorda il sindaco Sabina Alice Zanardi -;le truppe sovietiche riuscirono ad abbattere i cancelli di Auschwitz, permettendo al mondo intero di scoprire quali crudeltà erano state commesse dal regime nazista di Hitler all’interno di quello e di tanti altri campo di sterminio. Milioni di innocenti, tra ebrei, persone con disabilità furono deportati, imprigionati e lasciati morire, perché ingiustamente ritenuti inferiori. Ricordiamo questa data simbolo della fine degli orrori della guerra – aggiunge il Sindaco – e delle ingiustizie subite anche da oppositori del regime, perché è dovere di tutti, delle istituzioni e delle giovani generazioni ricordare quelle pagine buie della nostra storia.”
La pandemia non ferma le celebrazioni del Giorno della Memoria che, domani, mercoledì 27 gennaio, prenderanno il via, alle ore 10.30, dalla Cella Ludovico Ticchioni, con il saluto del Sindaco, rivolto agli alunni delle scuole primarie. Seguiranno, dalla Sala del Consiglio Comunale, letture a tema, tra le quali brani del diario di Anna Frank.
L’iniziativa si svolgerà online con una duplice diretta, sul profilo Facebook del Sindaco e del Comune di Codigoro e sulla piattaforma Zoom (per gli alunni ed i loro insegnanti). Alle ore 12 un secondo momento commemorativo coinvolgerà, con modalità analoghe, gli alunni della scuola secondaria di primo grado.
La breve visita alla cella in cui lo studente partigiano, Ludovico Ticchioni, di soli 17 anni, fu imprigionato per 49 giorni, prima dell’uccisione avvenuta in Piazza Matteotti, il 14 febbraio 1945, vuole essere un omaggio a chi ha sacrificato la propria vita, per restituire a Codigoro e all’Italia la libertà e la democrazia, schiacciate dal regime nazi-fascista.
Collaborano alla realizzazione del Giorno della Memoria: i docenti e gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Codigoro, Ruggero Pimpinati del Gad Amici del Teatro, Lauro Beccari e i dipendenti comunali Anna Meneghini, Giorgia Ruffato, Rita Brandolini, Milena Medici, Marco Ronconi e Katia Romagnoli.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi