Home > COMUNICATI STAMPA > Il Gruppo dei Dieci presenta “Tutte le direzioni in Falltime 2019”

Il Gruppo dei Dieci presenta “Tutte le direzioni in Falltime 2019”

Da: Organizzatori

Al via da domenica la nuova edizione per l’autunno, cinque i concerti allo Spirito di Vigarano Mainarda (Ferrara). Musica dal 20 ottobre fino al 21 dicembre 2019, premio Tutte le Direzioni 2019 a Piero Angela.

Non fa tempo a chiudersi la ricca rassegna estiva che Il Gruppo dei 10 è già al lavoro per proporre altra musica dal vivo, per far riunire gli appassionati in un unico, accogliente luogo, lo Spirito di Vigarano Mainarda (Ferrara), durante la stagione autunnale.

“Tutte le direzioni in Falltime 2019” prenderà il via domenica 20 ottobre e si svilupperà, in un percorso composto da cinque tappe, fino al 21 dicembre. La location scelta è ancora una volta una conferma: lo Spirito, il bel locale di Vigarano Mainarda che si affaccia su un lago suggestivo, in cui si svolge per tutto il resto dell’anno l’attività musicale de Il Gruppo dei 10.

L’anteprima – Domenica 20 ottobre, all’ora di pranzo, sarà il pianista e cantante Franco Fasano, accompagnato dalla fisarmonica di Max Tagliata, a inaugurare la stagione. Con un aperitivo e il pranzo (inizio alle ore 12), il concerto sarà una sorta di anteprima di Tutte le Direzioni in Falltime 2019, il cui programma completo verrà annunciato venerdì 18 ottobre in conferenza stampa (alle ore 12 a Molto più che Centrale in via Boccaleone 8 a Ferrara). Sarà un modo diverso di trascorrere la domenica, accarezzati dalle note e dalle parole coinvolgenti e un po’ malinconiche che solo le canzoni di Fasano sanno offrire.

Per informazioni e prenotazioni: Spirito – via Rondona 11d, Vigarano (Ferrara), 0532.436122 e 339.4365837. Tutte le informazioni degli eventi in programma si potranno trovare anche sulla pagina Facebook de Il Gruppo dei 10.

Il programma:
Gli orari si riferiscono all’apertura della sala
I concerti seguiranno pranzo e cena

1/ Domenica 20 ottobre 2019
Ore 12/Spirito
“fff Fortissimissimo: Franco Fasano + Max Tagliata”

Franco Fasano – Piano e voce
Massimo tagliata – Fisarmonica

“fff Fortissimissimo” è un progetto di Franco Fasano per festeggiare i suoi primi 40 anni di carriera discografica con il meglio dei suoi successi e la sua talentuosa avventura che ha segnato oltre un trentennio di storia della musica leggera italiana. Il titolo riprende le tre “f” della musica in cui gli interpreti sono esortati dal compositore a dare il massimo, che è diventato non solo un semplice album doppio, ma un’opera d’arte che ha visto lavorare circa 350 artisti tra autori, arrangiatori, musicisti, cantanti, ingegneri del suono e assistenti, con l’obiettivo di rendere questa antologia sonora un vero e proprio documento del pensiero musicale di Fasano, e che lo stesso porterà ora allo Spirito, accompagnato da Max Tagliata alla fisarmonica.

Franco Fasano è considerato uno degli autori che più ha contribuito a lasciare un segno importante nella storia della canzone italiana dagli anni ’80 a oggi. Ha partecipato quattro volte al Festival di Sanremo come interprete. Nel 1989 l’ha vinto con ‘Ti lascerò’ cantata dall’inedita coppia Anna Oxa- Fausto Leali. Altre grandi voci – come Mina e Andrea Bocelli – hanno cantato le sue canzoni. Dal ’94 si dedica anche alla musica per l’infanzia scrivendo per Lo Zecchino d’Oro e tante sigle televisive per i cartoni animati, rimaste indelebili nel cuore degli italiani. Nel 2005 vinse sempre a Sanremo l’ambito Premio della critica Mia Martini con ‘Colpevole’ (interpretata da Nicola Arigliano). Tra i titoli ci sono cavalli di battaglia sanremesi (Regalami un sorriso, Io amo, Mi manchi, Vieni a stare qui, Colpevole, Ti voglio senza amore) ma anche importanti canzoni sociali (Da Fratello a fratello); storici brani per lo Zecchino d’Oro (Goccia dopo goccia) e cartoni animati (Piccoli problemi di cuore); gli inediti L’Amore che mi devi, scritto insieme a Bruno Lauzi, e La Luna, scritto nel 1995 per Mia Martini; la bellissima Il giorno che la musica finì, in duetto con Gatto Panceri, e un divertente brano corale dedicato a tutti i suoi coetanei (molti dei quali, musicisti ed ex compagni di liceo, con lui in studio di registrazione): Noi del ’61.

Massimo Tagliata è fisarmonicista, pianista e arrangiatore. Nato a Siracusa il 29 maggio 1973, ha iniziato da giovanissimo l’attività di musicista professionista e di compositore. Negli anni cresce e si sviluppa il suo interesse per la musica latina e per il jazz. Dal 1998, Massimo Tagliata ha intrapreso importanti collaborazioni con musicisti quali Teo Ciavarella, Felice Del Gaudio e il gruppo Banda Favela, con il quale ha realizzato una tournee nei jazz club più prestigiosi dell’Europa e del Giappone (Blue Note di Tokio). Parallelamente ha proseguito la strada del tango con il progetto del Trio Lumiere, che svolge carriera concertistica in Italia e nei paesi europei ed extraeuropei. Grazie alla sua versatilità musicale, collabora con numerosi musicisti del panorama nazionale addentrandosi nei generi musicali del jazz, tango, musica italiana d’autore e musica popolare.

2/ Giovedì 7 novembre 2019
Ore 20/Spirito
“Keep on swingin” Harry Allen Quintet

Harry Allen – Sax Tenore
Alfredo Ferraio – Clarinetto
Sandro Gibellini – Chitarra Elettrica
Roberto Piccolo – Contrabbasso
Ellade Bandini – Batteria

Sarà un quintetto composto da veri numeri uno del jazz, quello che si riunisce allo Spirito giovedì 7 novembre, per dar vita a una serata che si preannuncia infuocata, sia per le capacità ritmiche dei cinque, che per quelle di brillantezza di fraseggio di tutti i componenti del gruppo. Attorno ad Harry Allen, in assoluto uno dei protagonisti dell’attuale mainstream jazz, già presente in passato a una delle serate proposte dal Gruppo dei 10, si sono riuniti altri importanti “amici” dell’associazione ferrarese. Un legame forte che si alimenta di anno in anno, contribuendo a offrire ottima musica nel nostro territorio. È da ricordare, infatti, che sia Ferrario, che Gibellini e Bandini sono fra i musicisti presenti nel cd “Musica”, opera prima dei “Blue Napoli”, formazione nata da un’idea del direttore artistico del Gruppo dei 10, che ha ottenuto ovunque unanimi consensi, fino a vincere il Premio Carosone nel 2009 con il cd Ammore.

3/ Domenica 17 novembre 2019
Ore 12/Spirito
“Lunch time in Jazz”

DJ Il Gruppo dei 10
VJ Spirito

Una sperimentazione, un curioso break rispetto a quanto finora proposto dal Gruppo dei 10. Domenica 17 novembre, all’ora di pranzo, si potrà trascorrere una domenica un po’ diversa dall’ordinario. Il Gruppo dei 10 presenterà, con l’aiuto tecnico di Stefano Pariali dello Spirito, una personale playlist jazzistica, creando il giusto sottofondo per il pranzo e l’inizio del pomeriggio, per far conoscere sempre più la storia del jazz attraverso scelte particolarmente coinvolgenti. Al team dello Spirito è invece affidata la conclusione della domenica in musica, con un’altra playlist, questa volta di video, un viaggio per immagini per ripercorrere i grandi momenti della storia del jazz.

4/ Giovedì 28 novembre 2019
Ore 20/Spirito
“The great connection”

Sportiello-Parrott Duo
Rossano Sportiello – Pianoforte
Nicki Parrott – Contrabbasso e voce

Erano stati già ospiti in cartellone due anni fa, sarà per questo un felice ritorno quello di Rossano Sportiello e Nicki Parrott che, forti di una collaudata collaborazione, animeranno la penultima serata in rassegna per il 2019. La suadente quanto cristallina voce di Nicki Parrott si unirà all’eleganza pianistica di Rossano Sportiello, vincitore del prestigioso Prix du Jazz Classique de l’Academie du Jazz de France nel 2005. Durante la serata, inoltre, verrà presentato anche il libro ‘L’uva e l’acciaio’, la storia romanzata da Camilla Ghedini fra vita e carriera del tenore Daniele Barioni.

Già ospite acclamato in altre edizioni di Tutte le Direzioni, Rossano Sportiello, esordisce giovanissimo come pianista della gloriosa Milano Jazz Gang. Collabora con artisti quali Lino Patruno, Gianni Basso, Franco Cerri, Tullio De Piscopo, Gianni Coscia. A New York affianca Scott Hamilton, Rebecca Kilgore, Bucky Pizzarelli, Howard Alden, Ken Peplowski, Eddie Davis, Harry Allen e molti altri. La sua cifra stilistica riunisce trent’anni di storia del jazz, ispirandosi alle varie tendenze musicali tra gli anni ’30 e i primi anni ’60: da Fats Waller a Bill Evans, passando attraverso Teddy Wilson, Art Tatum, Hank Jones, Tommy Flanagan e il suo mentore Barry Harris. Non va dimenticato che Rossano Sportiello è anche uno dei protagonisti di “Blue Napoli”.

Nicki Parrott è una vocalist e contrabbassista con la quale Sportiello ha già inciso diversi dischi e concluso molti tour. I due proporranno un jazz di grandissima classe, che trasporterà per una serata nelle atmosfere degli splendidi locali jazz di New York. Nicki ha partecipato ai maggiori festival mondiali, inclusi il Mary Lou Williams Jazz Festival, Newport Jazz Festival, Jazz in July at the 92nd Street Y, Litchfield Jazz Festival, Detroit Jazz Festival, Lionel Hampton Jazz Festival, Newport Beach Jazz Party, Jazz Ascona e Bern Jazz Festival in Svizzera. È un volto noto a Broadway e in televisione. Nel 2010 il suo album Black Coffee è Disco d’oro dallo Swing Journal’s. Nel 2012, Nicki apre il Fujitsu Concorde Jazz festival dopo la pubblicazione del suo ottavo cd con la Venus “Sakura Sakura”.

5/ Sabato 21 dicembre 2019
Ore 20/Spirito
“Non solo M.E.N.”

Nico Gori – Sax Alto e Soprano
Massimo Moriconi – Contrabbasso
Ellade Bandini – Batteria
Emilia Zamuner – Voce

Non solo M.E.N., questa volta. Ospiti in una delle calde serate di Tutte le Direzioni in Summertime 2019, il trio (che gioca sul divertente acronimo che si sono inventati tre dei musicisti più interessanti che l’Italia può vantare) si arricchisce grazie all’innesto di una talentuosa cantante napoletana (con cognome friulano), che si sta imponendo sulla scena jazzistica nazionale. A suonare insieme allo Spirito di Vigarano Mainarda (Ferrara), per l’ultima data in programma, saranno Massimo Moriconi (M) al basso elettrico e contrabbasso, Ellade Bandini (E) alla batteria e infine Nico Gori (N), sax soprano, sax contralto e clarinetto, già ospite più volte negli ultimi anni nelle rassegne promosse dal Gruppo dei 10, ai quali si unisce alla voce Emilia Zamuner, per proporre le sonorità più tradizionali del jazz, rivisitate attraverso il particolare estro di ciascuno dei componenti.
Una bella curiosità: il gruppo così formato, infatti, parteciperà dopo una settimana a Umbria Jazz Winter, di cui la data a Ferrara costituisce un’anteprima importante.

In occasione dell’ultimo concerto, per Tutte le Direzioni 2019 verrà premiato Piero Angela, divulgatore scientifico, giornalista, scrittore e conduttore televisivo tra i più amati e seguiti in Italia.

A illustrare l’iniziativa: Alessandro Mistri, direttore artistico de Il Gruppo dei 10; Massimo Cavalleretti, presidente de Il Gruppo dei 10.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi